LEMON BOWL 2012, SI COMINCIA

Al via le qualificazioni del torneo internazionale Under. Quasi 2000 iscritti alla competizione per giovani talenti
mercoledì, 28 Dicembre 2011

Il torneo di qualificazione del Lemon Bowl 2012 ha preso ufficialmente il via nella giornata del 27 dicembre, con più di 1200 giovani atleti pronti a sfidarsi per raggiungere l’agognato main draw. Ben 350 gli incontri disputati sui campi di New Penta 2000 (sede centrale del torneo), Madonnetta Fitness Park, Eschilo 2 e Polisportiva Palocco, in una splendida giornata di sole e di tennis.

Tantissimi i ragazzi alle prime armi, che stanno iniziando la loro avventura nel mondo del tennis agonisitico proprio con il Lemon Bowl. “Oggi uno dei miei ragazzi era al primo torneo della vita” – racconta un maestro – “e nei primi giochi tremava talmente tanto che non riusciva a tenere in mano la racchetta, ma piano piano si è sciolto e ha vinto il suo match. Sono esperienze importanti e farle qui al Lemon è un valore aggiunto per la loro crescita.”

Il numero totale di iscritti è di 1938, un record assoluto per la manifestazione capitolina. I ragazzi arrivano da tutta Italia a dimostrazione di un torneo di assoluto livello. “Il Lemon Bowl è un appuntamento fondamentale e imprescindibile per noi” – spiega Andrea Paiella, tecnico nazionale proveniente dal circolo umbro La Valletta Narni – “poiché ci permette di far confrontare i nostri ragazzi, circa una decina quest’anno, con i migliori d’Italia. La manifestazione è bellissima, perché unisce l’aspetto ludico dei principianti a quello di alto livello degli under di interesse nazionale.” Paiella avrà in campo anche suo figlio, classe 2001: “Il rapporto con mio figlio, da genitore-maestro, è piuttosto difficoltoso. Io cerco di non essere molto presente e lo lascio allenare con altri colleghi, anche perché penso che a 9-10 anni non sia facile, per il ragazzo, scindere i due ruoli di papà e allenatore.” Chiosa finale sulla situazione del tennis umbro, con un occhio di riguardo alla 2003 Matilde Paoletti che “è senza dubbio la più forte d’Italia del suo anno. Ma devo dire che la nostra regione è in un buonissimo momento, grazie anche all’ottimo lavoro di Luca Sbrascini, che si occupa del Centro Periferico di Perugia.”

Quasi tutte le categorie hanno esordito oggi sui campi del Lemon Bowl con il torneo di qualificazione, compreso il tabellone under 18, che quest’anno è molto più competitivo che in altre edizioni. “Ho letto i nomi dei ragazzi iscritti” – spiega Tomasz Drozd, maestro nazionale del Circolo Magistrati Corte dei Conti – “e il livello mi sembra davvero buonissimo. Potrebbe essere considerato tranquillamente un Open. I seconda categoria sono una ventina e soprattutto nel maschile vi saranno delle partite molto interessanti.”

Nella giornata di oggi, 28 dicembre, vi sarà ancora un’abbuffata di tennis per addetti ai lavori, appassionati e semplici curiosi. Saranno 271 le sfide da disputare sui campi del Lemon Bowl Babolat 2012 e lo spettacolo, come sempre, è assicurato.


Nessun Commento per “LEMON BOWL 2012, SI COMINCIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.