HENRI LECONTE INCONTRA TSONGA: “POTREI AIUTARTI A VINCERE UNO SLAM”

Dopo l'intervista di qualche giorno fa all'Equipe di Jo-Wilfried Tsonga che raccoglieva il disappunto del gigante di Le Mans circa il comportamento di Henri Leconte negli ultimi mesi, è lo stesso ex finalista del Roland Garros a mettere fine alle polemiche.
lunedì, 2 Febbraio 2015

La Francia del tennis sembra vivere di ricchi e gustosi episodi a mezzo stampa. Dopo le polemiche, alcune anche (diciamocelo) stucchevoli nei confronti di Clement circa la sua ( secondo l’accusa) gestione discutibile degli atleti in occasione della finale di Coppa Davis a Lille, adesso si torna a parlare di Henri Leconte sul discorso Jo-Wilfried Tsonga.

Il 28 gennaio scorso dalle colonne del prestigioso quotidiano l’Equipe, il gigante di Le Mans aveva fatto capire senza mezzi termini come Leconte non fosse stato sempre disponibile verso i tennisti, rammaricandosi e non poco per quest’assenza. A quanto pare dopo la pubblicazione di quell’intervista qualcosa dev’essere scattato nella testa dell’ex finalista al Roland Garros nel 1988 ed ha preferito incontrare lo stesso giocatore in privato cercando una soluzione su queste tante, troppe, polemiche attorno alla Francia del tennis.

Alla domanda fatta dai colleghi transalpini, sul perchè avesse voluto incontrare di persona Jo-Wilfried, l’ex tennista ha risposto così: ” Non c’è da far polemica, nella maniera più assoluta. Jo era un po’ seccato, arrabbiato, era scosso. Queste reazioni per me significano soltanto una cosa, voglia di fare. Certo, digerire una sconfitta maturata in quel modo in Davis Cup non è per niente semplice ma ora tutto quello che è successo a Lille fa parte del passato e dobbiamo soltanto capire come far arrivare i tennisti francesi, nelle migliori condizioni possibili, nella seconda settimana degli Slam”.

Una delle principali ‘accuse’ mosse da Tsonga a Leconte era proprio rivolta alla grande stella del tennis francese, reo di aver per così dire ‘abbandonato’ per troppo tempo le scene tennistiche non consentendo ai più giovani di poter fruire della sua esperienza.

Questo è vero, c’è stato un periodo in cui preferivo dedicarmi ad altro. Ma oggi è diverso. Intervengo volentieri nei media, seguo i tornei, in particolare quelli dello slam, e oggi, perché no? Se si trattasse di aiutarli per farli progredire potrei pensarci…”  la risposta di Leconte.

Il 51enne francese ha poi parlato di una sua possibile carica nello staff della nazionale francese, perchè no quella di allenatore: “Questa è una cosa su cui non posso dire nulla perchè al momento non c’è nulla. Certo è che, precedentemente, l’avevo proposto alla federazione ma non ha dato seguito alla mia proposta. Ad un certo punto, quanto smettiamo di giocare, ci si allontana dal tennis perché ci sentiamo stanchi e stufi. Ma poi ritorniamo, perché è la nostra famiglia, la nostra vita, e forse perché sentiamo il desiderio di rivivere le stesse emozioni ma in altro modo”.


Nessun Commento per “HENRI LECONTE INCONTRA TSONGA: "POTREI AIUTARTI A VINCERE UNO SLAM"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.