INDIAN WELLS, FINALE HALEP-JANKOVIC

Simona ottiene direttamente il pass per l'atto conclusivo senza scendere in campo, Serena Williams dà forfait per un problema al ginocchio. Jelena rimonta la Lisicki e torna sui livelli di qualche anno fa

TENNIS – Basta una semifinale per decretare le due finaliste di Indian Wells. Non solo il pubblico californiano deve rinunciare all’ultimo pilastro americano nel torneo, ma non lo vede neanche scendere in campo. Solo un match, infatti, nella notte femminile, con Jelena Jankovic e Simona Halep che conquistano, seppur in modi decisamente differenti, il pass per l’atto conclusivo della manifestazione.

L’accesso alla finale della rumena avviene al cospetto di Serena Williams. La giocatrice statunitense non riesce nemmeno a scendere in campo per tener testa a Simona, complice un fastidio al ginocchio che pare aver raggiunto livelli insopportabili dall’americana. Negli ultimi giorni del torneo, infatti, non è passata inosservata la fasciatura apposta sulla gamba destra, a testimoniare le difficoltà già emerse nella fase intermedia di Indian Wells. La Halep, dunque, si prepara ad affrontare la sfida per il titolo con una partita in meno rispetto alla diretta concorrente.

Diretta concorrente che risponde al nome di Jelena Jankovic, che vince l’ardua battaglia tra vecchie protagoniste dall’altra parte del tabellone. La serba batte in rimonta una coriacea Sabine Lisicki, reduce dall’eliminazione della Pennetta nei quarti di finale. La tedesca va avanti 6-3 nonostante una pesante sbavatura nel primo game dell’incontro, poi riesce a strappare due break alla rivale. Mai dare per vinta la tennista balcanica, che invece la spunta in un secondo set in cui il servizio non è l’arma in più delle due giocatrici: successo con lo stesso punteggio e contraccolpo psicologico per la teutonica, che nella partita decisiva ottiene un solo game. Finisce 36 63 61 per Jelena, che torna ai fasti di un tempo e va a giocarsi una preziosa finale californiana.

Nella giornata di domenica, a partire dalle 17 ore italiane, andrà in scena l’atto conclusivo sul cemento americano. Sulla carta c’è un buon vantaggio per la Halep, forte del ranking e della semifinale non disputata. Sarà sufficiente per annullare la concorrenza della Jankovic? La risposta tra poco più di ventiquattro ore.


Nessun Commento per “INDIAN WELLS, FINALE HALEP-JANKOVIC”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • MIAMI, A BRACCETTO HALEP E SERENA L'americana si conferma al top anche contro la giovane connazionale Bellis, la rumena supera la nostra Camila Giorgi e si conferma principale antagonista della Williams. Pennetta, due […]
  • PENNETTA-HINGIS, FINISCE QUI La svizzera e l'azzurra concludono la loro avventura in doppio, delusione per i risultati conseguiti. L'ex numero uno del mondo, alla vigilia di Indian Wells e Miami, sceglie Sania Mirza […]
  • SERENA INGIOCABILE, MIAMI È SUA La Williams demolisce Carla Suarez-Navarro in una finale a senso unico. L'americana lascia soltanto due giochi alla spagnola e solleva il titolo dopo la delusione patita ad Indian Wells
  • INDIAN WELLS, FUORI RADWANSKA E MAKAROVA Mentre Serena Williams e Simona Halep non sbagliano un colpo, la polacca e la russa vengono sorprese nei match tra domenica e lunedì. Doppia eliminazione, avanti Suarez-Navarro e Stephens
  • RANKING WTA, SALGONO HALEP E JANKOVIC La rumena è la nuova numero 4 davanti a Victoria Azarenka, la serba scavalca la Sharapova ed è settima. L'ottimo torneo di Roma non stacca Sara Errani dall'undicesimo posto, Flavia […]
  • INDIAN WELLS: GIORGI OUT, BENE LE GRANDI L'azzurra cede al secondo turno del torneo americano. Vittoria in due set, comunque sofferti, per la Watson. Avanti senza problemi Makarova e Radwanska. Bene le big, eccezion fatta per […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.