INDIAN WELLS APPLAUDE IL RITORNO DI MARDY FISH

TENNIS - Lo statunitense torna in campo dopo sei mesi e vince su Bobby Reynolds in tre set. Vittorie anche per Tsonga, Del Potro ed Almagro.
lunedì, 11 Marzo 2013

Tennis. Indian Wells (California). Si sono completati gli accoppiamenti per il prossimo terzo turno maschile nell’Atp Masters 1000 di Indian Wells. Nella serata di ieri tutti gli appassionati di tennis statunitensi, e non, hanno celebrato il ritorno in campo di Mardy Fish che ha avuto un debutto difficile, ma vincente contro il connazionale Bobby Reynolds. Buon approccio al torneo anche per Juan Martin Del Potro e Jo-Wilfried Tsonga che sono facilmente approdati al turno successivo.

Come appena detto uno dei match clou della giornata, per tutti i significati che convogliava soprattutto per uno dei due contendenti, è stato di certo quello che ha visto il tanto atteso rientro di Mardy Fish sui campi da tennis. Il tennista a stelle e strisce non giocava dal 2 settembre, quando batté al terzo turno Gilles Simon nello Slam di casa per poi dover annunciare il forfait prima di incontrare agli ottavi Roger Federer. Dopo di allora una lunga assenza, causata dai noti problemi cardiaci, durante la quale Mardy ha ammesso di aver pensato diverse volte al ritiro, in alcuni frangenti la decisione era sembrata addirittura inevitabile. Poi fortunatamente è arrivata l’ok dei medici che gli ha permesso di riprovarci e ripartire proprio dal torneo californiano che lo ha visto finalista nel 2008 battuto da Novak Djokovic. Il sorteggio lo aveva destinato, in qualità di testa di serie numero 32, al qualificato Reynolds che fino ad ora aveva affrontato, vincendo, solo al primo turno del torneo di Memphis sempre nel 2008. Il match si è rivelato, come era anche prevedibile, complicato per l’ex numero 7 del mondo che al terzo set si è trovato a fronteggiare un break di svantaggio. Complice anche qualche distrazione dell’avversario, il quale probabilmente ha accusato un po’ la pressione alla resa dei conti, Fish è riuscito a recuperare lo svantaggio, rubare a sua volta il servizio per poi chiudere sul 6-4 dopo aver fatto suoi gli ultimi quattro giochi. Grande soddisfazione per il tennista di Los Angeles che raggiunge il terzo round di questa competizione per la quinta volta e che qualche giorno fa aveva anche trionfato al primo turno di doppio in coppia con l’amico James Blake.

In nottata ha debuttato il numero 7 del seeding Del Potro impegnato in un incontro sulla carta non semplice contro Nikolay Davydenko. Il russo infatti era in vantaggio negli scontri diretti, sebbene il loro ultimo scontro avvenuto a Marsiglia qualche settimana fa abbia visto trionfare il più giovane collega grazie anche ad un ritiro avvenuto nel terzo parziale. L’argentino quest’anno cercherà di eguagliare, e magari migliorare, la sua best performance qui ad Indian Wells coincidente con le semifinali raggiunte nel 2011. La partita è scivolata via facilmente a favore di “Palito” che ha saputo fronteggiare al meglio i break persi nei due set ed in un’ora e diciotto minuti ha chiuso 6-3 6-4.

Esattamente dalla parte opposta del tabellone era in programma la sfida tra il numero uno francese Tsonga e l’idolo di casa James Blake giunto alla sua dodicesima partecipazione e che quest’anno ha fatto tesoro di una wildcard per partecipare al torneo. Qui lo statunitense è stato finalista nel 2006, anno in cui raggiunse anche la posizione numero 4 nella classifica mondiale suo attuale best ranking. Il francese dal canto suo approccia il primo Masters 1000 dell’anno forte del decimo trofeo vinto in carriera nel territorio amico di Marsiglia, mentre qui in California vanta tre ottavi di finale, l’ultimo raggiunto lo scorso anno. La partenza sprint è però quella che non ti aspetti: il 33enne di Westport, che questa settimana è rientrato in Top 100, è protagonista di una approccio super all’incontro salendo 4-2 nel primo set. Immediata però è la riscossa del franco-congolese che riesce a portare lo scontro fino al tie break dove è costretto ad annullare ben 3 set point prima di prevalere per 8 punti a 6. Blake però non ha mollato ed il secondo parziale si è aperto con un prolungato scambio di break tra i due. Quello decisivo arriverà al quinto game quando Tsonga è stato capace di staccare definitivamente l’avversario assicurandosi il terzo turno.

