HENMAN: LA GRAN BRETAGNA PUÒ SCONFIGGERE L’ITALIA

Tennis – L’ex giocatore britannico famoso per il suo serve and volley esprime il suo parere riguardo al prossimo match di Coppa Davis tra Italia e Gran Bretagna.

Manca ancora un mese alla sfida di quarti di finale di Coppa Davis tra Italia e Gran Bretagna che si giocherà a Napoli. Un match che potrebbe essere importante per entrambe le nazioni, le quali negli ultimi anni hanno partecipato veramente poche volte al World Group. Specialmente la Gran Bretagna, che non vinceva un match di prima fascia dal 1986 (vittoria sulla Spagna firmata da Bates e Lloyd. Ed uno dei suoi giocatori più rappresentativi del passato, Tim Henman, ha voluto dire la sua riguardo al match contro la squadra italiana.

Questo è un ottimo momento per il tennis britannico. Giocare in casa dell’Italia non è mai semplice, sono una buona squadra ma è un incontro che si può vincere”, ha detto il quattro volte semifinalista di Wimbledon.

Henman commenta anche con soddisfazione la “storica” vittoria in ottavi di finale degli inglesi in casa degli Stati Uniti. “I ragazzi sono stati molto bravi, del resto l’occasione di avere gli americani che schierano Sam Querrey e Donald Young era da sfruttare assolutamente. I meriti sono stati anche del capitano Leon Smith, che non ha schierato nel singolare il giovanissimo Kyle Edmund, appena tornato da un torneo, dando fiducia al meno accreditato James Ward”.

Proprio la vittoria di Ward su Sam Querrey ha meravigliato positivamente Henman. “Quando sono andato a dormire il punteggio era di due set a uno per l’americano, e per James mi sembrava già un ottimo risultato. Ma quando mi sono svegliato il mattino dopo e ho visto il risultato è stata una sorpresa assoluta. Ward ha fatto una grande impresa portandoci sul 2-0. Sia io che Greg Rusedski sappiamo quanto è difficile vincere un match in Coppa Davis”.

I due britannici furono infatti fermati proprio dagli Stati Uniti di Jim Courier e Todd Martin nel 1999 a Birminghman, quando entrambi erano all’interno dei top 20. I due inglesi riuscirono a vincere il doppio ma un Courier in versione Highlander vinse due battaglie al quinto set prima con Henman e poi contro Rusedski, mettendo a segno la vittoria corsara sul 3-2.Anche per questo la voglia di Davis dei tifosi britannici è veramente tanta. I nostri Fabio Fognini, Andreas Seppi e Simone Bolelli, dovranno stare particolarmente attenti. Soprattutto perché la Gran Bretagna potrà schierare il numero 4 del mondo Andy Murray, uno che a rompere i tabù è decisamente bravo.

 

 

 

 


Nessun Commento per “HENMAN: LA GRAN BRETAGNA PUÒ SCONFIGGERE L’ITALIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.