L’ORA DELLA FED CUP

TENNIS – Dopo la Coppa Davis riaccende i motori anche la più importante manifestazione a squadre femminile, che in questo 2013 festeggia la sua 50° edizione. Oltre a Italia - Usa, si giocheranno Rep. Ceca - Australia, Russia - Giappone e Serbia - Slovacchia
venerdì, 8 Febbraio 2013

Non sarà ultracentenaria come la Davis, ma anche la Federation Cup è riuscita a ritagliarsi un pezzo nella storia del tennis, raggiungendo il traguardo delle 50 edizioni. Tra sabato e domenica andrà in scena il primo turno del World Group 2013 che resta di fatto invariato nella formula e nella sostanza. Ancora una volta le migliori 8 formazioni del mondo si sfideranno nel tentativo di staccare il pass per le semifinali in programma ad aprile, mentre l’atto finale è previsto per i primi di novembre. Gli occhi degli sportivi italiani saranno puntati quasi esclusivamente verso Rimini, dove le azzurre partono favorite sfidando sul rosso gli Stati Uniti orfani delle sorelle Williams. Il resto del programma prevede anche le sfide tra Rep. Ceca -Australia, Russia  – Giappone e Serbia – Slovacchia, che tra rinunce e infortuni restano comunque interessanti e incerte.

Battaglia di Ostrava. Una delle sfide più attese e comunque più affascinanti del fine settimana pare essere quello di Ostrava, dove le padrone di casa della Rep. Ceca partono all’attacco per difendere il titolo dello scorso anno. Il calore della Cez Arena proverà a spingere le campionesse in carica nel confronto contro l’Australia, accreditandosi così  i favori del pronostico. L’incognita per le ceca si chiama Petra Kvitova, n.8 del mondo ma reduce da un inizio anno poco edificante. L’ex regina di Wimbledon potrà però contare sull’apporto di valide compagne. Lucie Safarova, n.18, risponde sempre presente in nazionale, mentre il duo Lucie Hradecka e Andrea Hlavackova risulta essere una vera garanzia in doppio. Sul fronte australiano le maggiori speranze vengono riposte su Samantha Stosur, che insieme alla Kvitova condivide però un avvio di stagione abbastanza avaro di soddisfazioni. Oltre la n.9 del mondo, gli “Aussi” puntano tutto su Jarmila Gajdosova, 26enne dal passato nobile e al momento in ascesa dal suo 168° posto attuale. Dovesse risolversi tutto al doppio di spareggio, gli australiani potranno comunque giocarsi le loro carte schierando la coppia Casey Dellacqua e Ashleigh Barty, fresche finaliste agli Australian Open, fermate solo dalle nostre  Errani e Vinci. Sono 7 i precedenti tra le due nazionali, con le padrone di casa avanti per 4-3, garantendosi tra l’altro anche l’unico confronto giocato sul veloce nel 1990. Le restanti sfide infatti, hanno avuto luogo tutte sulla terra rossa. La vinciente potrebbe essere la possibile avversaria dell’Italia in semifinale.

Questo l’esito del sorteggio:

Sabato dalle 13:00

Kvitova vs Gajdosova

Safarova vs Stosur

Domenica dalle 12:00

Kvitova vs Stosur

Safarova vs Gajdosova

Hradecka / Hlavackova  vs  Dellacqua / Barty

 

Serbia in panne. Senza le infortunate Ana Ivanovic e Jelena Jancovic, la Serbia vede ridursi notevolmente le sua chance nella sfida interna contro la Slovacchia, che rischia seriamente di fare il colpaccio. Sul veloce di Nis la Serbia mette in pista le seconde linee, puntando molto, o quasi tutto, sulle velleità di Bojana Jovanovski, n.39 del mondo. A supportarla in singolare ci proverà in un modo o nell’altro Vesna Dolonc, classe 89 e n.92 WTA. Completano la formazione le giovanissime Alexandra Crunic (n.175) e Ivana Jorovic, (n.757), che potrebbero restare solo spettatrici della sfida. Il tutto dipenderà dalle slovacche, che con Dominika Cibulkova, n.15 e l’esperta Daniela Hantuchova,n.58, sembrano possedere ampi margini di vittoria, difendendosi bene anche in doppio grazie alla coppia Jana Cepalova e Magdalena Rybarikova. Nelle 3 precedenti sfide due successi per le slovacche e 1 per le serbe, tra l’altro l’ultima datata 2011.

