LE FOLLIE DI UN ANNO DI TENNIS, “VINCE” FOGNINI

Dal bisticcio di Fabio a Madrid alle proteste di Sara Errani a Cincinnati ed Andy Murray a Miami. La Espn ha stilato una classifica: il "re" è italiano
venerdì, 19 Dicembre 2014

TENNIS – “Quiet, please”. E, se proprio non potete, cercate quantomeno di contenervi, di non dare in escandescenza come accaduto a questi giocatori. La vostra reazione potrebbe essere sconveniente e, magari, finire nel consueto pezzo sulle follie tennistiche dell’anno. Anche in questo 2014 abbiamo la fortuna (o la sfortuna?) di fornirvi una nutrita antologia, una serie di video che troverete al termine di questo articolo. Scene curiose che compongono la classifica stilata da Espn e in cui, purtroppo, gli italiani fanno la parte del leone. La vince infatti Fabio Fognini, “the drama king” come venne definito da “USA Today” in questo articolo. Il ligure quest’anno non si è fatto mancare nulla, compreso dare dello “zingaro di m…” a Filip Krajinovic. Per quella uscita infelice, come per altre peripezie, il numero uno d’Italia si è scusato, ma la stampa mondiale se l’è decisamente legata al dito. Tanto che, sul sito della Espn, il 27enne di Arma di Taggia occupa il primo posto di una brutta classifica.

1. FABIO FOGNINI
Prima di nominarlo “vincitore”, l’emittente statunitense le ricorda tutte: le sfuriate in tanti tornei, le racchette spezzate, l’epiteto razzista, il dito medio a Shanghai. Una scena su tutte: l’incredibile siparietto con l’arbitro Mohamed Lahyani nel corso del match (assai controverso) con Dolgopolov a Madrid. Galeotta fu una chiamata…

2. STAN WAWRINKA vs. MIRKA FEDERER
Anche i ricchi piangono. Nel senso che anche tra gli svizzeri pigliatutto, protagonisti della stagione, qualcosa si incrina. Emblematica la semifinale al Masters di Londra tra Stanislas Wawrinka e Roger Federer: partita bellissima, eppure rovinata dall’incredibile polverone sollevato da quel poco elegante “Crybaby” pronunciato da Mirka, la signora Federer, all’indirizzo di Stan. Polemica, ricorderete, rientrata, ma soltanto dopo un lungo faccia-a-faccia tra i due giocatori.

3. ANDY MURRAY
Qui invece siamo al cospetto di una delle più grandi ingiustizie perpetrate in questo 2014. E’ successo ai quarti di finale di Miami, nella partita tra Andy Murray e Novak Djokovic. Lo scozzese perderà il primo set 7-5, breakato in un game aperto in maniera singolare: il primo 15 se lo aggiudica infatti con una volée Nole, ma dopo aver palesemente toccato la palla oltre la rete. Il tutto accade sotto gli occhi dell’arbitro, il quale sostiene che il movimento della racchetta finisca sì oltre la rete, ma che il contatto con la palla si verifichi prima. Inevitabile le vibranti proteste di Andy…

8. SARA ERRANI
Rapido salto in avanti in classifica. Fino all’ottava posizione, dove troviamo una Sara Errani giustamente infuriata. Primo turno a Cincinnati contro Yanina Wickmayer, giocatrici al terzo set sul 3-3, 40-40, servizio Errani. L’azzurra serve, la palla è dentro di un’enormità, la Wickmayer risponde in corridoio. Il giudice di sedia, uno “scosso” Richard Haigh, chiama out il servizio della Errani con un ritardo spaventoso, dopo la risposta sbagliata della belga. L’occhio di falco dimostra ampiamente l’abbaglio preso da Haigh, che fa ripetere il punto. Tra le proteste di Sara.

Di seguito, la classifica completa stilata da Espn.com.

1. FABIO FOGNINI

2. STAN WAWRINKA vs. MIRKA FEDERER

3. ANDY MURRAY

4. MARIA SHARAPOVA DICE ALL’ARBITRO DI CONTROLLARE LA PRESSIONE DI ANA IVANOVIC

5. SERENA WILLIAMS DISINTEGRA LA RACCHETTA ALLE FINALS DI SINGAPORE

6. BISTICCIO TRA DONALD YOUNG, ALEX KUZNETSOV E IL GIUDICE DI SEDIA

7. TOMAS BERDYCH INC…AVOLATO NERO PER UN DOPPIO RIMBALZO DI MARIN CILIC AGLI US OPEN

8. SARA ERRANI

9. BENOIT PAIRE DICHIARA DI ODIARE WIMBLEDON. “Quando sono lì non vedo l’ora di andarmene”, aggiunge. Nel 2013, aveva distrutto una racchetta sbattendola contro un muro.

10. CAROLINE WOZNIACKI HA RAGIONE DA VENDERE A SOSTENERE SIA FUORI UNA PALLA DELLA SHARAPOVA, MA NESSUNO CHIAMA L’OUT E LEI NON PUO’ USUFRUIRE DI CHALLENGE.


Nessun Commento per “LE FOLLIE DI UN ANNO DI TENNIS, "VINCE" FOGNINI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.