SETTIMANA PERFETTA

Il successo di Palermo rilancia le ambizioni di Anabel Medina Garrigues. Nonostante la sconfitta, resta comunque soddisfatta anche Polona Hercog
lunedì, 18 Luglio 2011

A fine match entrambe le giocatrici hanno espresso le loro impressioni in sala stampa. La prima ad arrivare è stata Anabel Medina Garrigues.

(Foto Maltese Michele)

Quinto titolo qui, è un record.

Certo, vincere un torneo non è mai facile, vincerlo per 5 volte lo è ancor di più. Spesso questi sono numeri da tornei del grande slam come hanno fatto, ad esempio, Navratilova o Serena William. Io nel mio piccolo ho fatto qualcosa di speciale e di questo non posso che esserne contenta.

Sei ormai una “aficionada”  di Palermo.

Si la città è molto bella, mi piace anche la terra e le palline, molto adatte al mio gioco, e questo senza dubbio mi ha aiutata. L’unica cosa il caldo. Lo soffro parecchio, soprattutto quello molto umido come questo. Il mio problema è che sudo molto, così tanto che ogni match ho cambiato diverse magliette, ma per il resto tutto perfetto.

A chi dedichi questa vittoria?

A mia madre, Maria Josè, e al mio coach, Gonzalo Lopez, che da 11 anni mi segue e con  cui sto benissimo.

In base alla condizione degli ultimi giorni lei sembrava la favorita, invece sei riuscita a dominare impedendole di fare il suo gioco.

Onestamente pensavo di avere non oltre il 40 % di possibilità, viste che ha un tennis e un servizio davvero pesanti. Ma credo che sia arrivata a questa finale un po’ stanca, dopo due settimane per lei molto dure. Questo in parte mi ha aiutato nel corso del match, permettendomi di  esprimere meglio il mio potenziale.

Sei partita subito 3-0 con due break, è stata li la svolta del match?

Beh in parte si. Lei mi ha regalato subito molto, permettendomi di acquisire subito sicurezza.

Dopo due anni ti stiamo rivedendo nuovamente protagonista.  Pensi di aver ritrovato parte del tuo gioco?

Grazie al mio coach sto lavorando molto, sia sul paino atletico che su quello tattico, e i risultati si vedono. Questa settimana ho giocato davvero bene, settimana perfetta direi,  soprattutto nella semifinale contro la Begu, senza dubbio una delle mie migliori partite dell’anno.

Grande giornata per il tennis  spagnolo oggi.

Beh direi di si , non ne ricordo di cosi vincenti. Io qui, Maria Josè a Bad Gastein, Ferrero a Stoccarda e Ferrer finale a Bastad.  Sono felice, per me e per tutti i miei connazionali.

Adesso si passa al cemento , come ti trovi sul duro ?

Non mi trovo malissimo, in passato ho anche vinto anche un torneo e fatto una finale, e senza dubbio posso dire la mia. Se sono riuscita in passato ad entrare tra le migliori 20 del mondo è perché ho fatto bene un po’ ovunque.

A proposito, quali saranno i tuoi prossimi  appuntamenti ?

Adesso torno a casa per un po’ di vacanza, poi volo in Canada, penso inizierò con Montreal.

Buone vacanze allora e buona fortuna per il resto della stagione.

Grazie, ci rivediamo il prossimo anno.

Poco dopo si presenta Polona Hercog.

Come analizzi questa sconfitta ?

Innanzi tutto complimenti a lei che ha giocato davvero bene,non concedendomi nulla. Poi sono partita male, staccandomi subito, e contro una giocatrice come lei non puoi certo permettertelo. Lei mi faceva giocare sempre un colpo in più, mentre io mi sono sempre ritrovata troppo indietro sul campo.

Comunque ci credevi fino alla fine, ti abbiamo visto un po’ nervosa, con un paio di palle tirate oltre la tribuna.

Sai è sempre una finale, chi non vuole vincere. Quando vedi che la partita ti sfugge dalle mani a volte prove a scuoterti in qualche modo.

Come stavi fisicamente, sopratutto dopo 15 giorni così intensi ?

Onestamente non ero al massimo, sentivo le gambe un po’ pesanti, e questo ha condizionato non poco il mio gioco oggi. Due settimane a tutta alla fine un po’ pesano, soprattutto con questo caldo.

Nei giorni scorsi ti abbiamo visto usare di più la palla corta e qualche variazione, oggi invece nulla , come mai ?

Se vuoi fare un gioco del genere devi essere sempre pronta e ben reattiva sulla palla. Se non hai gambe che ti permettono di fare ciò, diventa tutto più complicato. Purtroppo oggi la sua regolarità mi ha costretto a scambi spesso lungi ed intensi e di conseguenza  a non fare quasi mai il mio gioco.

Comunque 15 giorni da ricordare.

Per il momento si, sono state le due settimane più importanti della mia carriera, dove sono riuscita finalmente a dimostrare il mio valore, facendo quel salto di qualità che aspettavo.

La classifica adesso si mette bene.

Attualmente non ho alcun obiettivo di classifica.  Tornerò infatti a casa per un po’ di vacanza e poi proverò a mettermi in gioco anche sul cemento, una superficie che non mi dispiace affatto.

Hai avuto modo di vedere la città?

Si, era la prima volta che venivo, e sono stata subito a mio agio. Sono andata anche al mare, davvero bella, complimenti.

In bocca al lupo per il futuro.

Crepi ciao


Nessun Commento per “SETTIMANA PERFETTA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • LA CINQUINA DI ANABEL La spagnola Medina-Garrigues conquista per la 5° volta il WTA di Palermo. Trionfo spagnolo anche a Bad Gastain, dove torna al successo Maria Martinez Sanchez.
  • PENNETTA SCOTTA In semifinale al WTA di Palermo la brindisina si arrende mestamente a Polona Hercog con un doppio 6-2. Domani la slovena sfiderà in finale la spagnola Medina Garrigues, che passa 7-5 6-3 […]
  • ALBERTA SALUTA PALERMO S'infrange contro la slovena Polona Hercog il cammino di Alberta Brianti agli internazionali di Palermo. La parmense si arrende al 2°turno per 6-2 6-4, sprecando un pò troppo nel secondo […]
  • PAGELLE PALERMITANE Cala il sipario sulla 24° edizione del torneo di Palermo. Tra promosse e rimandate, si pensa in grande verso il futuro.
  • PENNETTA, CHE FATICA… Dopo una battaglia di quasi 3 ore Flavia Pennetta fa suo il match contro la francese Johansson. Costretta sempre a rincorrere, l'azzurra rischia più volte di capitolare, per poi ribaltare […]
  • RADWANSKA ED ERRANI A PALERMO Presentata stamane a Palermo la 25° edizione del WTA “Italiacom Open”, unico evento del circuito mondiale in Italia dopo gli Internazionali BNL. Tra le tante big presenti anche la n.3 del […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.