HENRI LECONTE NOME FORTE PER IL DOPO CLEMENT?

Henri Leconte potrebbe guidare la Francia in Davis per il dopo Clement. Superata la concorrenza di Noah, il 52enne ex finalista al Garros è già entusiasta: "Bisogna sfruttare questa generazione di tennisti".
mercoledì, 22 Luglio 2015

TENNIS – Dopo l’eliminazione ai quarti di finale per mano della Gran Bretagna capitanata da Andy Murray, sono giorni di consultazioni in casa Francia. Il tema forte è sostanzialmente uno, il futuro dell’attuale capitano del team, Arnaud Clement. Ogni qual volta che i ‘galletti’ falliscono un appuntamento fondamentale in Davis spunta sempre il nome di Yannick Noah per la sostituzione dell’ex campione in doppio a Wimbledon. Ma, ed è notizia di queste ore, anche stavolta non pare essere l’istrionico Noah il candidato principe per l’ambito ruolo. E’ forte, infatti, la candidatura di Henri Leconte che, contattato da alcuni media francesi, non ha scartato quest’ipotesi, tutt’altro.

Siamo forse ad una decisione che si sarebbe dovuta prendere già otto mesi fa dopo la sconfitta in finale a Lille contro la Svizzera di Federer ma, allora, fu confermata la fiducia a Clement nonostante le critiche (pesantissime) di una nazione intera. Oggi, come in occasione della finalissima, si imputano al coach alcune scelte strane, oltre che non aver saputo sfruttare appieno la generazione d’oro dei vari Tsonga, Monfils, Gasquet, Simon.

Clement, non è ancora stato sollevato dall’incarico ma dovrebbe essere questione di giorni. Yannick Noah, primo nome pensato per far ripartire l’assalto Davis nel 2016 pare essersi defilato visti alcuni rapporti (inesistenti) con alcuni senatori del gruppo, Gasquet in testa. Certo, il suo è un curriculum di tutto rispetto fatto di vittorie pesantissime tra il 1991 ed il 1996, ma la sensazione è che si cercherà altrove.

E quindi ecco il nome di Henri Leconte. Quest’ultimo è stato avvicinato da France Info e, ai loro microfoni ha detto la sua circa questa possibilità: “Sono pronto ad aiutare la Francia, sono pronto a dare una mano a questi ragazzi. E’ così grande il potenziale che abbiamo che non può essere disperso. Siamo dei fortunati ad avere a disposizione giocatori così forti e così duttili ad ogni superficie. Bisogna creare delle zone di confort e metterli nella posizione più comoda per esprimersi al 100%”, ha spiegato.

“Se domani la Federazione mi chiamasse e mi chiedesse di accettare questa sfida sarei pronto nel farlo. Penso di avere l’esperienza giusta per guidare questo team ed ho, dalla mia, una forte motivazione quando penso alla Davis”, ha detto Henri Leconte.

“Certo, ci sarebbero alcune cose da modificare, da sostituire, ma questo eventualmente potrebbe essere un discorso da fare solo dopo la firma. Abbiamo bisogno di apportare qualche cambiamento per ripartire di slancio”, ha concluso il 52enne di Lillers.


Nessun Commento per “HENRI LECONTE NOME FORTE PER IL DOPO CLEMENT?”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.