IBI17, ANGELIQUE KERBER: “LA REAZIONE DI NASTASE È STATA MOLTO TRISTE”

Angelique Kerber è tornata numero 1 del mondo, ma non è questo il suo obiettivo principale: il suo scopo è vincere più tornei possibile. E parlando della questione Nastase, pensa che la situazione sia molto triste...
lunedì, 15 Maggio 2017

Tennis – Si sente meglio Angelique Kerber che, dopo gli ottavi di Madrid contro la Bouchard in cui si ritirò per un dolore alla coscia sinistra, non vede l’ora di scendere in campo: “Mi sento meglio. Ho fatto un controllo medico approfondito dopo Madrid e sono stata fortunata perché non è nulla di grave, solo uno stiramento muscolare. Personalmente, ho fatto bene a ritirarmi perché non si può mai sapere facendo movimenti bruschi o altro….

Il tanto chiacchierato Nastase ha presenziato al torneo di Madrid, festeggiando la sua pupilla Simona Halep specie nella cerimonia di premiazione salendo sul palco: “Non è stata bella la sua reazione in Fed Cupl, Io non so effettivamente come sono andate le cose e nemmeno lo conosco, ma posso solo dire che mi è sembrato tutto molto triste..” ha detto la Kerber.

La tedesca sta vivendo un periodo altalenante in classifica, passando dalla posizione numero 1 alla numero 2 e viceversa a poche settimane di distanza: “Lo scopo principale non è essere numero 1 del mondo, ma è importante vincere sui campi. È proprio per questo che mi alleno continuamente pensando ai grandi tornei che davvero contano più dell’essere numero 1 nel circuito. Mi sento vicina alla Angelique dell’anno scorso, c’è da dire che tutto è diverso: nuove sfide, nuovi match...”

 


Nessun Commento per “IBI17, ANGELIQUE KERBER: "LA REAZIONE DI NASTASE È STATA MOLTO TRISTE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.