Questo L’esito del sorteggio

Sabato dalle 14:00  

Jovanovski vs Hantuchova

Dolonc vs Cibulkova

Domenica dalle 13:00

Jovanovski vs Cibulkova

Dolonc vs Hantuchova

Dolonc/Krunic vs Cepalova/Rybarikova

Kimiko contro tutte. L’ultimo confronto del gruppo mondiale sarà quello di del palasport olimpico di Mosca, dove andrà in scena la sfida del tutto inedita tra Russia e Giappone. Le asiatiche, neo promosse tra le migliori 8 del mondo, sembrano le vittime sacrificali al cospetto di una Russia che resta la logica favorita pur rinunciando a Maria Sharapova, ( scelta personale), e alle infortunate Svetlana Kutsezova e Anastasia Pavlyuchenkova. L’ampio bacino “d’utenza“ a cui può attingere il capitano Tarpischev prevede come n.1 la bella Maria Kirilenko, n.13 ed Ekaterina Makarova, n.20. Pronta eventualmente anche la n.33 del mondo Elena Vesnina. Esperienza importante anche per la giovane Margarita Gasparyan, n.226. Esperienza da vendere invece per Kimiko Date (n.77), veterana del circuito e della competizione con i suoi inossidabili 43 anni. La n.1 giapponese resta però Ayumi Moriya,(n.57), mentre a supporto ci saranno Misaki Doi, n.88 e Karumi Nara, n.153.

Questo l’esito del sorteggio

Sabato dalle ore 15:00

Kirilenko vs Date

Makarova vs Morita

Domenica dalle 14:00

Kirilenko vs Morita

Makarova vs Date

Gasparyan/Vesnina vs Doi/Morita

 

 

 

 

 


Nessun Commento per “L'ORA DELLA FED CUP”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • VOLA LA REP. CECA, PARI RUSSIA-GIAPPONE E SERBIA-SLOVACCHIA Tennis, Fed Cup: nel primo turno del World Group in vantaggio le campionesse della Rep. Ceca per 2-0 sull’Australia. Uno punto ciascuno invece per Russia e Giappone.
  • FED CUP. ITALIA-USA CON TANTE ASSENZE, SPICCA GERMANIA-SLOVACCHIA Tennis. Tempo di Fed Cup. Germania, Slovacchia, Usa, Spagna, Repubblica Ceca, Australia e Russia alla caccia del titolo dell'Italia. Il cammino delle campionesse in carica (prive di Errani […]
  • DAVIS CUP, LE CONVOCAZIONI DEL WORLD GROUP Dopo le convocazioni di Argentina-Italia, ecco i protagonisti delle altre sette sfide del World Group. Serbia senza Djokovic, Svizzera senza Federer, Spagna senza Nadal e Ferrer.
  • L’ITALIA ANDRÀ IN KAZAKISTAN Coppa Davis: la nazionale capitanata da Barazzutti è stata abbinata al Kazakhstan negli ottavi di finale del World Group della Coppa Davis 2015. Il sorteggio regala il fattore campo ai kazaki.
  • DAVIS: SPRINT NOLE, ANDY E FRANCIA Mentre l'Italia si fa stoppare dal Kazakistan, sono la Serbia di Djokovic e la Gran Bretagna di Murray a rubare la scena. Ottima prova di Monfils e Simon, che spingono i transalpini sul […]
  • FED CUP: IL RESTO DEL MONDO Mentre l’Italia sfidava l’Ucraina per un posto in semifinale, altre squadre lottavano nel World Group II per aggiudicarsi un posto nei playoff per il tabellone 2013

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.