ANNA OROGLIOSA DELLE RUSSE

La Kournikova era e rimane un'icona del tennis, la prima tra le tenniste russe a lasciare la patria per un futuro migliore. Oggi da bordo campo ammira e plaude ai risultati raggiunti dalle sue connazionali
domenica, 4 Luglio 2010

Wimbledon (Londra) – Tra palline da tennis e gossip, Anna Kournikova fa sempre parlare di sé. L’ex giocatrice russa, tornata in campo in questi giorni per un doppio ad inviti a Wimbledon, ha dismesso i panni dello star system per ritrovare quelli della sportiva, per sottolineare che il tennis è ancora parte integrante della sua vita. In particolare Anna si sente un po’ la ‘madrina’ di tutte le sue colleghe russe, in quanto fu la prima ad abbandonare la casa paterna per tentare il grande salto. Il suo è stato il primo nome di rilievo della nuova scuola russa che ancora oggi ‘crea e fa crescere’ giovani promesse.

“Se guardo ora le nostre giocatrici – ha dichiarato Anna in questi giorni ai giornali inglesi – io mi sento davvero orgogliosa, perché finalmente hanno l’opportunità di mostrare il loro talento, di viaggiare e mantenersi con quello che guadagnano. Durante il regime questo era impossibile, perché dovevi condividere tutto con tutti. Io sono davvero orgogliosa per quello che hanno fatto, anche perché spesso alle donne non viene data la giusta considerazione in merito, Questo è un lavoro che ti porta via 10-11 mesi l’anno, che non ti lascia spazio per la vita privata, per stare a casa. Non è così bello come molte persone pensano. Sono stata la prima a lasciare la Russia per allenarmi in un contesto migliore. Penso che una volta visto quello che avevo fatto io, molti genitori hanno capito che quella fosse un’ottima opportunità per viaggiare e completare fuori la propria preparazione. Abbiamo avuto sempre un’ottima scuola nell’Unione Sovietica, ma le opportunità di spostamento erano davvero poche perché tutto era controllato dalla federazione”.

In generale la Kournikova ha espresso anche il suo pensiero sullo stato attuale del tennis femminile che, a parte le ‘solite note’, manca di vere e proprie stelle: “Penso che ora come ora ci sono ancora alcuno nomi importanti nel nostro sport, basta vedere le sorelle Williams, Justine Henin e Kim Clijsters, che grazie al cielo sono tornate in campo dopo il loro precoce ritiro. Ma dietro questi personaggi, non vedo altre possibili protagoniste. Maria Sharapova è l’unica che si può accodare al quartetto. Prima c’erano molte più giocatrici di livello, vedi Martina Hingis, Mary Pierce, Arantxa Sancheza, Steffi Graff e Jennifer Capriati, hanno condiviso lo stesso periodo sui campi da gioco. Adesso – ha concluso Anna – per una persona che segue il tennis in maniera non assidua, è difficile riconoscere e ricordare le giocatrici, al di là di quelle che occupano le prima 5 o 10 posizioni al mondo, anche se sono comunque ottime sportive!”.


Nessun Commento per “ANNA OROGLIOSA DELLE RUSSE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • STOP E RIPARTENZE, TRA SALUTE, LAVORO E… AMORE Mentre Nadal prolunga la sosta a Doha, Henin e Clijsters progettano in grande la nuova stagione, mentre Wawrkinka gira pagina
  • L’ULTIMA STAGIONE DI KIM La Clijsters ha annunciato che probabilmente questo sarà il suo ultimo anno nel Tour. Dopo la Henin anche lei: il Belgio piange
  • KIM CLIJSTERS, UN CAPOLAVORO FIAMMINGO Kim Clijsters. Un fisico d’argilla sostenuto da un tennis implacabile, da una lucidità tattica esemplare, da una determinazione fuori dal comune. Da predestinata a numero uno del mondo, […]
  • VENUS E SERENA, DUE SORELLE SUL TETTO DEL MONDO La danza di Venus sul Centre Court, gli Ori ai Giochi Olimpici di Sydney, finché, il 10 giugno 2002, le sorelle Williams diventano numero 1 e 2 del mondo. Al dominio di Serena fa seguito […]
  • HENIN IN CAMPO IL 9 DICEMBRE La campionessa belga ritornerà a disputare un incontro ufficiale in occasione del match d'esibizione a Antwerp, in Belgio. Con lei Clijsters, Schiavone e Wickmayer
  • AD ANVERSA FINISCE IL VIAGGIO DI KIM CLIJSTERS Questa sera, ad Anversa, il Belgio rende omaggio a Kim Clijsters. Il match di esibizione che vede Kim opposta a Venus Williams si preannuncia come una straordinaria festa d’addio.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.