HINGIS: “HO INSEGNATO A FEDERER COME VINCERE…”

In un’intervista alla CNN, Martina Hingis ha parlato di Roger Federer e delle differenze principali fra il tennis moderno e quello di un tempo.
martedì, 19 Settembre 2017

Martina Hingis, 37 anni il 30 settembre, calca i campi del circuito WTA da oltre 20 anni ed ha potuto accumulare un bagaglio d’esperienza quasi unico. La tennista slovacca naturalizzata svizzera, ritenuta da tanti un talento limpido e precoce (diventata professionista già a 14 anni), ha affiancato Roger Federer prima che diventasse uno dei migliori di sempre ed ha vissuto il tennis in diverse epoche.

Proprio di questi argomenti, la Hingis ha parlato ai microfoni dell CNN: “Ero la più giovane in quasi tutto ciò che facevo” ha ribadito marcando le differenze fra il tennis moderno e quello di 20 anni fa: “Adesso vedo le giocatrici emergenti di oggi… Voi dite: Ostapenko ha vinto il Roland Garros a soli vent’anni. Ed io penso: un momento, alla mia epoca se a vent’anni non avevi ancora vinto uno Slam eri già considerata troppo vecchia!.

CONTRO IL TENNIS MODERNO – “Ma prima o poi le donne torneranno indietro. Quando tutte saranno capaci di controllare la potenza, uscirà di nuovo fuori la varietà. Mi piacerebbe vedere un po’ più di varietà e di di strategia nel gioco” (facendo riferimento soprattutto al circuito WTA ndr.)…”Hey, il tennis è un gioco, non solo colpito duro sulla palla! ” aggiunge

Un palmares invidiabile, quello della Hingis, che 16 anni divenne la tennista più giovane a raggiungere la prima posizione nella classifica Wta. Nonostante i tanti infortuni e 2 ritiri (ed altrettanti ripensamenti), Martina può vantare ben 25 titoli dello Slam (5 nel singolare, 13 nel doppio femminile).

LA PASSIONE – “Mi è sempre piaciuto giocare a tennis. Questo è ciò in cui riesco meglio, questo è quello che so, questa è stata la mia educazione da quando avevo due anni. Nel mio caso davvero non vorrei cambiare niente. È molto più attraente ciò che ho fatto, che dover andare a scuola. Ho frequentato la scuola fino a quando avevo 14 anni. Penso che questa sia stata  la migliore educazione che potesse ottenere. Quando andavamo in giro per il mondo mia madre si è sempre assicurata che potessi studiare”.

SU FEDERER – “Dico sempre che gli ho insegnato a vincere il suo primo torneo“, ammette ridendo riferendosi alla vittoria in doppio misto alla Hopman Cup del 2001. “Dopo la Hopman Cup finimmo per vincere anche a Sydney la settimana successiva. Abbiamo condiviso dei bei momento, poi tutti sappiamo cosa è accaduto più tardi”, conclude. Facendo riferimento alla finale di Wimbledon contro Sampras che diede il via alla splendida carriera di Roger Federer…


Nessun Commento per “HINGIS: "HO INSEGNATO A FEDERER COME VINCERE...””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.