È durato un set il match tra la testa di serie numero 11 Nicolas Almagro ed il connazionale Daniel Gimeno-Traver. I due sono giunti con quello di questa notte al loro settimo incontro. “Nico” guidava già lo score con i suoi quattro incontri vinti, l’ultimo al secondo turno dell’Australian Open 2013, e con oggi ha incrementato il suo vantaggio. Il primo set è sicuramente quello più combattuto con i due tennisti che per lo più si equivalgono, anzi è forse proprio Gimeno-Traver a rendersi più pericoloso e propositivo sia al servizio che in risposta. Dopo uno scambio di break il ventisettenne di Murcia è costretto a fronteggiare altre cinque occasioni in cui l’avversario era arrivato ad insidiargli il servizio. Il momento decisivo della partita è di sicuro quello in cui “Nico” strappa di nuovo il servizio assicurandosi il primo set 7-5. Dopo di che il semifinalista di Acapulco e Buenos Aires non ha rischiato più nulla breakkando altre due volte Traver nel secondo parziale ed attestando il risultato sul 6-1. Arriva in maniera simile anche la vittoria del numero 12 del seeding Marin Cilic oggi al debutto contro Albert Ramos. Gli scontri diretti tra i due dicevano 1 a 1 con lo spagnolo vincitore a Shangai nel 2011 ed il croato che ha prevalso ad Amburgo l’anno scorso. Nessuno dei due vanta un buon rapporto con il torneo californiano, entrambi hanno raggiunto al massimo il terzo turno (Cilic due volte). Anche in questo caso le sorti dell’intero match si sono decise al primo set quando l’iberico ha prodotto il massimo sforzo per osteggiare il gioco dell’avversario ottenendo però solo una opportunità di break non sfruttata. Nel tie break che ne è seguito alla fine a spuntarla è stato il vincitore dell’ultimo torneo di Zagabria che poi ha avuto vita molto più facile nel secondo parziale vinto per 6-2. Per Cilic ora ci sarà un impegnativo terzo round contro un Milos Raonic che ancora deve fare il suo esordio in campo avendo usufruito al secondo turno del walkover di Michael Llodra.

Una delle sorprese che ci ha offerta la giornata in esame è stata la sconfitta della testa di serie numero 14 Juan Monaco. L’argentino a quanto pare quest’anno deve ancora trovare la forma migliore, per lui solo una collezione di sconfitte al secondo turno contando anche i tornei di Viña del Mar e San Paolo. Il ruolo di carnefice questa volta è toccato al numero 53 del mondo Marinko Matosevic il quale è riuscito a capitalizzare al meglio sei delle nove opportunità di break costruitesi che gli sono valse una schiacciante vittoria per 7-5 6-0 conseguita in quasi un’ora e mezza. Buona vittoria invece per Kei Nishikori che in qualità di favorito numero 16 ha battuto facilmente al debutto il qualificato Philipp Petzschener. Si sta dimostrando fino ad ora densa di ottimi risultati la stagione del tennista del Sol Levante già semifinalista a Brisbane e vincitore al torneo di Memphis, per lui un parziale in progress di 12 vittorie e 3 sconfitte. Contro il tedesco gli è bastato far fruttare cinque delle sette palle break conquistate nel corso del match per assicurarsi l’accesso al turno successivo. Trionfa anche Tommy Haas che nel suo match d’apertura incontrava per la seconda volta in carriera, dopo Madrid 2009, lo spagnolo Pablo Andujar. Il 34enne tennista tedesco si è garantito il terzo turno in virtù di una vittoria per 6-3 7-6(0). Otto ace per il recente semifinalista di Delray Beach.

