KEI NISHIKORI AGGIUNGE MAX MIRNYI AL SUO TEAM

Il 29enne giapponese, costretto a fermarsi dopo lo US Open, ha deciso di aggiungere una figura esperta nel suo team per il 2020

Tennis. Kei Nishikori ha deciso di aggiungere un nuovo membro al suo team in vista del 2020. Il 29enne giapponese ha trovato un accordo con Max Mirnyi, ex numero 1 del mondo in doppio, per unirsi a Michael Chang come coach per la prossima stagione.

“Sono davvero entusiasta di annunciare che Max Mirnyi si unirà alla mia squadra di coach (con Michael Chang) a tempo pieno nel 2020! Non vedo l’ora di osservare ciò che mi riserva il futuro “, ha dichiarato Nishikori in una nota su Instagram.

“Sono entusiasta dell’opportunità di aiutare Kei”, ha detto Mirnyi. “Conosco Kei da molto tempo, sin da quando ero ancora un giocatore. Si allenava e trascorreva molto tempo presso la IMG Academy di Bradenton. Spero che il nostro buon rapporto prosegua anche a livello professionale.”

Nishikori non compete dagli US Open di quest’anno a causa di un infortunio al gomito destro, per il quale è stato operato ad ottobre.

Ha terminato questa stagione con un record di 29-14, incluso un titolo a Brisbane (d. Medvedev) e ha raggiunto i quarti di finale agli Australian Open, al Roland Garros e a Wimbledon.

Nishikori dovrebbe tornare in campo rappresentando il Giappone nella prima edizione della ATP Cup, che si terrà dal 3 al 12 gennaio in Australia. Si unirà a Yoshihito Nishioka, Yasutaka Uchiyama, Go Soeda e Ben McLachlan dal 3 all’8 gennaio a Perth, dove i nipponici affronteranno la Spagna, la Georgia e l’Uruguay nel gruppo B.


Nessun Commento per “KEI NISHIKORI AGGIUNGE MAX MIRNYI AL SUO TEAM”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.