IBI17, RAFA NADAL E I DUBBI SULLA TERRA ROSSA ROMANA…

Rafa Nadal conosce i campi in terra rossa come le sue tasche, sa quali sono i migliori e i peggiori. Quelli italiani non sono buoni, ma nemmeno perfetti...

Tennis – Rafa Nadal avanza al terzo turno di Roma, non per meriti ma per l’infortunio di Almagro che ha deciso di ritirarsi dal match a causa di un infortunio al ginocchio sinistro: “Poco fa, prima di entrare in conferenza stampa, ho chiesto al medico di Nicolas le sue condizioni…non sa ancora cos’ha e mi spiace molto, lo sapremo sicuramente tra un paio d’ore” ha dichiarato lo spagnolo.

Si può pensare che l’infortunio di Almagro sia dovuto alle condizioni dei campi romani? Rafa Nadal è il massimo esperto in fatto di terra rossa e chi meglio di lui può giudicare lo stato e le condizioni della sua superficie preferita? I campi qui non sono male, ma è certo che non siano i migliori del circuito. Sono comunque dei buoni campi, ma è risaputo che i campi di Montecarlo siano incredibili, anche a Barcellona e Madrid si sta avvicinando…ovviamente dopo la terra blu – sorride sarcastico. Dopo la terra blu, i vari campi sono stati ricostruiti e sono migliorati, da non credere! Non so sinceramente cosa succeda qui durante tutto l’anno, dovrebbe essere più facile mantenere i campi in perfette condizioni se il club esiste qui in questa zona tutto l’anno, no? Questi campi sono buoni ma non perfetti” ha dichiarato l’ex numero 1 del mondo che non si capacita come mai i campi non possano essere perfetti….e ha ragione.

Ieri Fabio Fognini ha sconfitto un Andy Murray del tutto sconosciuto, cosa ne pensa Rafa? “Non credo che essere numero 1 faccia questo effetto. Non capisco come mai questo calo. Ma, allo stesso tempo, è difficile rimanere stabile ad alti livelli, specie mentalmente, per settimane intere. L’anno scorso ha avuto un anno incredibile, vincendo tutti i match, specialmente l’ultima parte in cui non ha perso nemmeno una partita. Tutto questo non è facile da sopportare, nè fisicamente nè mentalmente..forse è anche solo stanco” ha concluso Nadal senza alcuna nota di stupore.

 


Nessun Commento per “IBI17, RAFA NADAL E I DUBBI SULLA TERRA ROSSA ROMANA...”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.