FEDERER A CACCIA DEL POKER

Lo svizzero è l'unico, insieme a Chang, ad aver vinto tre volte il titolo a Indian Wells. Azarenka super-favorita tra le donne
domenica, 4 Marzo 2012

Indian Wells, nel deserto della California, ospita il combined-event che apre la stagione dei Masters 1000 ATP e mette in palio un montepremi di oltre 11 milioni di dollari, due dei quali (uno ciascuno) riservati ai vincitori delle prove di singolare.

INDIAN WELLS (ATP)

Ieri – Siamo all’edizione numero ventidue del torneo che si disputa nella Contea di Riverside, tra le città di Palm Desert e La Quinta. Indian Wells è legato a filo doppio al torneo di Miami, con il quale rappresenta la prestigiosa accoppiata primaverile sul cemento americano. Per l’alta qualità dell’entry-list e la durezza dei tabelloni (sei turni per le trentadue teste di serie, sette per tutti gli altri), non è azzardato affermare che centrare la doppietta Indian Wells-Miami vale quasi quanto vincere un “major”. Nella storia dei due tornei ci sono riusciti in cinque: tre statunitensi (Courier, Chang e Sampras), Roger Federer (due volte consecutive) e Novak Djokovic (l’anno scorso). Tranne Ljubicic, solo vincitori e finalisti di prove dello Slam nell’albo d’oro di questo straordinario torneo. Chang e Federer guidano la classifica, con tre successi; i trionfi dello svizzero sono però consecutivi. Tre finali per Sampras, Hewitt, Agassi, Djokovic e Nadal: di questi, solo Andre ne ha vinta una. Solo due volte hanno vinto giocatori non compresi tra le teste di serie (Philippoussis e Corretja) mentre tra queste, la più alta ad alzare il trofeo è stato Ljubicic nel 2010: era numero 20. La finale del singolare si è disputata per diciotto volte sulla lunga distanza (51 i games della più combattuta, quella del 1991) mentre la più corta in assoluto si è registrata nel 2003, quando Hewitt ha disposto di Kuerten in appena quattordici giochi. Nel doppio dominio di Knowles-Nestor e del francese Forget (quattro vittorie a testa, Guy con tre diversi compagni). Solo Becker (1988) e Courier (1991) hanno centrato la doppietta singolare-doppio.

Oggi – Trattandosi di un Masters 1000, ci saranno tutti i migliori. Djokovic, Nadal, Federer, Murray, Tsonga, Ferrer, Berdych e Fish nell’ordine le prime teste di serie. Le wild-card sono state assegnate a David Nalbandian, Sam Querrey, Jack Sock, Denis Kudla e Robby Ginepri.

Domani – Federer sta giocando bene ma, pur avendo vinto il torneo tre volte consecutive, nelle ultime cinque edizioni si è dovuto accontentare di tre semifinali e due sconfitte premature. Lo svizzero e Murray, finalisti a Dubai, partono leggermente favoriti su Djokovic e Nadal. Lo scozzese può vantare solo una finale qui, persa malamente con Nadal nel 2009 in una delle consuete giornate ventose di Indian Wells, e potrebbe rompere il ghiaccio. Djokovic è il campione in carica ma a Dubai è sembrato a corto di condizione mentre Nadal non gioca da oltre un mese. Del Potro e Berdych i possibili outsider; un gradino sotto Tsonga e Ferrer, con lo spagnolo che ha preferito i tornei sulla terra rossa e quindi dovrà ritrovare il feeling con le superfici dure.

