INDIAN WELLS, DJOKOVIC E ISNER IN SEMIFINALE

Vittoria in scioltezza per il numero 2 del mondo, che liquida Benneteau in due set. Avanti anche l'americano dopo due tie-break contro un ostico Gulbis. Stasera i due si contenderanno il pass per la finale
sabato, 15 Marzo 2014

TENNIS – Chi in scioltezza, chi a fatica, ma i protagonisti dei quarti di finale disputati ieri sera rispettano i pronostici e volano tra i primi quattro di Indian Wells. Passeggiata per Novak Djokovic, che dopo l’eliminazione di Nadal è il vero favorito per la vittoria del torneo californiano. Più difficoltoso il successo di John Isner, costretto a due tie-break in cui conferma il suo piazzamento nel ranking mondiale.

Il serbo si sbarazza in due set di Julien Benneteau, giunto al capolinea di una manifestazione comunque positiva. Nole non fa sconti e si impone con un perentorio 6-1 6-3 in settanta minuti di gioco. Il numero 2 del mondo non lascia spazio alle velleità del francese e mette le cose in chiaro già dai primi game del match: il giocatore transalpino conquista un primo gioco, poi subisce un parziale di 5-0 che chiude il set in meno di mezz’ora.

La seconda partita non scombina le carte in tavola, anche se Djokovic decide di rallentare e concedersi un po’ di accademia in vista delle semifinali. Benneteau resiste fino al sesto game, annullando la bellezza di sette palle break in tre turni di battuta, poi arriva il crollo definitivo e Nole infila il secondo parziale che stronca il rivale: tre giochi consecutivi valgono il 6-3 finale dopo 41′ di set, ma soprattutto il pass per il penultimo atto di Indian Wells.

Parecchi grattacapi in più per John Isner, che accede alla semifinale contro il serbo grazie a due tie-break. Il buon inizio 2014 di Ernests Gulbis fa da bastone tra le ruote dell’americano, ma l’esito non capovolge i pronostici della vigilia. Finisce 7-6[4] 7-6[3] per il lungo tennista statunitense, capace di rischiare nei momenti decisivi ed approfittare della maggiore abitudine a questi match rispetto al lettone, destinato a crescere nelle prossime stagioni.

Isner non riesce a scardinare il servizio di Gulbis, arrivando al tie-break del primo set dopo aver cancellato una palla del 7-5 per il giocatore baltico. Vantaggi sofferti per entrambi, ma il numero 22 del ranking cede la battuta all’ottavo gioco e spiana la strada al suo avversario, che chiude 7-4 dopo oltre 50 minuti. Secondo set più movimentato, con l’americano che perde la battuta al primo game e si riporta in equilibrio soltanto quando il lettone serve per archiviare la seconda partita. Il contraccolpo psicologico abbatte Gulbis nel secondo tie-break, in cui cede 7-3 al primo match point da salvare.

Definita, dunque, anche la seconda semifinale del torneo. Nella parte alta si affronteranno Dolgopolov e Federer per il ruolo di outsider nella finale di domenica, mentre in basso sarà Isner a dover arginare il rullo compressore Djokovic. Sfide in programma a partire dalle ore 20 italiane, si comincia con l’incontro tra lo svizzero e l’ucraino.


Nessun Commento per “INDIAN WELLS, DJOKOVIC E ISNER IN SEMIFINALE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.