KONTA TORNA ALLA VITTORIA E PARLA DEL COVID-19

Dopo il successo all’esordio a Montreal, Johanna Konta ha parlato della sua esperienza con il COVID-19
giovedì, 12 Agosto 2021

Tennis. Johanna Konta è tornata in campo a Montreal battendo Elina Svitolina grazie al punteggio di 3-6 6-3 6-2 in due ore e 13 minuti di battaglia.

La positività al COVID-19 l’aveva obbligata a saltare sia Wimbledon che le Olimpiadi di Tokyo. Come se ciò non bastasse, la Konta ha dovuto gestire i sintomi del virus che l’hanno debilitata per qualche settimana.

È stata la peggior malattia che abbia mai avuto nella mia vita; una situazione molto difficile. 

Non c’è niente di buono e niente di leggero nell’essere positivi al COVID, e nel non poter disputare Wimbledon e le Olimpiadi”, ha detto Jo Konta dopo la vittoria al primo turno del National Bank Open di Montreal.

Tuttavia, mi considero una persona abbastanza positiva e sicuramente pragmatica; mi piace applicare questa prospettiva in tutte le cose buone che ho nella mia vita.

Ho quindi cercato di trarre energia positiva da quello che ho avuto e che avevo intorno, pensando insistentemente a tornare in campo: non vedevo l’ora di iniziare ad allenarmi e tornare a gareggiare“ – ha aggiunto.

Konta ha impiegato meno di un mese per tornare in campo: “Abbiamo deciso di ricominciare molto, molto lentamente.

Poi ho avuto dai medici l’ok dopo un check up completo a cuore, polmoni e tutto era tornato a posto. Da quel momento abbiamo ripreso ed… eccoci qui“.

Johanna deve ancora decidere se vaccinarsi o meno: “Non sono assolutamente contraria, in nessun modo“, ha ammesso Konta.

Dopo la malattia avrò un po’ di tempo anche per vedere cosa succede, come sta andando tutto e poi farò una scelta personale su quando, come e dove vaccinarmi”.


Nessun Commento per “KONTA TORNA ALLA VITTORIA E PARLA DEL COVID-19”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.