INDIAN WELLS (WTA)

Ieri – Il torneo, oggi denominato BNP Paribas Open, si disputa dal 1989, anche se in due occasioni (quella inaugurale e due anni dopo) si giocò a Palm Springs. Vale il discorso fatto per il maschile: l’accoppiata Indian Wells-Miami è merce rara e infatti ci sono riuscite solo Steffi Graf (due volte, 1994 e 1996) e Kim Clijsters nel 2005. In 23 edizioni, sono state ben sette le giocatrici che sono riuscite a ripetersi: Navratilova, Mary Joe Fernandez, Graf, Davenport, Serena Williams, Hantuchova e Clijsters. Lindsay detiene il record di finali disputate (6) mentre Serena (1999) e Kim (2005) sono le uniche ad aver trionfato da “unseeded”. In doppio dominio delle statunitensi Davenport e Raymond (6 titoli) che hanno trionfato tre volte insieme e tre volte con compagne diverse: Zvereva (2) e Morariu per Lindsay, Stosur (2) e Stubbs per Lisa. Nella semifinale del 2001, Venus non si presentò in campo contro la sorella Serena a causa di un presunto infortunio. Il pubblico la prese male e il giorno della finale fischiò Serena (che vinse ugualmente); da quel giorno le sorelle Williams non hanno più partecipato. Nella semifinale del 2005 Lindsay Davenport inflisse a Maria Sharapova l’unico 60 60 della sua carriera (a livello di circuito maggiore).

Oggi – L’imbattuta bielorussa Victoria Azarenka sarà la prima teste di serie in California, seguita dalla rientrante Maria Sharapova e dalla ceca Petra Kvitova. Quarta favorita Caroline Wozniacki, davanti ad Agnieszka Radwanska, Samantha Stosur, Marion Bartoli e Na Li. Cinque le italiane al via: Schiavone, Pennetta, Vinci, Errani e Brianti. Le wild-card sono state assegnate a Irina Falconi, Sloane Stephens, Jamie Hampton, Coco Vandeweghe, Lauren Davis, Urszula Radwanska, Jill Craybas e Sania Mirza.

Domani – Chi riuscirà a fermare il ciclone Azarenka? La numero uno del mondo si sta esprimendo su livelli altissimi e nessuna delle avversarie sembra in grado di impensierirla. Con Sharapova e Kvitova fuori da qualche settimana, potrebbe essere la polacca Radwanska la più accreditata rivale di Victoria. L’anno scorso Vika uscì nei quarti, costretta al ritiro dopo soli tre giochi nel match che la vedeva opposta alla Wozniacki. La Kvitova perse al secondo turno con la connazionale Strycova mentre la Sharapova conquistò le semifinali.

