IL GIARDINIERE DI WIMBLEDON SPIEGA LA CANCELLAZIONE

Il capo giardiniere di Wimbledon ha motivato la cancellazione del torneo più famoso e atteso del mondo
mercoledì, 15 Aprile 2020

Tennis. La cancellazione di Wimbledon ha scioccato tutto il mondo. Il capo giardiniere dell’All England Club Neil Stubley ha spiegato perché non fosse possibile spostare l’evento più atteso del calendario alla fine dell’estate o al prossimo autunno.

“Mostrare tutto il nostro lavoro al mondo intero quando finalmente inizia il torneo è una delle parti più soddisfacenti del mio lavoro.

C’è sempre grande nervosismo quando tutti puntano gli occhi al centrale di Wimbledon, il primo giorno di torneo, quest’anno sarà strano non avere addosso quella sensazione, e quell’adrenalina che caratterizzano quelle due settimane” – ha dichiarato in un’intervista al Telegraph.

“In tarda estate, il sole è più basso nel cielo, la rugiada quindi arriva prima e i campi diventano scivolosi, l’arco di tempo disponibile per giocare si restringe, si è costretti a cominciare più tardi e finire prima, per questo non è possibile giocare il torneo in tarda estate o autunno.

E’ vero abbiamo giocato a settembre ma è molto diverso giocare un turno di Davis Cup rispetto ad uno Slam, puoi iniziare a giocare alle 11 e finire alle 17.

Ai Championship si parte alle 11 per finire alle 21, per due settimane ed un totale di 670 match, si fatica a luglio figuriamoci a settembre” – ha aggiunto dando l’appuntamento al 2021.


Nessun Commento per “IL GIARDINIERE DI WIMBLEDON SPIEGA LA CANCELLAZIONE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.