IPTL, GLI SLAMMERS VINCONO IN CASA. MA FEDERER E SERENA NON CI SARANNO

Inizia la tappa di Singapore dell'IPTL. A Hyderabad, però, non ci saranno Federer e Serena Williams. "Abbiamo avuto problemi con la situazione economica in India" ha detto Bhupathi.
mercoledì, 7 Dicembre 2016

TENNIS – Home sweet home. I Singapore Slammers, che proprio nell’impianto di casa hanno conquistato il titolo nell’IPTL dell’anno scorso, tornano per la prima delle tre giornate della seconda tappa di questa edizione e battono 29-16 i Japan Warriors. Grazie a questo successo e al 26-19 degli Indian Aces nella rivincita contro gli UAE Royals, la franchigia indiana in testa con 10 punti davanti proprio ai Royals con gli Slammers più vicini in terza posizione.

La sfida più attesa al Singapore Indoor Stadium inizia con il 6-2 di Kiki Bertens su Jelena Jankovic. L’olandese sfrutta al meglio il Power Point per firmare uno dei tre break del parziale. Gli Slammers sfruttano al meglio la richiesta di punto doppio in risposta anche nel singolare leggende. Rainer Schuttler, infatti, ne approfitta per strappare il servizio a Fernando Gonzalez, al suo debutto oggi, in un set poi deciso allo shoot out in favore dell’Arbeiter.

Bertens poi ha chiuso la sua giornata perfetta col successo anche nel doppio misto con Marcelo Melo. Il brasiliano resta in campo per un doppio deciso all’ultimo punto e vinto da Rojer e Verdasco. Lo spagnolo, poi, perderà nell’ultima frazione da Nick Kyrgios che completa il successo per la squadra di casa.

Intanto, nel corso di questa edizione modesta, Kyrgios ha ricevuto un’offerta certamente allettante da Mark Philippoussis, che ritroverà per il World Tennis Challenge ad Adelaide. Scud, infatti, si è proposto come possibile coach di Kyrgios. “Per lui è importante creare un buon team attorno a sé, e non qualcuno che gli dica sempre e solo di no. Secondo me, Nick è il tipo di persona che tende a fare il ribelle se sente addosso troppe imposizioni. E allora si mette a fare di testa sua” ha detto.

Scud, che gioca per gli Indian Aces, ha vinto il terzo parziale del confronto contro i Royals, chiudendo il singolare leggende con Johansson convertendo un power point. Kirtsten Flipkens ha iniziato il match con una vittoria su Ana Ivanovic, che ha debuttato in questa tappa dopo aver lasciato a Martina Hingis il compito di giocare singolo e doppio a Saitama.

La svizzera, però, ritrova da avversaria la sua ex compagna di doppio Sania Mirza nel set di misto. E il successo va ancora alla franchigia indiana, che quest’anno fa base a Hyderabad: la numero 1 del mondo e Rohan Bopanna battono la svizzera, madrina del nuovo WTA di Biel del prossimo aprile, in coppia con Pablo Cuevas. Il successo i Berdych su Feliciano Lopez basta solo parzialmente a sollevare il morale dei Royals, prima però del successo in doppio dello spagnolo in coppia con Bopanna.

Oggi, però, è arrivata l’ufficialità che nella prossima tappa, in casa proprio degli Indian Aces, non ci saranno Roger Federer e Serena Williams. “Abbiamo avuto dei problemi quest’anno” ha detto il creatore dell’International Premier Tennis League, Mahesh Bhupathi, “con l’attuale incertezza economica in India. Ho già chiamato entrambi per spiegare la situazione. Sia Roger sia Serena sono sempre stati molto vicini all’IPTL nelle prime due stagioni, speriamo di poterli riportare nelle prossime edizioni”.

Ma a questo punto rimangono i dubbi sul futuro di un baraccone che mette in palio un milione di dollari di montepremi per la franchigia vincitrice ma quest’anno non è riuscito a mettere in campo i top player che aveva attirato nelle edizioni precedenti. Un circo milionario che dovrebbe anche attirare un nuovo mercato in Asia, la nuova frontiera e il mercato da esplorare per il tennis moderno, ma sta facendo fatica a dare concretezza alle ambizioni e alle aspettative.


Nessun Commento per “IPTL, GLI SLAMMERS VINCONO IN CASA. MA FEDERER E SERENA NON CI SARANNO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.