LA WTA ATTENDE IL RITORNO DI NICOLE VAIDISOVA

TENNIS - Indiscrezioni confermano che la tennista ceca starebbe cercando la forma migliore in vista di un imminente ritorno sul circuito. Non ci sono conferme, ma a 24 anni si può ancora tornare e si può ancora vincere.
sabato, 21 Dicembre 2013

TENNIS – Quali sono le intenzioni di Nicole Vaidisova? La ceca ex numero 7 del mondo sta lavorando a pieno regime sulla sua forma fisica e questo lascerebbe intendere un suo imminente ritorno nel circuito Wta. In realtà, secondo Tennis.com, non sarebbe ancora completamente decisa a tornare a calcare i campi da tennis a livello agonistico e ufficiale.

La tennista nata a Norimberga nel 1989 inizia a giocare a 6 anni e approda poi alla prestigiosa accademia di Nick Bollettieri in Florida.  Si fa notare sin dal 2004, quando chiude la stagione fra le prime 100 della Wta, precisamente al numero 74. La sua progressione è dirompente e la vittoria nel torneo di Vancouver rappresenta l’acuto della stagione. In quel caso Nicole Vaidisova stabilisce un paio di importanti record diventando la sesta più giovane campionessa in un torneo singolare della storia della WTA (15 anni, 3 mesi, 23 giorni) e la giocatrice con il ranking più basso (180) ad aggiudicarsi un titolo in quell’anno. Poi arriva il debutto allo Us Open e la seconda affermazione in carriera a Tashkent. Facile, in quel periodo, pensare a un talento nascente.

L’ingresso nella top 50 arriva ad aprile del 2005, dopo la sconfitta al secondo turno all’Australian Open, un terzo turno a Indian Wells e Miami e i quarti a Charleston, dove sconfigge la campionessa del Roland Garros 2004 Anastasia Myskina. Il risultato è la posizione numero 34 del mondo. I debutti al Roland Garros e Wimbledon la vedono sconfitta rispettivamente dalla nostra Francesca Schiavone al secondo turno e da Svetlana Kuznetsova al terzo.

Nell’estate americana raggiunge i quarti a Toronto e il quarto turno al suo secondo Us Open, dove viene battuta da Nadia Petrova dopo essere stata in vantaggio 5-2 nel primo set e di un break nel secondo. Il primo titolo della stagione arriva a Soeul. In Corea la ceca batte Jelena Jankovic e poi, la settimana successiva, si impone anche a Tokyo battendo Tatiana Golovin. Arriva poi il tris con la vittoria a Bangkok e la rivincita contro quella Nadia Petrova che l’aveva sconfitta a Flushing Meadows. A fine anno è numero 17 del ranking Wta.

Nel 2006 arriva il sesto titolo in carriera per la giovane Nicole, conseguito a Strasburgo. L’acuto della stagione arriva però al Roland Garros. Qui la ceca batte la numero uno del mondo Amelie Mauresmo al quarto turno e Venus Williams nei quarti, sfiorando la vittoria contro Svetlana Kuznetsova in semifinale. A Wimbledon perde la quarto turno da Na Li e a Stanford e San Diego esce di scena in semifinale contro Kim Clijsters. Tuttavia, si consola con l’ingresso nella top ten mondiale (al numero 9). Allo Us Open perde contro una straordinaria Jelena Jankovic e a Mosca perde in finale ancora contro Nadia Petrova. Termina l’anno al numero 10 Wta.

È questo il miglior periodo della sua breve carriera. Giunge in semifinale a Sydney dove perde da Jelena Jankovic dopo un match molto intenso. A Melbourne arriva senza troppi patemi in semifinale, dove affronta Serena Williams. Il match viene giocato dalle due senza esclusione di colpi. Nel primo set la ceca non concretizza due set point che lasciano in partita l’americana e le permettono di aggiudicarsi il primo set al tie break. Stesso copione nel secondo set. La Vaidisova in svantaggio 4-5, salva cinque match point ma deve arrendersi alla continuità di Serenona. Anche a Indian Wells Nicole disputa un buon torneo approdando ai quarti di finale dove perde dalla Kuznetsova. Il risultato, benchè non entusiasmante, le permette di conquistare l’ottava posizione nel ranking Wta. Ai quarti di finale si ferma la sua corsa anche a Miami. E anche in questo caso è Serena Williams a batterla.

Il lento declino comincia a Charleston. Dopo una brutta prestazione nel torneo della Carolina del Sud e una breve assenza per alcuni problemi muscolari, Nicole torna al Roland Garros dove difende la semifinale del 2006. Ma non riesce nel suo intento perché a batterla è una sorprendente Ana Ivanovic che la supera nei quarti e in tre set. Giunge ai quarti anche sull’erba di Eastbourne, dove perde da Justine Henin e a Wimbledon, dove a eliminarla è ancora Ana Ivanovic dopo aver annullato quattro match point nel secondo set.

Tuttavia, i problemi fisici si fanno sempre più insistenti e la ceca deve abbandonare i campi per un mese abbondante. Torna a New York accreditata della quindicesima posizione nella classifica Wta. A Flushing Meadows perde al terzo turno contro Shahar Peer. A Mosca perde ancora da Serena Williams ai quarti di finale e a Zurigo esce in semifinale cedendo alla numero uno mondiale Justine Henin. La sua corsa si ferma in semifinale anche a Linz, dove perde da Daniela Hantuchova. I problemi alla schiena sono alla base delle non brillantissime prestazioni della seconda parte del 2007.

Nel 2008 è attesa dal riscatto, ma di fatto l’unica sua apparizione degna di nota è nel torneo della Goald Coast dove perde da Na Li ai quarti di finale. Nulla di importante accade nel 2009 e nel marzo del 2010, stanca della numerose sconfitte, senza più grandi motivazioni e ormai alla posizione numero 176 del ranking decide di ritirarsi dal tennis giocato. Ha ancora 20 anni quando prende questa decisione, ha ancora 20 anni quando decide di sposare Radek Stepanek.  Ma anche in quel caso, le motivazioni a stare insieme sembrano venir meno. I due sono stanno infatti divorziando (Stepanek è stato beccato con la Kvitova) e dalla Repubblica Ceca arrivano indiscrezioni secondo cui la bella Nicole avrebbe riavviato le frequentazioni con l’ex della Kvitova, Adam Pavlasek. A 24 anni si può anche tornare nel circuito e ottenere buoni risultati. Nicole Vaidisova ha talento e forza per rientrare al 100%. Speriamo solo che appena rientrata non cambi ancora idea.


Nessun Commento per “LA WTA ATTENDE IL RITORNO DI NICOLE VAIDISOVA ”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.