L’INUTILE VITTORIA DI SEPPI

Tennis - In diretta da Ginevra: l'Italia fa suo l'ultimo match della semifinale contro la Svizzera. Il risultato finale è dunque di 3-2 in favore di quest'ultima
domenica, 14 Settembre 2014

Michael Lammer perde da Andreas Seppi 4-6 6-1 4-6. Svizzera-Italia 3-2.

Tennis – Ginevra (Svizzera). In un ambiente decisamente più disteso, ma non per questo meno entusiastico, sono scesi in campo Michael Lammer e Andreas Seppi per giocare l’ultimo singolare di questo lungo weekend di Davis. Con la qualificazione per la finalissima oramai in tasca, la Svizzera sceglie di schierare l’unico giocatore non ancora adoperato nel fine settimana; mentre Barazzutti opta per la sua “punta di lancia” altoatesina, nel tentativo di migliorare un po’ il risultato azzurro.

Le cose sembrano mettersi agevolmente in discesa per Andreas, che, pur cominciando in risposta, tiene agevolmente il servizio fino al 2-2. Creatosi tre palle-break nel quarto gioco (Lammer sotto per “0-40”), Seppi si fa recuperare fino ai vantaggi, in cui comincia un braccio di ferro che premia quest’ultimo al quarto tentativo. La prima frazione viene quindi chiusa con il punteggio di 6-4 in favore dell’azzurro.

Il secondo set si apre, come il primo, con lo svizzero alla battuta, il quale, dopo aver sbrigato la pratica senza problemi, effettua un break “a 30” e conferma il proprio vantaggio issandosi rapidamente sul 3-0. Andreas resiste all’allungo, tiene il servizio e si procura una palla del contro-break che però non riesce a capitalizzare. Avanti per 4-1, Lammer effettua un secondo break e riporta in parità il conteggio dei set: uno a uno dopo un’ora e dieci di gioco, con la seconda frazione vinta per 6-1.

Il terzo e ultimo atto vede il giocatore di casa portarsi in vantaggio per 2-1, frutto di un break effettuato nel terzo gioco a un Seppi troppo permissivo. L’italiano però tira fuori gli “attributi” e, tenuta la battuta, si procura una bella occasione per contro-breakkare l’avversario. Lammer si issa sul 3-1 ma nulla può sul suo successivo servizio: pur avanti per 30-15, lo svizzero subisce il ritorno di Seppi e una serie di risposte taglienti lo mandano fuori giri. Contro-break per l’Italia e palla al centro. La contesa continua equilibrata fino al 5-4 in favore dell’azzurro: chiamato a servire per tenersi in partita, il giocatore di casa concede una prima palla-match ai vantaggi che però annulla forzando Seppi all’errore; poi quest’ultimo, con un bel passante vincente di diritto, si procura una seconda occasione e non manca di porre la parola “fine” all’agonia. 6-4 il risultato del terzo e ultimo set.

Insomma, vittoria inutile a fini agonistici ma non senza un certo peso per il morale della squadra azzurra, che, abbellendo il risultato, rende virtualmente meno amara la pesante sconfitta subita nelle partite che davvero contavano.


Nessun Commento per “L'INUTILE VITTORIA DI SEPPI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.