LA CORTE DEI CONTI INDICA LA VIA PER FRONTEGGIARE LE ACQUE DEL TEVERE

Il Circolo del Presidente Stefano Castiglione ha ospitato lo scorso 3 dicembre un seminario tecnico per illustrare l'intervento di ripristino della sponda del Tevere dissestata dopo la piena del novembre 2012. Un'opera importante che può diventare un riferimento applicativo per tutti i Circoli della Capitale insediati lungo le rive del fiume
venerdì, 5 Dicembre 2014

Roma, Dicembre 2014   –   Lo scorso 3 dicembre  presso la sede del Circolo Magistrati della Corte dei Conti  si è tenuto un importante seminario tecnico, organizzato dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma con il patrocinio degli Ordini dei Geologi del Lazio e degli Architetti di Roma e del Lazio, inerente le problematiche di dissesto idrogeologico e le moderne tecniche per il ripristino spondale degli alvei fluviali. Questi argomenti, che anche negli ultimi mesi hanno avuto un ruolo di primo piano nella cronaca italiana, sono  più che mai sentiti per i Circoli sportivi insediati lungo la fascia golenale del tratto urbano del Tevere.

Gli argomenti esposti hanno avuto come filo conduttore l’ intervento di ripristino della fascia spondale di pertinenza del Circolo dei Magistrati della Corte dei Conti, dissestata dalla piena del Tevere del 13 -15 novembre 2012 che ha sommerso per oltre un metro tutto il piano golenale allagando l’intero piano terreno della sede sociale provocando cospicui danni alle attrezzature e impianti del Circolo. In assenza di un diretto e concreto intervento da parte delle amministrazioni pubbliche, il Consiglio Direttivo – supportato dal Comitato Tecnico del Circolo – ha avviato una serie di indagini di campo e attività di progettazione per l’individuazione tecnica ed economica dei lavori necessari per sanare i fenomeni di dissesto della sponda del Tevere, che erano arrivati ad interessare le stesse strutture del Circolo. Queste fasi conoscitive e progettuali, condotte con il coinvolgimento di figure professionali altamente qualificate nei settori della geologia, architettura, geotecnica e idraulica, sono state espletate in tempi molto brevi dalla Modimar s.r.l. specializzata nel settore di ingegneria idraulica e marittima.

Il gruppo di progettazione, coordinato dal Prof. Ing. Alberto Noli, nel mese di marzo 2013 ha sottoposto all’approvazione dell’Assemblea dei Soci il progetto preliminare.  In seguito, il progetto definitivo-esecutivo, approvato anche dall’Ardis, a seguito di gara è stato affidato al Gruppo Nori con  consegna dei lavori il 24 giugno 2013 e ultimazione nel termine previsto dell’11 novembre 2013.

Tutto ciò è stato possibile anche grazie al diretto e continuo coinvolgimento dell’Ardis, dalle fasi di condivisione delle soluzioni progettuali proposte alla verifica dei materiali da impiegarsi, fino  alle modalità costruttive predisponendo le autorizzazioni necessarie in materia di lavori di manutenzione straordinaria, anche con tecniche innovative, sul demanio idrico fluviale.

Questa iniziativa, promossa e attuata dal Circolo Magistrati della Corte dei Conti, si è rivelata lungimirante in quanto ha permesso di fronteggiare senza inconvenienti la successiva piena del 1° febbraio 2014 che ha nuovamente allagato il piano golenale del Circolo collaudando di fatto gli stessi interventi spondali. Con ciò,  dimostrando la piena efficienza idraulica e geotecnico-strutturale degli interventi eseguiti, ha costituito un valido esempio di ispirazione – sia in termini tecnici che economici e amministrativi – per altri Circoli  come il Canottieri Tirrenia Todaro e il Canottieri Roma presenti sulle fasce golenali del Tevere urbano.

Nella foto: la sponda del Circolo Magistrati della Corte dei Conti dopo l’intervento di ripristino


Nessun Commento per “LA CORTE DEI CONTI INDICA LA VIA PER FRONTEGGIARE LE ACQUE DEL TEVERE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • LA CORTE DEI CONTI TIRA LE SOMME Anche quest’anno il Circolo del Presidente Stefano Castiglione può archiviare una stagione ricca di soddisfazioni nelle competizioni individuali e a squadre
  • L’ONDA ANOMALA E’ ALLE SPALLE Dopo i disagi seguiti all'esondazione del Tevere dello scorso novembre, il Circolo Magistrati Corte dei Conti è ripartito alla grande e ha festeggiato il Campionato promozionale PIA Roma2 […]
  • OLIMPIADI GASTRONOMICHE 2016, LA GIURIA INCORONA LO CHEF DELL’ANTICO TIRO A VOLO Nicolae Strechie dell'Antico Tiro a Volo vince l'oro ed è lo "Chef dell'Anno 2016", argento ex-aequo per Egidio Longo del Canottieri Roma e Daniele Perfetto del Circolo Corte dei Conti. […]
  • OLIMPIADI GASTRONOMICHE 2015, IL TRIONFO DEL CIRCOLO MAGISTRATI CORTE DEI CONTI Il verdetto della giuria dell'Accademi Italiana della Cucina è un tripudio per il Sodalizio del presidente Stefano Castiglione che conquista la medaglia d'oro con il suo chef Daniele […]
  • VERSO I 100 ANNI La Roma sportiva al completo ha presenziato alla serata di presentazione del libro scritto da Sergio Rossi e Italo Massimo Amati, un racconto appassionato che condurrà idealmente il […]
  • IL TENNIS AFFOGA NEL TEVERE Ha raggiunto quasi quota 14 metri la piena del Tevere, coinvolgendo i molti di circoli di tennis situati sulle sue sponde nel pieno centro di Roma. A farne le spese sono stati i circoli […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.