ITALDAVIS: “UNA VITTORIA DI SQUADRA”

Dopo 16 anni l’Italia ritrova una semifinale in Coppa Davis. “Una vittoria ottenuta con il cuore” secondo Barazzutti a cui fa eco il presidente Binaghi. Impresa per Seppi che conquista la sua “vittoria più bella” mentre un Fognini stellare ci mette come sempre la faccia.
domenica, 6 Aprile 2014

Tennis – Coppa Davis (Napoli). Sullo splendido golfo di Napoli cala il tramonto e si chiude una delle più belle giornate del tennis italiano degli ultimi anni.

La semifinale conquistata ai danni della Gran Bretagna di “mister Wimbledon” cancella in un solo colpo 16 anni di digiuno, scatenando le dichiarazioni dei protagonisti che ora, in attesa di valicare le Alpi ed affrontare a settembre la Svizzera di Federer e Wawrinka, si godono il meritato successo.

”Una vittoria meritata, i ragazzi hanno dato il cuore” ha esordito capitan Barazzutti “Questa è una grande squadra, abbiamo compiuto una grandissima impresa, contro di noi è difficile per tutti, soprattutto sulla terra. E’ un grande successo per la Federazione e per tutti quelli che amano il tennis. Era ora di tornare tra le prime quattro squadre del mondo anche con gli uomini”.

Oltre il risultato Barazzutti sottolinea poi la grande prova di carattere di un gruppo unito in cui ognuno ha un ruolo fondamentale: “Questa è una vittoria di squadra, i ragazzi hanno carattere ed i risultati si vedono. Noi non smettiamo mai di crederci, non è nella nostra cultura, nella nostra filosofia. Puoi essere giù di morale ma bisogna provarci  fino alla fine. Oggi abbiamo portato a casa sei set, questa è un’impresa di grande carattere. I ragazzi sono seguiti da un gruppo fatto di coach personali, medici, che hanno tutti il proprio ruolo”.

Anche il pubblico con il suo calore ha fatto la differenza, ed il capitano non manca di ringraziare: ”Pubblico eccezionale, davvero grande ma qui a Napoli ce lo aspettavamo. Ci ha sostenuto in maniera incredibile ed è stato ripagato con una vittoria meravigliosa”

Il prossimo step, la semifinale in casa degli svizzeri, ed anche qui Barazzutti sembra avere le idee chiare: “Fognini è il giocatore più forte che abbiamo avuto negli ultimi 15 anni e sulla terra è uno dei migliori del mondo. Ma è la squadra ad essere omogenea. Andreas poco più di un anno fa era tra i top 20, ora è sceso un po’ ma è forte. Lo ripeto, è una vittoria di squadra”.

Dello stesso parere il presidente della Federtennis Angelo Binaghi: ”Una grande prova d’orgoglio di Fognini e Seppi: la capacità di vincere per la bandiera, di soffrire pur non giocando sempre al massimo. Grande il successo di Fognini su Murray ed ennesima soddisfazione offerta da un settore maschile in grande crescita. In semifinale giocheremo a testa alta contro chiunque. La squadra ha dimostrato un grande cuore in un week-end con uno stadio pieno ed un pubblico spettacolare. Lo ripeto: una grandissima soddisfazione per il tennis italiano. Sono contentissimo e veramente commosso”.

I PROTAGINISTI. Fabio Fognini eroe della mattinata napoletana dimostra grande personalità in campo e fuori: “Ieri lo avevo promesso che ci avrei messo la faccia, come sempre, e l’ho fatto” – puntualizza il tennista ligure a caldo  – “Sicuramente questa è una delle mie vittorie più belle in Coppa Davis. Lui sembrava forse un po’ stanco, soprattutto al servizio. Io ho giocato uno  dei miei migliori match in assoluto. Non ho avuto nessuna pausa e sono felicissimo”

Maturità del “Fogna” che in campo, al talento puro sta aggiungendo concentrazione e grande esperienza: ” ”Ci credevo, lo ammetto. Certo magari non tre set a zero. Spero che siano più i miei meriti che i suoi demeriti per questo risultato. Questo tipo di partite mi sono sempre piaciute: ho cercato di rimanere il più tranquillo possibile. Ho dimostrato che su questa superficie valgo tanto, sono migliorato anche sul cemento. In Davis ci ho sempre messo la faccia, lo ripeto, magari anche facendo qualche brutta figura. Ma oggi è girato tutto per il verso giusto. L’unico colpo che per il problema al costato mi da ancora problemi è il servizio, mentre con il rovescio oramai sono a posto. Quando mi inarco per effettuare la battuta sento ancora una fitta. Le semifinali? Adesso penso proprio che siamo favoriti”.

Euforico anche Andreas Seppi che battezza subito la sua successo: “Forse una delle tre vittorie più importanti di tutta la mia carriera. Giocare sul due pari per andare in semifinale non era facile. Sono sceso in campo abbastanza calmo: la vittoria di Fabio mi ha aiutato perché mi ha caricato tantissimo, contro Murray ha fatto una delle sue partite più belle. Per tutto il match Corrado ha cercato di tenermi tranquillo. Ho avvertito un po’ di tensione ma è andata bene. Non ho mai avuto paura di perdere, ma il primo set è stato un po’ strano: continuavo a restituirgli i break e non riuscivo ad andargli via ed a mettergli pressione. Poi tutto è andato per il meglio. Tranne un pizzico di tensione al momento di chiudere”

Poi anche Andreas saluta Napoli e la sua meravigliosa gente: “Giocare con un pubblico così appassionato ti da senza dubbio una spinta in più”.


Nessun Commento per “ITALDAVIS: “UNA VITTORIA DI SQUADRA””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • DAVIS: FEDERER E WAWRINKA ASPETTANO GLI AZZURRI Il capitano svizzero Severin Luethi ha diramato le convocazioni per la semifinale di Davis contro l’Italia. Nessuna sorpresa tra i rossocrociati che schiereranno i top player Federer e Wawrinka.
  • ESCLUSIVA: L’OPINIONE DEL CAPITANO Presente alle fasi finali del Challenger di Bergamo, Corrado Barazzutti ha parlato in esclusiva per Tennis.it, riflettendo su vari argomenti. Fra questi la recente sconfitta in Coppa […]
  • ITALDAVIS, SEMIFINALE A GINEVRA Sarà il Palaexpò di Ginevra ad ospitare la semifinale di Coppa Davis tra Svizzera ed Italia. La federazione elvetica ha definito la location dove, dal 12 al 14 settembre, i nostri azzurri […]
  • SEPPI NON SBAGLIA, ITALIA IN SEMIFINALE L’altoatesino sconfigge James Ward e completa la rimonta azzurra sulla Gran Bretagna. Gli uomini di Barazzutti si qualificano per la semifinale di Coppa Davis, un traguardo che l’Italia […]
  • PARLANO I PROTAGONISTI DELLA DAVIS TENNIS - In diretta da Ginevra: Svizzera e Italia hanno tenuto la prima conferenza stampa in ottica delle semifinali di Davis di questo weekend. Ecco le dichiarazioni
  • FOGNINI: “ALTRO CHE SAN GENNARO, CONTRO ROGER CI VUOLE LA MADONNA” TENNIS - In diretta da Ginevra: le dichiarazioni dei giocatori e dei rispettivi capitani al termine del match di doppio vinto dall'Italia

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.