Escono dal torneo abbastanza sorprendentemente Alexandr Dolgopolov, Martin Klizan e Jeremy Chardy. Il tennista ucraino che lo scorso anno raggiunse i quarti di finale, non ha dimostrato la giusta cattiveria agonistica ed ha finito per farsi sopraffare dall’argentino Carlos Berlocq in tre set. Allo stesso modo Klizan, partito numero 26 del seeding, si è lasciato sorprendere dal 29enne Yen-Hsun Lu che ha prevalso grazie alla vittoria di due tie break. Ora il tennista di Taipei affronterà Andy Murray. Chardy, che quest’anno vantava già un quarto di finale allo Slam di Melbourne, è stato costretto a capitolare dopo tre set contro il tedesco numero 121 del mondo Bjorn Phau che al prossimo turno affronterà Del Potro. Buona partenza invece per il giovane bulgare Grigor Dimitrov che ha vinto il suo match d’esordio contro il qualificato Matthew Ebden. Nessun problema per il semifinalista di Rotterdam  che si è imposto con un doppio 6-4 sull’australiano già incontrato e battuto a Bangkok nel 2010, ad attenderlo ci sarà il numero uno del mondo Novak Djokovic. Anche il padrone di casa Sam Querrey consegue il terzo turno grazie alla facile vittoria sul qualificato Ivo Karlovic. 20 ace per lo statunitense che quest’anno ha già raggiunto due semifinali, a San Jose e ad Auckland.

Di seguito tutti i risultati:

BNP Paribas Open, Indian Wells – Secondo turno

Grigor Dimitrov [31] d Matthew Ebden [Q] 6-4 6-4

Sam Querrey [23] d Ivo Karlovic [Q] 6-3 6-4

Marinko Matosevic d Juan Monaco [14] 7-5 6-0

Marin Cilic [12] d Albert Ramos 7-6(7) 6-2

Mardy Fish [32] d Bobby Reynolds [Q] 6-3 3-6 6-4

Jo-Wilfried Tsonga [8] d James Blake [W] 7-6(6) 6-4

Yen-Hsun Lu d Martin Klizan [26] 7-6(5) 7-6(5)

Carlos Berlocq d Alexandr Dolgopolov [22] 6-3 6-7 (5) 6-3

Kei Nishikori [16] d Philipp Petzschener [Q] 6-3 6-2

Nicolas Almagro [11] d Daniel Gimeno-Traver 7-5 6-1

Tommy Haas [19] d Pablo Andujar 6-3 7-6(0)

Bjorn Phau d Jeremy Chardy [25] 6-2 2-6 6-4

Juan Martin Del Potro [7] d Nikolay Davydenko 6-3 6-4


Nessun Commento per “INDIAN WELLS APPLAUDE IL RITORNO DI MARDY FISH”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • L’ETERNO HAAS GUIDA LA CARICA DEGLI OVER 30 TENNIS - A Indian Wells prosegue la marcia del tedesco, che mette in bacheca un'altra vittoria capolavoro su Nico Almagro, dopo aver annullato anche un match point. Berlocq lascia 4 […]
  • CLAMOROSO: ROSOL ELIMINA NADAL A Wimbledon lo spagnolo viene clamorosamente sconfitto in cinque set dal ceco, numero 100 del mondo. È una delle sorprese più grandi della storia di Wimbledon. Negli altri incontri vince […]
  • DIMITROV SCIUPA, DJOKOVIC RINGRAZIA Tennis – Indian Wells, il n. 1 al mondo mortifica le già flebili velleità di vittoria di un Dimitrov tremendamente sciupone, e vola agli ottavi. Guadagnano l’accesso tra i migliori 16 […]
  • DOPPIA VITTORIA PER MURRAY E TSONGA, BENE GASQUET E HAAS TENNIS - Doppio successo per Murray e Tsonga a Londra. Accedono ai quarti anche Berdych e Del Potro. Un sontuoso Hewitt manda a casa la testa di serie numero 6 Querrey. Ad Halle Haas vince […]
  • FOGNINI AI QUARTI A VIENNA, AVANTI TSONGA TENNIS - Prima volta ai quarti di finale di Vienna per il ligure grazie alla vittoria in due set su Lukasz Kubot. Alla Kremlin Cup Gasquet batte il padrone di casa Donskoy e continua la […]
  • MURRAY IN SCIOLTEZZA, BENE ANCHE BERDYCH E TSONGA TENNIS - Debutto alquanto agevole per lo scozzese che lascia 4 giochi a Tomic, anche Tsonga vince in due set. Qualche problema in più per Berdych con Gimeno-Traver. Isner all'ultimo respiro

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.