HINGIS E LA TERZA FASE DI UN’IMMENSA CARRIERA

La campionessa svizzera, capace di vincere assieme a Mirza e Paes, tantissimo quest'anno, non intende arrestare la sua corsa.
lunedì, 19 Ottobre 2015

TENNIS – Non c’è due senza tre. Così Martina Hingis ha deciso di tornare ancora una volta a calcare il circuito professionistico dopo le sue due, precedenti, avventure. La campionessa svizzera, che ha già vinto dodici titoli nel doppio in questa stagione continua a giocare con la speranza di migliorare, ulteriormente, il suo record da professionista e lo potrà fare grazie al prezioso ausilio di Sania Mirza e dell’esperto e quanto mai efficace Leandes Paes.

Martina, dal canto suo, pare godersi appieno questa ‘terza’ fase della sua immensa carriera e non sta nelle pelle nel voler continuare, ancora, a fare ciò che gli riesce meglio, ossia vincere: “Sania è una partner perfetta per me in questo momento. Sia lei che lo stile unico ed inconfondibile di Leander Paes, hanno sensibilmente contribuito a migliorare alcuni aspetti del mio gioco. Posso giocare, adesso, indifferentemente sia da fondo campo che a rete e questo non può essere un particolare trascurabile. Sono in una situazione di totale confort nel dividere con loro il campo, sono dei campioni sia che giochino assieme alla sottoscritta sia se giochino da soli. Sono entrambi indiani ed il loro feeling in campo viene trasmesso, spesso e volentieri anche a me rendendomi una giocatrice migliore. A volte penso che rientrare nel circuito in questo modo così dirompente non sia dovuto al caso, magari me la sono meritata appieno quest’opportunità visto il mio passato”, ha dichiarato Martina in un’intervista rilasciata a Sports Illustrated, rendendo (da campionessa) omaggio al 50% ai suoi partner.

Quello che evince leggendo le parole della Hingis è un concetto basilare ma che, troppo spesso, viene dimenticato, ossia l’andare d’accordo prima fuori che dentro al campo, cementando un feeling indispensabile per giocare assieme. “Quando nella tua vita privata accadono cose molto più grandi di una partita di tennis è ovvio che il tutto possa essere trasportato in campo con effetti assolutamente negativi. Nel mio caso andare d’accordo con una persona è uno degli aspetti primari per costruire dei successi. L’esempio più lampante è capitato proprio pochi giorni fa quando, non attraversando uno straordinario periodo di forma, Sania mi ha ripetuto spesso: “Hey Martina resta tranquilla. Insieme riusciremo a trovare la chiave giusta per esprimerci al meglio, pensiamo positivo e nulla potrà esserci precluso”. 

“Penso che questo atteggiamento sia estremamente importante ed è proprio questo l’aspetto che più apprezzo, soprattutto in Sania. Lei è oggettivamente una persona positiva che tende a cancellare ogni qualsivoglia elemento negativo. Questo, in realtà, è anche il grande pregio di Leander, ecco uno dei nostri segreti”, ha concluso la tennista elvetica che, insieme a Mirza, si è laureata campionessa in otto dei quattordici tornei giocati in questa stagione, mica male.

 


Nessun Commento per “HINGIS E LA TERZA FASE DI UN'IMMENSA CARRIERA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.