LE BANDIERE DEL TENNIS

Con la scelta del comitato olimpico svizzero, ricaduta su Stanislas Wawrinka, saranno ben otto i tennisti portabandiera ai prossimi Giochi Olimpici di Londra 2012. Soltanto atletica e tiro, avranno un numero di flag bearer superiore al nostro sport
lunedì, 23 Luglio 2012

Mancano ormai pochissimi giorni all’inizio della trentesima edizione delle Olimpiadi moderne. Gli atleti cominciano a sbarcare a Londra e tutto, o quasi, è pronto per la cerimonia d’apertura del 27 luglio. In quell’occasione, andrà in scena uno dei momenti più belli e suggestivi di tutti i Giochi, ovvero la Parata delle Nazioni, nel corso della quale le delegazioni di tutti gli Stati partecipanti alla competizione a cinque cerchi, sfilano nello stadio olimpico. Alla guida delle varie nazioni, nel corso della parata, ci sarà come al solito il cosiddetto portabandiera, un atleta selezionato dal proprio Comitato Olimpico Nazionale per meriti sportivi, con il compito di portare con sé la bandiera del paese di provenienza. Un simile incarico, è un onore che solo i migliori sportivi della nazione posso ricevere.

Dopo l’ultima designazione di Stanislas Wawrinka come “flag bearer” svizzero saranno ben otto i tennisti che potranno fregiarsi dell’onore di aver guidato la propria delegazione nazionale nel corso della parata d’apertura dei Giochi Olimpici di Londra 2012. Tale numero doppia il precedente record di quattro tennisti portabandiera, registrato nel 2004 ad Atene. Nell’ultima edizione di Pechino 2008, soltanto Roger Federer (nella foto) e Fernando Gonzalez, furono i tennisti, insigniti dell’onore. A Londra, il tennis sarà, assieme al nuoto, il terzo sport per numero di portabandiera, dopo l’atletica con 16 “flag bearer” ed il tiro con nove, a conferma della crescente popolarità del nostro sport a livello globale. Inizialmente i “flag bearer” con racchetta e pallina dovevano essere addirittura dieci, ma sono arrivati il ritiro di Rafael Nadal e la scelta del Comitato Olimpico Bulgaro di preferire il ginnasta Jordan Jovtchev a Tsvetana Pironkova, che sembrava essere l’atleta designata fino all’ultimo momento.

Andiamo però a conoscere da vicino chi sono questi tennisti, che guideranno la delegazione del proprio paese nella cerimonia d’apertura. Già detto di Stanislas Wawrinka, che porterà la bandiera rossocrociata. L’ex finalista del torneo di Roma, è stato scelto dopo la rinuncia di Roger Federer, il quale, dopo aver portato la bandiera della Federazione nel 2004 e nel 2008, ha deciso di lasciare l’onore all’amico e compagno di doppio, con il quale ha vinto l’oro di specialità quattro anni fa. Per quel che riguarda Federer, al momento è in dubbio anche la sua partecipazione alla parata delle nazioni, visto che il 17 volte vincitore di slam, ha deciso che non parteciperà all’evento, qualora dovesse essere impegnato nel suo match d’esordio il giorno successivo.

La Serbia come suo portabandiera, non poteva scegliere altri che Novak Djokovic, numero due del mondo e dominatore del circuito nel 2011. Una soddisfazione immensa, per una persona così legata al proprio paese come “Nole”, che vincendo una medaglia diventerebbe il terzo tennista di sempre ad andare a podio per due edizioni consecutive dei Giochi. Abbastanza obbligata anche la scelta di Cipro di affidare il proprio vessillo a Marcos Baghdatis, probabilmente il più grande atleta di tutti i tempi proveniente dalla piccola isola del Mediterraneo.

Tra le donne, Agnieszka Radwanska e Maria Sharapova saranno chiamate a portare le bandiere, rispettivamente, di Polonia e Russia. La siberiana in particolar modo, entrerà nella storia del proprio paese, visto che sarà la prima atleta donna proveniente dalla Russia, ad avere avuto l’onore di reggere la bandiera nel corso della cerimonia d’apertura dei giochi olimpici. Tale privilegio toccherà anche a Stephanie Vogt, giocatrice dal Principato del Liechtenstein ed iscritta al torneo olimpico grazie all’invito ricevuto dalla Trilateral Commision, che ha voluto offrire anche al piccolo Stato nordeuropeo, la possibilità di avere una propria rappresentante nel tennis per la prima volta nella storia.

Grande soddisfazione infine, anche per due doppisti. Horia Tecau (giocherà in coppia con Adrian Ungur), recente finalista al torneo di doppio di Wimbledon, porterà infatti la bandiera della Romania , mentre Max Mirnyi (giocherà in tandem con Alexander Bury), avrà l’onore di sorreggere il vessillo della Bielorussia. Francamente la scelta del comitato olimpico bielorusso appare opinabile, visto che tra la delegazione olimpica di quel Paese, c’è anche l’attuale numero uno del mondo femminile Victoria Azarenka. Probabilmente però il comitato bielorusso ha voluto concedere a “The Beast” (questo il soprannome di Mirnyi), vincitore di sei slam in doppio, l’onore di portare per la prima volta la bandiera del proprio paese in quelle che dovrebbero le sue ultime olimpiadi, preferendolo a “Vika”, per la quale, le occasioni future sicuramente non mancheranno.


Nessun Commento per “LE BANDIERE DEL TENNIS”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • SERENA CONTRO TUTTE È la più giovane delle sorelle Williams la favorita numero uno del torneo olimpico secondo i bookmakers. Dietro di lei, Azarenka e Sharapova seguono a debita distanza. Tra le outsiders […]
  • DAY 5, TORNANO IN CAMPO DJOKOVIC E SHARAPOVA Match da non sottovalutare per il serbo contro Radek Stepanek. 'Masha' entra in rotta di collisione con Venus Williams. Alla Radwanska tocca Heater Watson, mentre per Ferrer c'è Baghdatis. […]
  • INTERNAZIONALI D’ITALIA, OTTAVI AL VIA TENNIS - Partono gli ottavi di finale maschili e femminili. Impegni sulla carta agevoli per Nadal e Djokovic, Wawrinka sfida Haas, Tsonga prende Raonic. Tra le donne Errani, Schiavone e […]
  • C’È SEMPRE DJOKOVIC IN POLE POSITION Nonostante la classifica lo ponga al secondo posto, secondo i bookmakers è "Nole" il favorito per la medaglia d'oro a Londra 2012. Leggermente indietro nella virtuale griglia di partenza, […]
  • AUS OPEN: L’ALBUM DEI RICORDI Ripercorriamo con una galleria fotografica i momenti più belli, ma anche quelli più stravaganti, degli Australian Open appena conclusi
  • LONDRA 2012: I TABELLONI Buon sorteggio per Federer (trova Falla), mentre dalla parte di Djokovic (opposto a Fognini) finiscono Murray (pesca Wawrinka), Berdych e Tsonga. Tra le donne sarà subito Errani-Venus, da […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.