LE ULTIME SORPRESE “VERDI”

All' ATP 250 di Newport accedono al secondo turno le tre wild card e altrettanti giocatori provenienti dalle qualificazioni, con il quarto che ha battagliato col numero 2 del torneo
mercoledì, 7 Luglio 2010

Newport (Rhode Island). Come vi accennavamo l’altro giorno nella “preview” al torneo, l’ATP 250 di Newport è da sempre una delle manifestazioni più strane, in quanto ricchissima di sorprese sin dal primo turno, tanto che lo scorso anno vinse un lucky loser (Rajeev Ram). Questa edizione non è certamente iniziata in maniera diversa, con le tre wild card che sono state in grado di superare il primo turno, sorte capitata ad altrettanti qualificati, con il quarto di questi che è stato ad un passo dal battere il numero 2 del seeding. Tutte cose che, in un torneo “normale”, accadono molto di rado.

“Volano” le wild card, prima vittoria per Kudla. Il successo più eclatante è sicuramente quello del diciassettenne di origini ucraine Denis Kudla, invitato dagli organizzatori con una wild card e bravo nello sfruttare a pieno un sorteggio non impossibile, che l’ha opposto allo spagnolo Santiago Ventura che, seppur molto esperto, sull’erba lo si può tranquillamente definire un pesce fuor d’acqua. Grande risultato quindi per il giovane statunitense (793 ATP), vittorioso per 6-3 3-6 7-5, al primo successo in carriera nel circuito maggiore. Non è stato da meno il suo coetaneo Ryan Harrison, da tempi indicato come una delle speranze del movimento a stelle e striscie, che si è imposto con un netto 6-1 6-2 su Karol Beck (6), spazzato via in poco meno di un’ora di gioco. I due si affronteranno ora per un posto nei quarti di finale. La terza wild card rispondeva invece al nome di Nicolas Mahut, giocatore da prendere sempre con “le pinze”. A suon di serve&volley il transalpino ha superato in tre set (6-3 1-6 6-3), il colombiano Falla, terzo favorito del seeding.

I vantaggi delle “quali”. I tornei sull’erba sono quelli che rispecchiano al meglio i vantaggi portati dal passare attraverso le qualificazioni, che permettono di giocare qualche match in più sulla superficie e arrivare al tabellone principale più “rodati” di chiunque avversario si vada a trovare. E’ infatti anche questo uno dei motivi per i quali Sergey Bubka Jr, Raaven Klaasen e Richard Bloomfield hanno staccato il pass per il secondo turno, con il quarto giocatore proveniente dal tabellone cadetto, l’austriaco Alexandre Peya, che ha battagliato duramente con il numero 2 Santiago Giraldo, cedendo “solo” 7-6 1-6 6-4 dopo oltre due ore di gioco. Il figlio del tutt’ora detentore del record del mondo di salto con l’asta si è imposto 7-6 6-4 sull’australiano Guccione, Klaasen, sudafricano, ha sconfitto con due tie-break il funambolico serbo Ilia Bozoljac; mentre il britannico ha superato per 7-6 6-3 Christophe Rochus.

Avanzano i favoriti. Oltre al successo di Giraldo e quello di Mahut (che nonostante sia wild card va tenuto in considerazione come uno dei favoriti), han superato il match d’esordio anche la testa di serie numero uno Sam Querrey, vittorioso con un periodico 6-3 sul connazionale Jesse Levine, Mardy Fish (61 62 a Russel), il campione uscente Ram (6-3 7-6 a Navarro) e anche il “piccolo” Ollie Rochus, sempre a proprio agio sui “prati”, vittorioso 7-6 6-4 su Roger-Vasselin. Per concludere, accedono al secondo round anche il giamaicano Dustin Brown, impostosi 7-6 6-7 6-4 sul tedesco Phau; il giapponese Go Soeda (allenato da Sanguinetti), che ha sconfitto in tre set Taylor Dent (8); Frank Dancevic (7-5 6-4 a Gicquel) e Somdev DevVarman, che ha liquidato Kevin Kim con il punteggio di 6-4 6-3.


Nessun Commento per “LE ULTIME SORPRESE "VERDI"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • PIU’ UNICO CHE RARO Scatta oggi l'ATP 250 di Newport, ultimo torneo stagionale sull'erba, da sempre disputato in un' atmosfera favolosa che lo rende un evento unico sul panorama internazionale
  • SORPRESA KUDLA, DELUDE HARRISON Giornata agrodolce per i giovani americani a Newport: Kudla, n.394 Atp, elimina Karlovic e firma il colpaccio; Harrison cede netto a Clement. Avanti Isner, Haas e Mahut.
  • YANI, IL VETERANO CHE NON T’ASPETTI L'americano di Singapore, classe 1980 e numero 361 Atp, elimina la rivelazione Kudla e centra la sua prima semifinale Atp a Newport. Prima di questa settimana, Yani non aveva mai vinto un […]
  • KUDLA, IL SOGNO CONTINUA Dopo Ivo Karlovic il diciottenne statunitense supera anche la seconda testa di serie Grigor Dimitrov, raggiungendo a Newport il primo quarto di finale Atp in carriera. Avanzano tutti i favoriti
  • ATP NEWPORT: RAM ANNICHILISCE ISNER, FUORI ANCHE HARRISON Nella seconda giornata di incontri sui campi dell'International Tennis Hall of Fame, immediatamente k.o. John Isner. Il numero uno del seeding, al termine di una lotta incredibile, è […]
  • IL TORNEO “DELLA VITA” Richard Bloomfield manda k.o. anche la giovane speranza staunitense Ryan Harrison e centra la prima semifinale della carriera nel circuito maggiore. Fish rimonta e supera Dancevic

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.