LA FILOSOFIA DI ALEXANDER BUBLIK

Il tennista kazako ha rivelato la sua filosofia a margine delle finali di Coppa Davis
mercoledì, 8 Dicembre 2021

Tennis. Alexander Bublik è senza dubbio uno dei tennisti più spettacolari e imprevedibili del circuito ATP.

A margine delle finali di Coppa Davis, il giocatore kazako ha rivelato com’è stato affrontare il numero 1 del mondo Novak Djokovic.

“Giocare contro Novak è dura perché è un grande giocatore, un grande campione. Quando sei in campo con lui sai che ci saranno dei grandi scambi.

Credo sia positivo per un giocatore avere delle chance di migliorare, e match come questi ti aiutano a migliorare tanto“ – ha raccontato Bublik.

Alexander è soddisfatto della sua stagione: “Sono N.36 a causa del ranking congelato, nella Race sono 25 o giù di lì [27, come detto, ndr]. 

Non avevo obiettivi di classifica perché sapevo che la mia crescita sarebbe dipesa anche dal fatto che tanti giocatori che erano davanti a me avrebbero potuto mantenere molti dei punti [del 2019 e del 2020]. 

Sarei felice se il mio ranking riflettesse quello che ho guadagnato nella Race, vale a dire il venticinquesimo posto; la Race è il vero ranking.

Comunque è solo un numero, e in questo tipo di annata puoi solo cercare di adattarti e tenere a mente che le modifiche varranno solo una volta; l’anno prossimo avrò una chance di dimostrare il mio vero valore”.

Bublik ha confessato il suo amore per l’Italia: “L’Italia è uno dei miei Paesi preferiti, mi piacciono il suo cibo, le persone e la lingua. Ho anche un tatuaggio in italiano!

Mi piace davvero, e anche il mio rapporto con Yoxoi è molto buono, stiamo lavorando ad un rinnovo biennale del mio contratto; sono contento di essere parte di un team italiano”.

Nel frattempo, è giunta la notizia che Jannik Sinner prenderà parte al torneo di Halle nel 2022.

“Jannik è un giocatore molto avvincente che già alla sua giovane età riesce ad affidarsi al suo enorme potenziale” ha detto il direttore del torneo Ralf Weber. “Inoltre, parla tedesco, quindi è proprio perfetto per il nostro torneo.” 


Nessun Commento per “LA FILOSOFIA DI ALEXANDER BUBLIK”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.