IL FORO ITALICO, FASCINAZIONE E… ILLUSTRI PASSEGGIATE

Arrivano gli Internazionali Bnl d'Italia 2015. Domani (8 maggio) l'udienza papale, il sorteggio e la cerimonia inaugurale. Oggi, invece, tutti a fare 4 passi sulla Walk Of Fame
giovedì, 7 Maggio 2015

TENNIS – “Una bottiglietta d’acqua, per favore”.
“Paga 2 euro. La vuole liscia o gassata?”
“Bah, a giudicare dal prezzo direi di Lourdes. Grazie”.
E’ il Foro Italico, bellezza. E il Foro Italico, oggi pomeriggio, era più Foro Italico del solito. Non certo per via del bagno di folla, quello arriverà da domenica. Nemmeno per il prezzo della preziosissima bottiglietta d’acqua venduta al cronista. Piuttosto per la magia, il fascino. “Il quinto slam!”, il pomposo refrain degli organizzatori. A noi piace dire soltanto che il Foro Italico è il Foro Italico, il luogo dei sogni e del grande tennis in salsa italiana. Prima che il solito amico, simpatico come la carta vetrata in bagno e assiduo commentatore degli articoli di Tennis.it, ci accusi di essere stucchevoli difensori (interessati, of course) degli Internazionali Bnl d’Italia, lo placchiamo in anticipo: il torneo è finalmente arrivato e noi, come i tanti appassionati che si preparano ad affollare i campi all’ombra dei marmi, non stiamo nella pelle.

BENEDETTO SORTEGGIO – Domani (venerdì 8 maggio), alle 18.30, sul Pietrangeli, il sorteggio. Non come in passato a Trinità dei Monti, neppure all’ingresso del Maxxi, il Museo Nazionale delle Arti del ventunesimo secolo. Ma lì dove tutto prenderà vita, dove i grandi si daranno battaglia. L’evento clou di una giornata speciale per il tennis italiano.

Anzi, specialissima, di quelle che ricordi per una vita intera, visto che a mezzogiorno è in programma l’incontro con Papa Francesco, nell’aula Paolo VI in Vaticano. Momento che sarà a sua volta preceduto dallo spettacolo d’intrattenimento condotto da Max Giusti e che vedrà la partecipazione di ospiti a sorpresa.

A ora di pranzo il ritorno al Foro e il via all’attività didattica della seconda edizione del Simposio Internazionale Fit. I relatori, a proposito, saranno Corrado Barazzutti, Emma Doyle, Francesco Giorgino, Horacio Anselmi, Lorenzo Beltrame, Michaelle Krause, Miguel Crespo, Nick Bollettieri, Pablo Lozano e Riccardo Piatti. Chairman il direttore dell’Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”, Michelangelo Dell’Era.

Alle 14.30, sulla Grand Stand Arena, la cerimonia di apertura del simposio con il presidente della federtennis Angelo Binaghi.

PASSI DI GLORIA – Oggi, intanto, è stata inaugurata la “Walk of Fame”. Nella parte finale di Viale delle Olimpiadi, la strada simbolo del Foro che conduce fino all’Olimpico costeggiando il Centrale, il Pietrangeli e i campi secondari per finire in prossimità della Grand Stand, in stile hollywoodiano sono state poste targhe-piastrelle in onore di cento sportivi che hanno onorato l’azzurro nel secolo di vita del Comitato olimpico. Per il tennis, immancabili, Nicola Pietrangeli, Lea Pericoli, Adriano Panatta e Corrado Barazzutti.

“Simbolicamente e non solo – ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò – oggi tocchiamo il massimo di quello che secondo me è un dovere di chi si occupa di sport a livello istituzionale. Abbiamo fatto quel che era giusto: nulla di straordinario, se non ricordare le persone che hanno reso grande il Paese e, mi permetto di dire, non solo nello sport”.

Poi il caldissimo pomeriggio, gli allenamenti sulla terra rossa capitolina, il suono caldo della racchetta che colpisce la pallina. Infine il tramonto. E’ il Foro Italico, è la casa del tennis italiano.


Nessun Commento per “IL FORO ITALICO, FASCINAZIONE E... ILLUSTRI PASSEGGIATE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.