LA TIGRE DELLA TASMANIA

Ad Hobart l'australiana Jarmila Groth vince il suo secondo titolo in carriera,superando 6-4 6-3 la statunitense Bethanie Mattek-Sands.
sabato, 15 Gennaio 2011

Hobart (Australia) – La nuova speranza del tennis australiano si chiama Jarmila Groth, n.40 del mondo, origine slovacca, ma adesso “cangura” a tutti gli effetti. La 23 enne nata a Bratislava azzecca la settimana perfetta, portando a casa il secondo alloro in carriera dopo quello del 2010 a Guangzhou. L’americana Mattek-Sand, n.59, fa quel che può, ma deve arrendersi all’ottima solidità dell’avversaria, che per tutto il torneo non lascia nemmeno un set per strada.

Profeta in patria. Il secondo confronto diretto tra le due parte sul piano dell’equilibrio, anche se l’americana concede fin troppo alla Groth, che alla lunga trova lo spunto decisivo per incassare il primo set. Sono 6 infatti le palle break concesse dalla Mattek, che nel 7° game capitola per 6-4. Il pallino del gioco rimane in pianta stabile nelle mani della Groth anche ne secondo, in cui l’australiana dimostra un gioco più concreto e lineare rispetto alla statunitense, che nel secondo set crolla al servizio, subendo 3 break di fila. Il match si mette così tutto in discesa per la Groth, che al 9° game cala il sipario per 6-3 dopo 1 ora e 13 minuti. Continua dunque l’ottimo momento per Jarmila, che nel 2010 ha avuto un netto salto di qualità. Lo scorso anno, oltre a vincere il primo titolo sono arrivati anche 2 ottavi di finale negli slam, a Parigi e a Wimbledon. Agli Australin Open invece pochissime le soddisfazioni, con 5 partecipazioni e altrettante sconfitte al primo turno. Anche se le maggiori speranze australiane sono affidate a Sam Stosur, il pubblico di Melbourne Park sarà sicuramente al suo fianco per spingerla a disputare un torneo da protagonista. Per la Mattek-Sands appuntamento con la storia ancora rimandato, visto che su 3 finali conquistate l’americana non è mai riuscita a ad alzare il trofeo più importante. Per lei comunque un ottimo torneo che la rende una vera e propria mina vagante agli “Australin Open”.




Nessun Commento per “LA TIGRE DELLA TASMANIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • WTA GUANGZHOU E QUEBEC CITY: I RISULTATI A Guangzhou la Groth e la Kudryavtseva arrivano in finale. A Quebec City la Safarova batte la Oudin e in semifinale troverà la Mattek Sands
  • UPSIDE DOWN Sottosopra, non vi è parola migliore per indicare l'andamento della prima giornata di Fed Cup 2011 tra Australia e Italia. Per fortuna è finita 1 pari...
  • SCHIAVONE E ERRANI OUT A Sydney la milanese gioca bene per metà set, poi viene travolta da Daniela Hantuchova (7-5 6-1). Avanti la numero 1 Wozniacki. A Hobart la tedesca Keber supera agevolmente Sara Errani
  • DALLA CINA CON FURORE Na Li supera a sorpresa Kim Clijsters per 7-6 6-3 e si aggiudica a Sydney il suo 4°titolo in carriera. Ad Hobart la finale sarà tra Groth e Mattek-Sand
  • WTA HOBART: WATSON-MERTENS E TSURENKO-BUZARNESCU LE SEMIFINALI Delineate le semifinali nel torneo australiano
  • FRANCESCA SALUTA MADRID A Madrid, la Schiavone si lascia superare dalla statunitense Mattek-Sands per 7-6 6-3

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.