IL GRANDE SPETTACOLO DEL GARDEN

Tanto pubblico e tennis di alto livello alla 19.ma edizione del Roma Open Garden vinta dal tedesco Julian Reister. Bene Volandri e Cecchinato, deludono Lorenzi e Starace, rimandato Quinzi
mercoledì, 14 Maggio 2014

Roma  –   Il Roma  Open  Garden si  conferma  appuntamento  di  prestigio  nella  lunga  stagione  sulla  terra  rossa  e  manda  in  archivio  un’ennesima  edizione  all’insegna  del  grande  tennis.  La 19.ma  replica del Challenger  capitolino  ha offerto  un  colpo  d’occhio  straordinario  sulle  nuovissime  tribune  del  Tennis  Club  Garden,  in  grado  di  accogliere  il doppio  delle  presenze  rispetto  agli anni passati  e  sempre  gremite  durante  l’intera  settimana  di  gare.   Impeccabile la  macchina  organizzativa  affidata  all’addetto-stampa  di  MondoAce  Mario Laurenti e all’inossidabile  Ezio  Pancho Di Matteo,  numero  uno  del  Circolo  di Via delle Capannelle.  Durante la cerimonia di presentazione del Torneo  Di Matteo ha voluto  commemorare  il socio Little Tony consegnando a Giorgio D’Antonio, presidente della Scuderia Ferrari Appia Antica, una targa in suo ricordo.

Sul campo ha trionfato il ventottenne tedesco Julian Reister,  dotato di un tennis molto fisico e con un’ottima esperienza nei Challenger.  L’ostacolo più duro per Reister è stato il nostro Marco Cecchinato, forse il migliore degli azzurri presenti nel main-draw del Garden, autore  di  un  ottimo  torneo  che   ha  confermato  i suoi grandi  progressi  degli  ultimi  tempi.  Il ventunenne siciliano è  ora  seguito  dall’ex  Davisman  Cristian Brandi  che sembra averlo migliorato soprattutto  nella  capacità  di  ricorrere a  più  soluzioni di gioco, con una maggior facilità nello scendere a rete per chiudere prima lo scambio. Dopo aver battuto l’ostico marocchino Lamine Ouhaba e aver vinto un appassionante derby contro Lorenzo Giustino, allievo dell’Accademia catalana di Sergi Bruguera,  Cecchinato ha reso dura la vita a Reister in semifinale,  arrendendosi solamente al terzo set al termine di quasi due ore di gioco.

Nella  parte  bassa  del  tabellone,  Filippo Volandri  non ha tradito le aspettative del pubblico capitolino regalando grandi  emozioni  nel  match  vinto 4/6  6/1  6/1   contro  Miloslav Mecir,  figlio  e  omonimo del “Gattone”  slovacco,  oro olimpico a  Seul e  numero  4  al  mondo  nel  1988.  Il  tennista  livornese,  numero 2 del seeding,  si è poi  arreso  in  semifinale  contro  l’uruguaiano Pablo Cuevas,  ottimo terraiolo e già vincitore del doppio al Roland Garros del 2008.   Cuevas aveva in precedenza eliminato Paolo Lorenzi, uscito  precocemente  al  pari  di  Potito Starace e Gianluigi Quinzi.

Nella finalissima  Resiter  ha  regolato  Cuevas  6/3  6/2,  sfruttando le non  perfette  condizioni  fisiche  dell’uruguaiano  reduce  da  due  interventi  al  ginocchio  destro.  Nel doppio, successo della coppia formata dal romeno Radu Albot e dall’australiano Artem Sitak,  vittoriosi  al super tie-break sul duo azzurro Arnaboldi-Cipolla. 

SINGOLARE  Semifinali   J.Reister (Ger) b. M. Cecchinato (ITA)  6/2  2/6  6/4 ;     P.Cuevas (Uru) b. F.Volandri (Ita) 6/3  6/2   –  Finale   JULIAN REISTER (Ger) b. Pablo Cuevas (Uru) 6/3  6/2

DOPPIO Finale  ALBOT-SITAK (Rom-Aus) b. Arnaboldi-Cipolla (Ita)  6/4  2/6  11/9

 Nella foto, il vincitore Julian Reister con il presidente del Garden  “Pancho” Di Matteo


Nessun Commento per “IL GRANDE SPETTACOLO DEL GARDEN ”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • IL GRANDE TENNIS E’ AL TC GARDEN Il Circolo del Presidente Ezio Di Matteo ospita la seconda tappa capitolina del Challenger Tour ATP, facendo da prologo agli Internazionali del Foro Italico. I nostri Starace e Volandri […]
  • AZZURRO GARDEN La 16.ma edizione dell’Open capitolino torna a premiare un italiano dopo otto anni grazie a Simone Bolelli, vittorioso in finale su Eduardo Schwank. La coppia colombiana Cabal-Farah […]
  • COPA CLARO, GIORNATACCIA PER GLI ITALIANI TENNIS - Bolelli cede in tre set a Leonardo Mayer, Volandri perde da Kuznetsov ed il povero Lorenzi non può nulla contro Wawrinka. Nettamente meglio gli spagnoli, con Robredo e Gimeno-Traver
  • JOHNSON SI PRENDE NOTTINGHAM, KUKUSHKIN TRIONFA A KOSICE TENNIS - Lo statunitense Steve Johnson vince il Challenger di Nottingham e guadagna una wild card per Wimbledon. Kukushkin si impone a Kosice. Nedovyesov vince a Praga, Reister a Blois
  • HAASE IL GUASTAFESTE A San Marino l'olandese supera Starace in due set, infrangendo la speranza di una finale tricolore. Domani se la vedrà con Volandri, vittorioso su Cipolla. Seppi in semifinale a Kitzbuhel
  • XV ROMA OPEN GARDEN Come sempre, il Challenger da 30.000 dollari del Tennis Club Garden ha costituito uno stuzzicante prologo agli Internazionali del Foro Italico. Si è aggiudicato la 15.ma edizione il […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.