KIM LASCIA NELLA “SUA” NEW YORK

Fuori da tempo per un infortunio all'anca, la belga ha deciso di dire stop al tennis. Sperando di poter partecipare a Wimbledon e alle Olimpiadi, il suo ultimo torneo sarà lo Slam americano, la competizione che più di tutte ha amato
mercoledì, 23 Maggio 2012

Finirà da dove aveva cominciato. Kim Clijsters darà l’ultimo morso al tennis professionistico nella Grande Mela, la città diventata già nel 2005 la sua “seconda casa”. A Flushing Meadows l’allora 22enne belga agguantò il primo dei suoi tre US Open, e proprio nell’ultimo Slam della stagione professionista l’ex numero 1 del mondo dirà addio, per la seconda dopo il ritiro del 2007, ai campi da tennis.

Per la seconda volta Kim dice basta. Dopo l’addio dal professionismo nel 2007, giustificato dallo stress delle competizioni e la volontà di dedicarsi alla vita privata (proprio in quell’anno sposò il cestista Brian Lynch da cui ebbe poi Jada Elly), la biondina tornò a solcare il rettangolo di gioco nel 2009, proprio in occasione degli Us Open.

Entrata in tabellone grazie ad una wild card, la Clijsters fu protagonista in quell’occasione della più commovente delle favole sportive, conquistando il torneo grazie alla vittoria in finale su Caroline Wozniacki. La premiazione con la figlioletta in braccio rimane uno dei momenti più toccanti del tennis contemporaneo.

Dopo quel grandissimo exploit, Kim risalì la classifica, aggiudicandosi per la terza volta lo Slam americano e incidendo il suo nome anche nel Major di Melbourne, fino a ritrovare la vetta lo scorso anno, a scapito proprio della danesina di Odense. Il suo tennis, per nulla arrugginito dallo stop, tornò in gran voga in uno specifico momento storico in cui, per diverse ragioni, nessuna tennista sapeva mantenere standard di prestazioni molto alte. Ma la Clijsters, che sulla regolarità, sulla perfetta conoscenza della tattica di gioco e sull’intelligente interpretazione di ogni singolo “15” del match aveva fondato il suo credo tennistico, riuscì nell’impresa di ritagliarsi un ruolo da assoluta protagonista nel circuito Wta.

Per la tennista nata l’8 giugno del 1983 a Bilzen, l’unico ostacolo a quella che poteva diventare una seconda vita professionistica da assoluta padrona si è rivelato però il fisico, con diversi infortuni (l’ultimo all’anca) che l’hanno costretta a dare troppi forfait a competizioni troppo importanti.

E così, dopo aver saltato a piè pari tutta la stagione sulla terra e aver comunque nel mirino sia il torneo di Wimbledon sia le Olimpiadi di Londra, Kim ha oggi confermato la sua volontà di terminare a New York la sua seconda vita da professionista della racchetta: “Finirò la carriera agli Us Open – ha dichiarato la Clijsters nella conferenza stampa tenutasi martedì 22 maggio a Paal, nel Belgio settentrionale – è un torneo speciale e un luogo dove ho raggiunto i miei più grandi successi”.


2 Commenti per “KIM LASCIA NELLA "SUA" NEW YORK”


  1. ospite ha detto:

    il tennis ha bisogno di giocatrici come te

  2. Mariarosa&Umberto ha detto:

    Ci mancherai tanto Kim! Una delle più grandi tenniste degli ultimi anni.


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • CLIJSTERS, VITA DA MAMMA La campionessa belga racconta a The Tennis Space il suo rapporto con la piccola Jada: dalla gestione dei fusi orari alla valigia piena di medicine, dalle mancate pennichelle all'importanza […]
  • WOZNIACKI SI SEPARA DA SANCHEZ Dopo soli due mesi di partnership, la danese, retrocessa al numero 4 del mondo, si è separata dal suo nuovo coach. Sanchez ha spiegato i motivi per cui era impossibile continuare a lavorare insieme
  • SCHIAVONE AI QUARTI,VINCI IN RIMONTA A Brisbane Francesca Schiavone vola ai quarti ai danni di Galina Voskoboeva con un doppio 6-4. Ad Aukcland invece, Roberta Vinci rimonta da 0-5 e fa suo il match di 1° tunro contro Rebecca […]
  • KIM E JUSTINE, LE GEMELLE DIVERSE DALL’ALTERNO DESTINO TENNIS – Appartengono al recente passato le due campionesse belghe, oggi poco più che trentenni, che, insieme, hanno dominato i primi anni duemila. Separate da un solo anno d'età, hanno […]
  • SORPRESA WICKMAYER, WOZNIACKI OK A Miami Yanina Wickmayer supera Kim Clijsters nel derby belga. Caroline Wozniaki fatica, ma ha la meglio su Petra Cetkovska. Bene anche Maria Sharapova, vincente su Sloane Stephens in 2 facili set
  • KIM CLIJSTERS DI NUOVO MAMMA, È NATO RICHARD BLAKE L’ex tennista belga Kim Clijsters, ritiratasi nel 2012 dopo aver vinto tutto sia in doppio che in singolare, ha dato alla luce il suo terzo figlio Richard Blake

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.