IL NUMERO 1 DELLA ITF HAGGERTY: «NESSUNA PAURA PER ZIKA»

Il presidente della Federazione Internazionale di Tennis David Haggerty rassicura gli atleti sui rischi di contagio alle Olimpiadi
martedì, 19 Luglio 2016

TENNIS – Da una parte le paure e le preoccupazioni dei tennisti, dall’altro le rassicurazioni del CIO e dell’ITF. Il massimo rappresentante della Federazione Internazionale di Tennis David Haggerty ha commentato la decisione presa da 3 top ten del tennis, che hanno recentemente comunicato di rinunciare ai Giochi Olimpici che si disputeranno dal 5 al 21 agosto a Rio de Janeiro. Il canadese Milos Raonic e il ceco Thomas Berdych, rispettivamente numero 7 e 8 del ranking ATP, e la portacolori della Romania Simona Halep hanno infatti esposto le proprie perplessità sui rischi di contagio del virus Zika, che potrebbero mettere a repentaglio l’incolumità degli atleti.

Ma Haggerty, allineandosi con le dichiarazioni del Comitato Olimpico, ha rassicurato tutto il movimento tennistico: «Comprendiamo e rispettiamo le preoccupazioni degli atleti legate al virus Zika, ma il Cio ha dichiarato che sono state prese tutte le precauzioni per limitare i rischi per chi disputerà le Olimpiadi, ma anche per arbitri e appassionati». Inoltre, secondo quanto sostenuto da Haggerty, anche l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, ha contenuto i rischi in vista delle Olimpiadi: «Seguiamo anche le raccomandazioni dell’OMS, che assicura di non preoccuparsi, perché allo stato attuale non vi sono ragioni sia per rinviare che addirittura per annullare i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro».

Nonostante CIO e ITF stiano provando in tutti i modi a placare gli animi e le polemiche, sconfessando di fatto quanto sostenuto due mesi orsono da un gruppo di 150 scienziati, si allunga sensibilmente la lista dei forfait in vista della manifestazione a cinque cerchi. Nel golf tante star hanno dato il loro dissenso alla partecipazione, e nel tennis ai già citati Raonic, Berdych e Halep si aggiunge la rinuncia di un altro pezzo importante per la Repubblica Ceca, la numero 16 del mondo Karolina Pliskova e le mancate presenze degli australiani Kyrgios, Tomic e Hewitt, che non saranno a Rio de Janeiro per non meglio precisati motivi personali. La campagna “pro-Olimpiadi” dei massimi esponenti internazionali continua, ma il rischio di vedere una manifestazione a cinque cerchi privata di tante stelle è alto almeno quanto le possibilità di contagio del virus Zika in Brasile.


Nessun Commento per “IL NUMERO 1 DELLA ITF HAGGERTY: «NESSUNA PAURA PER ZIKA»”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.