INDIAN WELLS ATP – ALBO D’ORO

1987 B.Becker–S.Edberg 64 64 75    Forget-Noah

1988 B.Becker–E.Sanchez 75 64 26 64    Becker-Forget

1989 M.Mecir–Y.Noah 36 26 61 62 63    Becker-Hlasek

1990 S.Edberg–A.Agassi 64 57 76 76    Becker-Forget

1991 J.Courier–G.Forget 46 63 46 63 76    Courier-J.Sanchez

1992 M.Chang–A.Chesnokov 63 64 75    DeVries-Macpherson

1993 J.Courier–W.Ferreira 63 63 61    Forget-Leconte

1994 P.Sampras–P.Korda 46 63 36 63 62    Connell-Galbraith

1995 P.Sampras–A.Agassi 75 63 75    Ho-Steven

1996 M.Chang–P.Haarhuis 75 61 61    Woodbridge-Woodforde

1997 M.Chang–B.Uhlirach 46 63 64 63    Knowles-Nestor

1998 M.Rios–G.Rusedski 63 67 76 64    Bjorkman-Rafter

1999 M.Philippoussis–C.Moya 57 64 64 46 62    W.Black-Stolle

2000 A.Corretja–T.Enqvist 64 64 63    O’Brien-Palmer

2001 A.Agassi–P.Sampras 76 75 61    W.Ferreira-Kafelnikov

2002 L.Hewitt–T.Henman 61 62    Knowles-Nestor

2003 L.Hewitt–G.Kuerten 61 61    W.Ferreira-Kafelnikov

2004 R.Federer–T.Henman 63 63    Clement-Grosjean

2005 R.Federer–L.Hewitt 62 64 64    Knowles-Nestor

2006 R.Federer–J.Blake 75 63 60    Knowles-Nestor

2007 R.Nadal–N.Djokovic 62 75    Damm-Paes

2008 N.Djokovic-M.Fish 62 67 63    Erlich-Ram

2009 R.Nadal-A.Murray 61 62    Fish-Roddick

2010 I.Ljubicic-A.Roddick 76 76    M.Lopez-Nadal

2011 N.Djokovic-R.Nadal 46 63 62    Dolgopolov-Malisse

INDIAN WELLS WTA – ALBO D’ORO

1989 Man.Maleeva–J.Byrne 64 61    Mandlikova-Shriver

1990 M.Navratilova–H.Sukova 62 57 61    Novotna-Sukova

1991 M.Navratilova–M.Seles 62 76    Non assegnato

1992 M.Seles–C.Martinez 63 61    Kohd Kilsch-Rehe

1993 M.J.Fernandez–A.Coetzer 36 61 76    Stubbs-Sukova

1994 S.Graf–A.Coetzer 60 64    Davenport-Raymond

1995 M.J.Fernandez–N.Zvereva 64 63    Davenport-Raymond

1996 S.Graf–C.Martinez 76 76    Rubin-Schultz

1997 L.Davenport–I.Spirlea 62 61    Davenport-Zvereva

1998 M.Hingis–L.Davenport 63 64    Davenport-Zvereva

1999 S.Williams–S.Graf 63 36 75    Hingis-Kournikova

2000 L.Davenport–M.Hingis 46 64 60    Davenport-Morariu

2001 S.Williams–K.Clijsters 46 64 62    Arendt-Sugiyama

2002 D.Hantuchova–M.Hingis 63 64    Raymond-Stubbs

2003 K.Clijsters–L.Davenport 64 75    Davenport-Raymond

2004 J.Henin–L.Davenport 61 64    R.Pascual-Suarez

2005 K.Clijsters–L.Davenport 64 46 62    R.Pascual-Suarez

2006 M.Sharapova–E.Dementieva 61 62    Raymond-Stosur

2007 D.Hantuchova–S.Kuznetsova 63 64    Raymond-Stosur

2008 A.Ivanovic-S.Kuznetsova 64 63    Safina-Vesnina

2009 V.Zvonareva-A.Ivanovic 76 62    Azarenka-Zvonareva

2010 J.Jankovic-C.Wozniacki 62 64    Peschke-Srebotnik

2011 C.Wozniacki-M.Bartoli 61 26 63    Mirza-Vesnina


Nessun Commento per “FEDERER A CACCIA DEL POKER”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • VERSO MELBOURNE: UNO SGUARDO ALLE QUOTE Parte oggi la nuova sezione betting targata tennis.it. I primi pronostici sono per l'Australian Open 2013 a meno di un mese dall'inizio del torneo. Scopri chi sono, secondo noi, i favoriti […]
  • US OPEN: AL MEDIA DAY PARLANO SEI CAMPIONI TENNIS – L’annuale Media Day prima degli US Open ha raccolto le dichiarazioni di sei eccezionali campioni tra i quali Roger Federer, Rafael Nadal, Andy Murray e Novak Djokovic per gli […]
  • LA STORIA DI MADRID E' appena la quarta edizione alla Caja Magica. Federer e Nadal hanno vinto su entrambe le superfici. L'incertezza del torneo femminile
  • MIAMI O NON MIAMI? A Crandon Park prende il via la 28esima edizione del torneo che vorrebbe essere il "quinto slam". E forse lo è. Tutti a caccia di Azarenka e Djokovic, campioni in carica
  • TWITTER, I TENNISTI CHE CINGUETTANO Vediamo quali sono i tennisti che sulla piattaforma di micro-blogging tweettano di più e quelli che hanno più seguito registrando più follower
  • OSPITI A CASA DEI TENNISTI Scopriamo insieme quali sono le località dove i campioni scelgono di mettere la residenza dopo aver vinto milioni di euro

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.