LAVER CUP 2019, FEDERER CHIAMA NADAL E WAWRINKA

Federer convoca Nadal e Wawrinka per la Laver Cup, si attende una risposta da Borg

Tennis. Comincia a prendere forma la prossima edizione della Laver Cup, che si terrà nella sua Ginevra, a casa di Federer. Che per l’occasione, spera di poter contare ancora su Nadal e magari sull’amico e connazionale Wawrinka. In qualità di coach, potrebbe ancora esserci Borg.

Adoro avere Rafa nella mia squadra. È un grande giocatore, una brevissima persona, uno con una mentalità vincente, un leader. Ho imparato tanto da lui e viceversa forse, non ne sono sicuro (ride). Abbiamo parlato della Laver Cup in Australia e sono contento che abbia deciso di giocare. Dà energia, motivazione e fiducia”.

Sulla possibile presenza di Stan afferma: “Ne abbiamo parlato qualche anno fa. Abbiamo vinto la medaglia d’oro in doppio insieme (a Pechino nel 2008). Spero che ci rivedremo a Ginevra. La Laver Cup a Chicago è stata diversa, a Praga è stata diversa. E ora a Ginevra sarà nuovamente diversa e allo stesso tempo incredibile.

Borg dovrebbe ancora essere a capo della selezione Europa: “Roger e Rafa hanno un ottimo rapporto. Nonostante siano ultra competitivi sono dei buoni amici, si rispettano e vederli in doppio a Praga è stato divertente. Sono rispettosi verso tutti e aiutano a costruire uno spirito di squadra. Loro sono stati proprio i primi due giocatori con cui ho parlato nel progettare la prossima edizione a Ginevra e si sono immediatamente dimostrati disposti a giocare”.

Non resta che attendere il prossimo mese di settembre per capire se assisteremo nuovamente al duo insieme.


Nessun Commento per “LAVER CUP 2019, FEDERER CHIAMA NADAL E WAWRINKA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Gennaio 2019

  • Nole è sempre Nole. Djokovic chiude l'anno da n.1 per la quarta volta rimontando addirittura dalla posizione n.22 che occupava a metà del 2017, l'ennesima prova di carattere, volontà e talento del serbo.
  • Zverev apre una breccia. A chiudere in bellezza il 2018 è stato il giovane tedesco col trionfo al Masters, e ora la domanda nasce spontanea: il 2019 sarà l'anno dell'atteso ricambio generazionale in campo Atp?
  • Anno nuovo Davis nuova. Ormai ci siamo, è tempo di rivoluzione in ambito Davis. Si riparte con la nuova formula, ma le polemiche non si placano.