“POSSIAMO BATTERE LA SPAGNA”

Il capitano statunitense Jim Courier pensa alla semifinale di Davis contro gli iberici: “non siamo i favoriti, ma siamo pronti a giocarcela”. E John Isner conferma: “possiamo vincere anche contro di loro”
martedì, 10 Aprile 2012

Una semifinale che varrà tantissimo. Gli Stati Uniti si preparano a volare in Spagna, a settembre, per affrontare la “armada” nel penultimo round della corsa alla vittoria della Coppa Davis. Con stupore di molti il team statunitense non è stato fermato dagli spaventosi avversari che ha incontrato sulla sua strada: Svizzera e Francia.

Con gli elvetici l’incontro – giocato il 10/12 febbraio – si è chiuso con un nettissimo 5-0, con Stanislas Wawrinka sconfitto da Mardy Fish e Roger Federer battuto da John Isner (il duo svizzero perse poi anche il doppio contro Mike Bryan e Mardy Fish).

Con i transalpini, nel weekend pasquale appena passato, gli americani si sono imposti per 3-2 grazie alle vittorie di Isner su Gilles Simon e Jo-Wilfried Tsonga e dei gemelli Bryan sulla coppia formata da Julien Benneteau e Michael Llodra.

E adesso c’è la Spagna. Gli iberici sono arrivati in semifinale eliminando Kazakhstan e Austria, e probabilmente saranno spaventati dagli Stati Uniti più che dalle squadre battute in precedenza. Sarà una bella sfida per gli americani, che inseguono la vittoria dell’Insalatiera n.33 nella loro storia. I precedenti tra Usa e Spagna sono di cinque vittorie a testa, ma la Spagna ha vinto le ultime due sfide: la semifinale del 2008, giocata a Madrid e terminata con il punteggio di 4-1, e i quarti di finale del 2011, incontro giocato ad Austin, in Texas, e conclusosi con lo score di 3-1. L’ultima vittoria degli Stati Uniti risale ai quarti del 2007, quando gli americani si imposero per 4-1 a Winston-Salem, nel North Carolina.

Abbiamo avuto il tabellone più complicato che si possa immaginare” ha affermato Jim Courier, capitano del team Usa. “Sono sorpreso di essere ancora in corsa quest’anno. Onestamente all’inizio dell’anno il mio obiettivo era quello di riuscire a restare nel World Group. Contro la Svizzera non pensavamo di vincere, e una volta battuti loro avremmo comunque potuto perdere contro la Francia”.

Invece il n.2 americano John Isner ha sconfitto piuttosto agevolmente due campioni come Simon e Tsonga. “Sconfiggere Jo e Gilles sono state due vittorie straordinarie. Se continuassi a giocare così bene non sarà facile battermi”, ha detto il 26enne di Greensboro.

“Contro la Spagna, sulla carta, è una partita persa”, ha continuato Courier. “Ma non si gioca sulla carta. Dovremo giocarcela sul campo e noi abbiamo tennisti capaci, appassionati e assetati di vittorie. Non saremo i favoriti, ma siamo pronti a giocare”.

Secondo John Isner la sfida contro gli iberici -che potrà avvalersi del n.2 del mondo Rafael Nadal, del n.5 David Ferrer, del n.12 Nicolas Almagro, nel n.15 Feliciano Lopez, del n.19 Fernando Verdasco e del n.26 Marcel Granollers– non sarà affatto impossibile. “Chiunque ci sarà dall’altra parte, con qualunque tipo di condizioni, scendermo in campo con la convinzione di poter vincere. E’ quello che abbiamo fatto nei primi due turni. La gente non pensava che saremmo riusciti a battere la Svizzera. E sicuramente molti non credevano che avremmo eliminato la Francia. Abbiamo affrontato la sfida con molta fiducia ed è andata bene”.

Isner ha ragione, nel tennis niente è impossibile. E il tempo per prepararsi non manca: settembre è ancora lontano.


Nessun Commento per “"POSSIAMO BATTERE LA SPAGNA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • A MARSIGLIA FINALE TRA BERDYCH E TSONGA Tennis – Ultimo atto di lusso in Francia tra i due top ten. A Buenos Aires avanzano in finale David Ferrer e Stanislas Wawrinka, mentre a Memphis, Kei Nishikori attende il vincente di Istomin Lopez
  • NADAL AVANTI IN QUATTRO, BENE GASQUET E HAAS, FERRER AGLI OTTAVI TENNIS – Il maiorchino, come già capitatogli contro Brands, smarrisce il primo set e poi dilaga. Nessuno problema per il francese e il tedesco che risparmiano le energie in vista dei […]
  • DAVIS: CONTO ALLA ROVESCIA Neanche il tempo di veder terminare gli Us Open che l’attenzione degli appassionati si sposterà sugli incontri di Coppa Davis in programma dal 16 al 18 settembre. Ma lo Slam americano ha […]
  • DJOKOVIC ANCORA NUMERO 1 Prendendo in esame tutti gli scontri diretti tra i primi 10 giocatori del mondo a fine anno, è ancora Djokovic il numero uno, con 23 vittorie a fronte di sole 4 sconfitte. Analizziamo […]
  • SIMON-ALMAGRO, A VOI AMBURGO Nelle semifinali di Amburgo Simon supera Youzhny in rimonta, mentre Almagro domina Verdasco. Ad Atlanta Isner primo finalista
  • DJOKOVIC CON NADAL, PER FEDERER C’È FERRER TENNIS - A Parigi sono stati sorteggiati i tabelloni della 112esima edizione del Roland Garros: il serbo, nella potenziale semifinale, affronterà Rafael Nadal, mentre dalla parte dello […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.