HEATHER WATSON VITTIMA DI “CYBER BULLISMO”: INSULTATA SU INTERNET DOPO LA SCONFITTA A WIMBLEDON

La seconda tennista britannica nel ranking WTA viene insultata pesantemente dal popolo di internet: la sua risposta su twitter: “gente poco coraggiosa”
venerdì, 1 Luglio 2016

Il mondo di Internet per un personaggio pubblico, si sa, è pieno sia di lati positivi che di lati negativi: sicuramente la 24enne Heather Watson in questi istanti sta vivendo in prima persona il lato crudo e oscuro della rete; la britannica infatti, reduce da una sconfitta al primo turno di Wimbledon dopo un match-maratona contro la tedesca Beck, è stata pesantemente attaccata sui social dai tifosi della Gran Bretagna, insulti pesanti che sono sfociati addirittura in attacchi personali con riferimenti ingiustificabili sul suo peso e sul suo aspetto.

La Watson non ci sta e risponde: “Capaci di insultare solo dietro ad un computer”

E’ stata la stessa Watson a denunciare questi abusi online, parlandone dapprima negli spogliatoi con le sue colleghe britanniche Naomi Broady e Tara Moore e successivamente scrivendo un eloquente messaggio sul noto social Twitter: “Tutte le persone che mi insultano sui social sono dei vigliacchi, non hanno e non avranno mai il coraggio di dirmi certe cose per persona, è per questo che si nascondono dietro un computer”. “Entrare sui social dopo una sconfitta sta ormai diventando un auto-punizione” – aggiunge la Watson amareggiata – “ormai trovo sempre degli attacchi personali, ed entrare su Twitter dopo la sconfitta a Wimbledon è stato terribile. Non leggere i messaggi su Twitter? Cerco già di leggerne il meno possibile, ma nascondersi non è una soluzione”.

Johanna Konta: “Leggere certi commenti puo’ rovinarti la giornata”

Anche Johanna Konta, dopo la vittoria nel primo turno di Wimbledon contro la portoricana Monica Puig, ha voluto dire la sua sull’argomento: “Se uno è di cattivo umore e legge tutti questi commenti negativi si rischia veramente di rimanerci molto male; è un peccato che esistano queste persone che passano il tempo e si divertono a riempire di attacchi gratuiti i nostri social, sarebbe importante non leggerli, non prestare attenzione a queste cose per quanto possibile”.

Non solo Heather Watson; minacciato anche il sudafricano Kevin Anderson

Heather Watson non è l’unica tennista ad avere subito degli attacchi online negli ultimi tempi: il sudafricano Kevin Anderson solo pochi giorni prima aveva denunciato delle minacce personali dopo la sconfitta con Istomin; il sudafricano a caldo ha commentato su twitter in modo ironico alle minacce: “Sono molto dispiaciuto per la mia sconfitta di ieri, ma per fortuna ho ricevuto un sacco di minacce su Twitter e Facebook che mi hanno fatto tornare il buon umore”; tornato poi sull’argomento, ha espresso una sua opinione sui troll di internet: “Succede praticamente dopo ogni partita, a prescindere dalle circostanze, molte persone scommettono su di te o contro di te e in ogni caso a fine partita ci troviamo insulti sui social e commenti censurabili e inappropriati”.


Nessun Commento per “HEATHER WATSON VITTIMA DI "CYBER BULLISMO": INSULTATA SU INTERNET DOPO LA SCONFITTA A WIMBLEDON”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.