MASHA E LA PICCOLA SUNNY CHE HA SCONFITTO IL CANCRO

Maria Sharapova incontra e decide di scambiare qualche colpo con la piccola Sunny Logan, quest'ultima capace di battere un male terribile come il linfoma di Burkitt, grave malattia che colpisce il sistema linfatico.
giovedì, 27 Novembre 2014

La tennista russa Maria Sharapova smette i panni dell’algida, fredda e apparentemente distaccata persona che siamo abituati a vedere nei tornei Wta e nelle press conference e trova il tempo di organizzare e partecipare attivamente ad un allenamento piuttosto speciale. Già perchè dall’altra parte della rete la bella siberiana aveva di fronte una bambina di dieci anni, Sunny Logan, che ha vinto la sua partita più dura, quella contro al cancro. «Avevo appena finito di allenarmi, il tempo di un rapido sguardo attorno a me che ritrovo Maria Sharapova a due passi. Dopo di che ho perso le parole, e non sapevo letteralmente cosa fare» – ha detto Logan.

La Sharapova, mentre si allenava in uno dei campi della Tennis Academy in Florida, è apparsa sorridente e ben felice di poter regalare un sorriso alla sua piccola fan.

Sunny Logan ha iniziato a giocare a tennis all’età di cinque anni e alla tenera età degli otto ha cominciato a disputare i suoi primi tornei,quando le è stato diagnosticato un linfoma di Burkitt – purtroppo una rara forma di cancro che attacca e spesso distrugge il sistema linfatico. Con l’aiuto e le cure del personale del St. Jude Children’s Research Hospital di Memphis, in Tennessee, la ragazza ha superato brillantemente la malattia ed ha iniziato di nuovo a calcare i campi del suo/nostro amato sport.

“Avevamo parlato di lei tutto il giorno, le sue foto campeggiavano ovunque in quell’accademia. Poi stavo colpendo qualche servizio, mi sono girata e lei era lì. Ero senza parole, non sapevo cosa fare” ha confessato Sunny dopo l’incontro.

“Sei tu Sunny? – ha rotto il ghiaccio Maria – Ho sentito che c’era un’incredibile giocatrice sul campo centrale. Io sono Maria, piacere di conoscerti, posso avere un abbraccio?”. Poi la siberiana ha invitato la piccola a colpire qualche palla, e l’incontro è diventato davvero perfetto. Il tutto è stato filmato dalle telecamere di “The Today Show”, programma della NBC, che ha poi trasmesso anche l’intervista alla bimba, sopraffatta da una gioia incontenibile. Senza scadere in quella che può essere considerata, a torto o ragione, retorica, il gesto della russa è stata davvero una boccata d’aria purissima in un panorama, specie quello dello sport, spesso offuscato dai tanti, troppi soldi che coprono a mo’ di strato di nuvole il cuore di molti atleti. Il sorriso della piccola Sunny nel ritrovarsi di fronte la sua grande icona ci riporta piacevolmente indietro col tempo, cose semplici e banali per citare una nota canzone.


Nessun Commento per “MASHA E LA PICCOLA SUNNY CHE HA SCONFITTO IL CANCRO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.