INDIAN WELLS, APPROVATO L’AUMENTO DEL MONTEPREMI

TENNIS - Dopo tanto discutere, polemiche e ultimatum, l'ATP Board approva l'aumento del montepremi per Indian Wells - $5,030,402 il totale. In arrivo una regola generale per le future richieste analoghe

Tennis. Dunque, breve riepilogo dei fatti: il BNP Paribas Open di Indian Wells (torneo finanziato dal magnate americano Lawrence “Larry” Ellison, co-fondatore e amministratore delegato del colosso informatico Oracle Corporation) propone un considerevole aumento del montepremi. L’ATP Board, riunitasi per votare lo scorso dicembre, boccia la proposta; sono preoccupati per la ripartizione del denaro – dicono. Perché Indian Wells mette sul piatto questa offerta: l’82% del premio destinato al singolare e il 18% al doppio. L’ATP invece è ferma a una ripartizione 80-20. I giocatori non la prendono benissimo, e nemmeno “Larry” fa i salti di gioia. Si crea quindi una situazione di stallo, con conseguente imbarazzo generale e polemiche a go-go. Due settimane fa il CEO di Indian Wells, Raymond Moore, dà una sorta di ultimatum all’ATP: o approvate, o torniamo ai montepremi del 2011. L’ATP recepisce prontamente. Giunge oggi infatti la lieta notizia; l’ATP Board ha finalmente approvato la proposta per l’aumento del montepremi. Uno dei tre rappresentanti dei tornei ha cambiato idea (e voto) rispetto a dicembre, sbloccando la situazione.

Il montepremi totale del BNP Paribas Open salirà quindi a $5,030,402. Non male, considerato il fatto che già nel 2012 Indian Wells era il torneo Master a offrire il montepremi più ricco in assoluto.

“Gli aumenti di montepremi sono sempre positivi per il nostro sport, ma è necessario monitorare la situazione in modo tale da rispettare le norme ATP e garantire che il montepremi investito sia distribuito in modo equo e proporzionale per tutti i turni”, ha detto il Presidente Esecutivo uscente dell’ATP Brad Drewett, che si era astenuto nella votazione di dicembre.

“Abbiamo lavorato con gli organizzatori del torneo per diverse settimane al fine di ottenere una distribuzione del montepremi equa e il più possibile vicina alle regole dell’ATP”, prosegue Drewett. Siamo lieti di annunciare il raggiungimento di un accordo per il 2013. L’investimento che Larry Ellison ha fatto nel BNP Paribas Open è semplicemente straordinario per questo sport.”

L’ATP ha inoltre comunicato che questo precedente porterà a una rivalutazione delle regole e all’introduzione di criteri generali per i tornei che in futuro vorranno discostarsi da quelle che sono le direttive attuali per la ripartizione del montepremi (ricordiamo che attualmente non esiste una norma chiara in materia).

“È importante stabilire una regola in grado di fornire i parametri adatti per le richieste analoghe che verranno fatte in futuro”, ha detto Drewett. “Siamo sempre alla ricerca di soluzioni che ci consentano di aumentare il montepremi e in futuro continueremo a studiare e ad esaminare diverse opzioni.”


Nessun Commento per “INDIAN WELLS, APPROVATO L'AUMENTO DEL MONTEPREMI”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

  • INDIAN WELLS E LA PAZZIA DELL’ATP Larry Ellison, stravagante e facoltoso patron di Indian Wells, chiede di poter aumentare il montepremi del torneo nel 2013. L'ATP rifiuta. Ma perché? Avanziamo qualche ipotesi
  • IL TENNIS CHE NON CONOSCE CRISI Indian Wells ha inaugurato quest’anno un nuovo stadio e a Miami verranno investiti 50 milioni per ingrandire l’impianto. Roma e Madrid fanno a gara per conquistare lo status di mini-slam e […]
  • RAFA NADAL: “NON DOVEVO ESSERCI, MA SONO IN SEMIFINALE!” TENNIS - Rafa Nadal e Roger Federer parlano del match che hanno giocato, l’uno contro l’altro dopo un anno, questa notte sul cemento di Indian Wells. Di certo non uno scontro tra i più […]
  • DEL POTRO: “CONTRO NADAL DEVO ESSERE PERFETTO” TENNIS - Juan Martin Del Potro accede alla finale di Indian Wells battendo il numero uno del mondo Novak Djokovic. Oggi sfiderà Rafa Nadal, che ha superato Berdych, per il titolo.
  • INDIAN WELLS, UN TORNEO IN CRESCITA Il nuovo CEO del BNP Paribas Open ha parlato della costruzione di un nuovo stadio e di nuove strutture che dovrebbero portare la manifestazione a raggiungere l'ambiziosa quota di 500.000 […]
  • RAFA NADAL PRONTO A COMPRARE UN MASTER 1000 Rafael Nadal non si accontenta più di vincere i tornei in campo. Secondo quanto riportato dal sito El Confidencial, il campione maiorchino sembrerebbe intenzionato a far suo un Master […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Maggio 2018

  • Nadal senza limiti. Continua a primeggiare il n.1 del mondo, in barba agli infortuni, al nuovo che avanza e anche ai suoi quasi 32 anni. Un fenomeno che si nutre di "mattone tritato".
  • Gli Internazionali di un tennista romano. Nascere ad un passo dal centrale del Foro Italico, scrutarlo, sognarlo e riusicire a calcarlo da beniamino del pubblico. "Core de Roma" Pistolesi racconta il suo sogno diventato realtà.
  • In America qualcosa si muove. I tornei d'oltreoceano giocati a Indian Wells e Miami hanno mostrato un panorama tennistico in movimento, in cui le certezze dei campionissimi traballanno e cominciano a intravedersi sprazzi di futuro.