HERBERT SORPRENDE THIEM A ROTTERDAM, OK NISHIKORI A BUENOS AIRES

In Olanda l'attuale numero 8 del mondo è stato battuto in due set dal francese. In Argentina invece nessun problema per la testa di serie numero uno del torneo

TENNIS – Si è delineato il quadro delle semifinali del torneo Atp 500 di Rotterdam. Dopo le vittorie pomeridiane di Berdych e Tsonga infatti, nella sessione serale a staccare il pass per il match che vale la finalissima sono stati David Goffin, ai danni di Dimitrov, e Pierre-Hugues Herbert, che ha battuto a sorpresa la testa di serie numero due Dominic Thiem.

THIEM

Il francese si è imposto sul giovane talento austriaco 6-4 7-6, al termine di una sfida in cui ha giocato con aggressività e buone percentuali al servizio, tanto da chiudere il primo parziale sul 6-4, strappando il servizio a Thiem proprio nel decimo game, senza concedere alcuna palla break al suo avversario. Nel secondo set invece, sul 4-4, le prime palle break per le austriaco sono arrivate, ma Herbert le annullate tutte e tre (due delle quai consecutive sul 15-40), e dopo il cambio di campo, sul servizio di Thiem ha avuto addirittura tre match-point consecutivi sullo 0-40. L’austriaco però ha reagito, ha recuperato fino al 40-40 e ha portato a casa il game del 5-5, ma poco dopo, durante il tie-break, ha ceduto 7 punti a 3 senza mai riuscire ad impensierire veramente il suo avversario, che ha conquistato così una vittoria tanto bella quanto inaspettata.

GOFFIN

Ora, per un posto in finale, Herbert se la vedrà con David Goffin, che nell’attesissimo quarto di finale contro Grigor Dimitrov si è imposto in tre set (6-4 1-6 6-3) dopo una “battaglia” di alto livello. Dopo aver portato a casa il primo parziale grazie all’unico break ottenuto nel quinto game (pur avendo dovuto salvare quattro palle break al bulgaro tra il quarto e l’ottavo gioco), il belga nel secondo set ha subito il ritorno di Dimitrov, che ha dominato in lungo e in largo, seppur dopo un primo game in cui ha dovuto annullare altre tre palle break, fino al 6-1 che lo ha riportato pienamente in partita. Nel terzo e decisivo parziale però Goffin ha strappato immediatamente il servizio al bulgaro, per il momentaneo 2-0 in suo favore, e dopo aver salvato una pericolosa palla del contro-break nel quinto game, ha gestito i successivi turni di battuta con disinvoltura, chiudendo poi i conti sul definitivo 6-4 tra gli applausi del pubblico olandese.

BUENOS AIRES

Spostandoci quindi al torneo Atp 250 di Buenos Aires, la testa di serie numero uno Kei Nishikori si è assicurato un posto in semifinale battendo Joao Sousa 6-1 6-4, al termine di una sfida in cui il giapponese ha sempre avuto in mano le redini del gioco, e adesso per un posto in finale se la vedrà con Carlos Berloq, che da wild-card ha proseguito la sua splendida cavalcata davanti al pubblico di casa sconfiggendo il brasiliano Thiago Monteiro in rimonta 3-6 6-2 6-3. L’altra semifinale del torneo argentino invece vedrà sfidarsi Pablo Carreno Busta, che ha sconfitto il connazionale spagnolo Albert Ramos Vinolas in tre set (6-3 4-6 6-4) e Alexander Dolgopolov, protagonista di una convincente vittoria in due set (7-5 6-4) ai danni di Gerald Melzer.

MEMPHIS

Passando infine al torneo Atp 250 di Memphis, sono usciti di scena ai quarti di finale sia John Isner (testa di serie numero 2) che Steve Johnson (numero 4 del seeding): il primo è stato battuto dal connazionale Donald Young in tre combattuti set (7-6 3-6 7-6), il secondo invece ha ceduto a Mikhail Kukushkin 6-0 6-4. Gli altri due semifinalisti poi sono il georgiano Nikoloz Basilashvili, che ha proseguito la sua bella cavalcata sconfiggendo il trentenne australiano Matthew Ebden 7-6 6-4, e Ryan Harrison protagonista di una vittoria in due set (6-3 6-4) ai danni di Damir Dzumhur.

(Nella foto Pierre-Hugues Herbert – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “HERBERT SORPRENDE THIEM A ROTTERDAM, OK NISHIKORI A BUENOS AIRES”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.