IL RECORD DI PAES: 700 VITTORIE IN DOPPIO

Con la vittoria al Roland Garros in doppio con Daniel Nestor, il tennista indiano sale all'ottavo posto di una speciale classifica.
mercoledì, 27 Maggio 2015

Tennis – Sono passati quasi 25 anni dal suo esordio, un’eternità per uno sport: Leandro Paes non ha solo visto, ma ha vissuto il passaggio naturale di un’era ed i cambiamenti che hanno imperversato nel tennis, dai cambi di regole alla tecnologia applicata durante i match per non parlare dell’evoluzione delle racchette ed il passaggio da una tipologia di gioco più tecnica ad una prevalentemente più fisica.

Dalla delusione della prima finale persa a New Heaven nel 1995 all’emozione di vincere nel 1997 con il connazionale Mahesh Bhupathi quei 6 tornei fra Singapore e Chennai e proprio da queste vittorie Paes ha costruito solide fondamenta per affermarsi come uno dei migliori giocatori di doppio della storia del tennis.

Al Roland Garros il giocatore nativo di Calcutta ha conquistato la vittoria numero 700 nella specialità del doppio in coppia con Daniel Nestor. Paes è diventato così l’ ottavo giocatore nella storia del tennis ad aver ottenuto almeno 700 vittorie. A guidare questa speciale classifica che conta il numero di vittorie in doppio, è proprio l’attuale compagno di Leander, il canadese Daniel Nestor con 972 vittorie in carriera.

Nonostante i 54 trofei in doppio (da sommare all’unica vittoria in singolare sempre nell’ ATP di Newport nel 1998), Leander Paes però è rimasto lo stesso, umile, amante dello per sport, della vita, con quel sorrisino contagioso- Rohan Bopanna ha detto: “Lui (Paes) Può adattarsi a qualsiasi situazione e prenderne il controllo. E’ un piacere da guardare Il modo in cui si sposta dalla linea di base alla rete.”

Il suo stile è unico, un timing perfetto sulla palla, una bravura innaturale nel colpire al volo e quel drop shot che è l’incubo di tanti avversari e la delizia dei tanti appassionati di tennis! Le sue competenze hanno dimostrato che il tennista classse ’73 di Calcutta è stato ed è tutt’ora uno dei migliori giocatori a praticare  questo sport.

Bob Bryan, compagno di doppio di Paes in alcuni tornei ha ammesso “E ‘stato molto divertente giocare con lui nel corso degli anni. E’ ovviamente uno dei più eccitanti giocatori di doppio. Probabilmente ha le mani più veloci del circuito. Ha sempre giocato bene nelle grandi occasioni e con tanti partner diversi nel corso degli anni. Ha vinto tanti titoli importanti”.

Ecco la lista per numero di partite vinte in doppio:

1) Daniel Nestor              972-398

2) Mike Bryan                  946-284

3) Bob Bryan                    932-282

4) Todd Woodbridge      782-260

5) Mark Knowles             744-381

6) Sherwood Stewart     727-381

7) Jonas Bjorkman          712-307

8) Leander Paes              700-373

9) Mahesh Bhupathi      683-358

10) Max Mirnyi               671-352

Sono ben 8 i titoli Slam su 16 finali e la longevità del tennista indiano è di livello assoluto, eppure, incredibilmente, la sua carriera sarebbe potuta essere troncata nel 2003, quando, dopo aver vinto Wimbledon, Paes fu stato ricoverato in un centro oncologico, a Orlando, a causa di un tumore al cervello. Alcuni medici gli diedero sei mesi di vita, ma Leander affrontò tutte le avversità e tornò più forte di prima: quell’esperienza drammatica forgiarono il carattere e la mente del 41 enne asiatico.

Bopanna disse: “I suoi maggiori punti di forza sono vari: è mentalmente molto forte, molto positivo in campo e legge il gioco molto bene. Spesso riesce a trovare un modo per vincere.”

Nonostante le tante vittorie, probabilmente il suo migliore risultato è stato aggiudicandosi la medaglia di bronzo in singolare alle Olimpiadi di Atene del 1996. E ‘stato il primo indiano a salire sul podio in 44 anni mettendo insieme un record di 99-98 in singolare.

“Ci piace il modo in cui gioca nei momenti clou”, ha detto Mike Bryan ” Lui fa le cose giuste al momento giusto.”

All’età di 41 anni, la passione rimane molto forte dando sempre molti stimoli: “Ho imparato a conoscere come è possibile trarre energia dalla folla come fa lui”, dice Bopanna. “E ‘in grado di trasformare le situazioni difficili in opportunità per vincere. Porta tanta passione sul campo quando rappresenta l’India.” Bob Bryan ha ammesso: “Vincere 700 partite, ed essere l’unico giocatore oltre i 40 anni a vincere un Grande Slam nel doppio maschile, dimostra che non sta calando. Sta giocando bene ora come in qualsiasi altro momento.

Sempre con il sorriso, gentile e delicato in campo come nella vita reale, non è un caso se i tanti colleghi abbiano sempre riservato molte parole d’elogio su Paes. Oggi la notizia è del record di vittorie, ma è semplicemente storia di un giocatore intramontabile del tennis.


Nessun Commento per “IL RECORD DI PAES: 700 VITTORIE IN DOPPIO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • BRYAN T…WINS I gemelli statunitensi vincono il titolo del doppio maschile per la quinta volta consecutiva
  • L’ALTRO ROLAND GARROS Da Errani e Vinci nel doppio femminile a Stephane Houdet nel singolare in carrozzina, il Roland Garros ha assegnato tutti i restanti titoli del torneo parigino
  • BRYAN’S IN CORO: “CHE FUTURO PER IL DOPPIO?” TENNIS - Alla vigilia della finale di doppio del Master che li vedrà di fronte agli spagnoli Marrero e Verdasco, i numeri uno del ranking riflettono sul futuro della disciplina in modo […]
  • DODIG-MELO E GLI ALTRI, I VINCITORI SULLA TERRA PARIGINA Tutte sulle altre finali di oggi. Nel doppio, impresa di Dodig-Melo che superano i Bryan per l'esultanza, tra gli altri, di Guga Kuerten
  • LEANDER PAES E QUEL NO CHE IN INDIA FA RUMORE L'ex compagno di doppio Bhupathi: "Devvarman ha rinunciato all'Iptl per altri impegni, lui ha semplicemente rifiutato". Mentre il 41enne di Calcutta sceglie i nuovi partner: Klaasen e, per […]
  • VITTORIA N.600 PER LEANDER PAES Nonostante gli oltre 20 anni di carriera, e i 38 di età, il doppista indiano non si è ancora stancato del tennis e a Indian Wells ha conquistato la sua vittoria numero 600. "Gioco per i […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.