DJOKOVIC: SCRIVO FORZA ROMA PER GRATITUDINE

Nole è grato al pubblico romano che lo sostiene sempre, e gli fa la dedica sulla telecamera: "So che Totti tifa per Roger, ma la AS Roma non c'entra per niente!"
martedì, 12 Maggio 2015

TENNIS – Il primo match dopo un lungo stop utilizzato per recuperare le energie in vista dell’impegnativa stagione sulla terra battuta, che culminerà con lo Slam ancora mai conquistato da Novak Djokovic: il Roland Garros. La programmazione giusta, si sa, è alla base di tutti i successi, ma qui agli Internazionali  d’Italia 2015 “Nole” riuscirà a ritrovare subito il feeling con la competizione? Oggi ha perso un set con il “terraiolo” Nicolas Almagro, ma entra lo stesso soddisfatto in sala conferenze stampa.

La prima cosa che vuole chiarire, il serbo, è il perché ha scritto “Forza Roma” sulla tlecamera, ieri alla fine dell’esibizione con Totti. “Sì, lo so che Francesco tifa per Roger (Federer – ndr), ma la Roma Calcio non c’entrava. Il mio è stato solo un gesto di amore che ho voluto dedicare alla città. In questi anni ho ricevuto tanto supporto da parte del pubblico, che partecipa e si emoziona sempre quando gioco. Mi sento grato per questo, ed ecco perché ho scritto “Forza Roma!”.

Detto questo: ecco le sue risposte sulla partita:

Pensi che un match come quello di oggi sia utile per riprendere fiducia dopo un periodo di riposo di tre settimane?
Nel secondo set ho avuto difficoltà perché lui serviva bene. E’ stato difficile per me rispondere,  figuriamoci breakarlo. Gli funzionava anche il suo punto debole, che è il rovescio, e poi tutto andava veloce con la palla che rimbalzava alta. Era chiaro che Nicolas sarebbe diventato più aggressivo col passare dei game: non aveva niente da perdere. Alla fine l’importante è che io abbia vinto, e quindi sì mi è stato utile. Adesso avrò un giorno di pausa e lo sfrutterò per mettere a punto alcuni aspetti del mio gioco che oggi mi sono piaciuti poco.

Forse ti sei disabituato alla gara…
Ho saltato Madrid perché davvero avevo molto bisogno di riposare. Ho giocato parecchio sia alla fine dello scorso anno che all’inizio di questo, che finora considero uno dei miei migliori. Certo, forse oggi c’è stata un po’ di disabitudine ai match, ma l’importante è che io sia riuscito a cavarmela.

Ti sei sorpreso della vittoria di Murray a Madrid contro Nadal?
Non molto, sia perché Rafa non è al meglio della sua forma, sia perché le condizioni di Madrid si adattano più al gioco aggressivo di Andy. Lì c’è una terra molto veloce. Forse avrei immaginato un match più combattuto, ma stiamo a vedere come Nadal se la caverà qui a Roma. Lui è sempre capace di sorprendere.

Sei un campione diverso oggi da quando sei venuto a Roma per la prima volta?
Il tempo passa e cresci, maturi. Sono una persona e un tennista diverso. Ho cambiato anche dieta: ora mangio “gluten free” e grazie a questo mi sento molto meglio e con più energia, quindi gioco anche meglio. L’alimentazione mi interessa perché influisce in modo pesante sul fisico e sulla salute. E’ in atto una rivoluzione nella maniera di nutrirsi, e io penso di dover divulgare quello che ho imparato dalla mia esperienza.

 


Nessun Commento per “DJOKOVIC: SCRIVO FORZA ROMA PER GRATITUDINE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • FEDERER: DJOKOVIC NON E’ INGIOCABILE "Oggi le condizioni di gioco erano molto diverse da ieri e appena ho servito meno bene il match mi è sfuggito di mano. Gli scambi sono stati cortissimi per via del vento e la partita è […]
  • FEDERER AL ROLAND GARROS: “MI SIETE MANCATI” La gioia di Roger Federer dopo la vittoria nel match d'esordio a Parigi, davanti ad un pubblico che lo acclama dal primo all'ultimo scambio.
  • FEDERER: SAREBBE SIMPATICO VINCERE A ROMA Roger vuole vncere gli Internazionali d?italia, perché è l'unico "gioiello" che ancora manca alla sua strabiliante carriera. Però è fatalista e non lo considera un obiettivo "extra special"
  • DJOKOVIC: SONO STEFAN E JELENA LA MIA BENZINA Anche per superare Nishikori, agli Internaxionali Nole ha dovuto giocare 3 set. Ma “la forma sta arrivando - assicura - e poi sono ispirato da mia moglie e mio figlio”.
  • DJOKOVIC: DOPO ROMA IL ROLAND GARROS "Non sono invincibile, ma dopo il quarto titolo degli Internazionali d'Italia voglio aggiudicarmi anche il primo del Roland Garros. E' una priorità assoluta nella mia carriera"
  • Il PENSIERO DI EMILIO Sanchez ritiene che Nadal sia il favorito del Masters 1000 di Madrid, nonostante il torneo della capitale spagnola sia quello dove il maiorchino incontra maggiori difficoltà. Ma l’insidia […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.