IL PRUDENTE NADAL

Rafael Nadal non si sbilancia: il maiorchino mette le mani avanti circa la possibilità di ripetere il record di vittorie su terra rossa dello scorso anno. L'incognita Djokovic è dietro l'angolo...
martedì, 12 Aprile 2011

Roma – Rafael Nadal mette le mani avanti. Visto l’inizio d’anno scoppiettante di Novak Djokovic, il maiorchino è molto prudente nelle sue affermazioni circa la stagione su terra battuta appena iniziata.

Nadal si è detto molto scettico sulla possibilità di ripetere le vittorie dello scorso anno, quando conquistò 4 titoli (Montecarlo, Roma, Madrid e il Roland Garros), e si è detto anche convinto che Novak Djokovic potrà insidiare la sua poltrona di n.1 del mondo.

Quello che ho fatto lo scorso anno – ha dichiarato al quotidiano spagnolo “Marca” – vincendo Montecarlo, Roma, Madrid e il Roland Garros, è stato un record storico. Non penso di poterlo ripetere facilmente. Non era successo per 50 o 60 anni, non penso si possa ripetere per due volte di fila”.

La lotta per il numero uno è aperta, nonostante Rafa sia il vero favorito sulla terra rossa. “Sia Novak Djokovic che Roger Federerha continuato – hanno la possibilità di rubarmi il numero 1. Nessuno sa cosa può succedere. Novak sta giocando benissimo. Ha un potenziale enorme, è in striscia positiva e questo gli dà ulteriore fiducia. Vedremo chi sarà il numero 1 alla fine dell’anno”.

Per fortuna di Rafa, Djokovic ha dato forfait a Montecarlo per qualche problema fisico. La sfida tra i due, però, è soltanto rimandata al prossimo appuntamento. Nadal è sicuro che quest’anno il serbo sarà imbattibile. “Anche sulla terra andrà bene – ha detto l’iberico – è nella situazione perfetta per diventare n.1. Ha iniziato la stagione incredibilmente bene, e, a mio parere, a Miami e Indian Wells non ha nemmeno giocato al suo meglio”.

Circa il suo gioco, Nadal ha affermato di doversi riabituare alla terra: “Ho bisogno di qualche giorno per riabituarmi alla terra, ma giocare a Montecarlo è fantastico. Devo ricordarmi cosa fare, che strategia adottare e i colpi da scegliere. Guardo le partite degli anni scorsi, questo mi aiuta a giocare nella maniera migliore”.

Oltre al record dei quattro titoli vinti su terra, Nadal possiede quello, ancora più spettacolare, di imbattibilità a Montecarlo. Lo spagnolo non perde una partita nel Principato dal 2004, i match vinti sono 32, i titoli a Montecarlo ben 6. “Il Masters di Montecarlo – ha ribadito Nadal – è uno dei miei tornei preferiti, mi sto allenando molto e non vedo l’ora di scendere in campo per disputare il primo match”.

In attesa di giocare il suo primo turno sui campi di Monaco, Nadal ha fatto visita al Palazzo Reale, dove è stato ricevuto dal Principe Alberto II di Monaco. “Ringrazio S.A.S il Principe Alberto II per il suo invito. E’ un onore per me essere stato invitato al Palazzo ed è un vero piacere aver incontrato il Principe Sovrano. E’ uno sportivo che ama il tennis, è un grande supporter del torneo e lo ringrazio di tutto”.

Nadal dovrebbe esordire sui campi di Montecarlo nella giornata di domani. Vedremo cosa succederà…


Nessun Commento per “IL PRUDENTE NADAL”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • NADAL, UNA RONDINE NON FA PRIMAVERA Rafael Nadal ha vinto a Montecarlo per l'ottavo anno di fila, riuscendo finalmente a battere Novak Djokovic dopo sette sconfitte consecutive. Ma il serbo era in pessime condizioni e con la […]
  • Il PENSIERO DI EMILIO Sanchez ritiene che Nadal sia il favorito del Masters 1000 di Madrid, nonostante il torneo della capitale spagnola sia quello dove il maiorchino incontra maggiori difficoltà. Ma l’insidia […]
  • NOVAK DJOKOVIC COME ROD LAVER? Sicuro assente a Madrid, il serbo ha in questo momento il più grande vantaggio di sempre in termini di punti sul secondo classificato e ha vinto tutti e sei gli ultimi eventi più […]
  • ATP AWARDS 2015: DJOKOVIC IL MIGLIORE, MA È FEDERER IL PIÙ AMATO Decisi i consueti premi Atp dell’anno: primo posto per Djokovic e Federer, ma tra i votati ci sono anche Fabio Fognini e Simone Bolelli arrivati secondi nella categoria doppio favorito dai fan.
  • NADAL E L’APRIL MADNESS, LO SPAGNOLO VEDE ROSSO TENNIS - Ad un anno dall'inizio della cavalcata trionfale che lo riportò per la terza volta in carriera sul tetto del mondo, il maiorchino si appropinqua ad affrontare il mese decisivo nel […]
  • LJUBICIC DICE BASTA Il 32enne croato, allenato da Piatti, ha deciso di appendere la racchetta al chiodo: l’addio ufficiale arriverà al Masters 1000 di Montecarlo. “Il ritiro non è mai una decisione facile per […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.