LUTHI: FEDERER? FRESCO E MOTIVATO, NESSUN RITIRO NEL 2016

"Federer non si ritirerà dopo i Giochi Olimpici di Rio". Coach Severin Luthi tranquillizza i fan del Maestro svizzero.
martedì, 8 Settembre 2015

TENNIS – Roger Federer ha ancora molto da dare al tennis e tanto ancora da vincere nella sua personalissima ed ineguagliabile carriera”. Parole e musica di Severin Luthi, allenatore del team svizzero campione Davis in carica che, rassicura e molto, tutti i numerosi fan del ‘Maestro di Basilea’. Già perchè, proprio molti dei sostenitori più accaniti dell’ex numero uno del mondo, temevano il peggio, ossia il ritiro di Roger dopo i Giochi Olimpici di Rio ma, a quanto pare, questa ‘macabra’ ipotesi può essere definitivamente scongiurata.

“Roger ha ancora tante annate molto belle davanti a sé. Non ho per nulla paura che smetta l’anno prossimo, è ancora molto fresco e motivato”.

Affermazioni queste che non possono lasciare spazio ad altre ipotesi proprio perchè arrivate da chi, come Luthi, conosce alla perfezione il giocatore elvetico. L’attuale coach della nazionale che battè, nello scorso novembre a Lille, la Francia in finale Davis, è persona che ha trascorso quasi otto anni spalla a spalla col genio del tennis moderno. “Roger ha ancora tre anni di grande tennis nel suo braccio”, ha detto l’allenatore che confessa anche di non aver mai temuto per un ritiro di Roger da qui ai prossimi mesi a venire. “A nessuno è passato per la testa che Roger smettesse dopo le Olimpiadi. Sta giocando, forse, il suo miglior tennis, non potrebbe mai abbandonare tutto nel 2016”.

I Giochi che si disputeranno in Brasile sono, d’altronde, uno degli obiettivi principe di Federer che non è mai riuscito a conquistare una medaglia d’oro in tutti questi anni. Dopo il tentativo fallito in quel di Londra nel 2012, Roger avrà, dunque, una nuova opportunità. Si giocherà su campi in cemento, cosa che dovrebbe favorire il suo tennis fatto di grande aggressività misto ad una tattica sempre pensata e ragionata per eccellere.

L’allenatore del renano è tornato anche a parlare dell’ormai famoso Sabr (sneak attack by Roger), il nuovo colpo che sta facendo discutere il mondo del tennis con tanto di critiche da parte di ex campioni come Boris Becker. “Può essere decisivo nei momenti importanti, ma soprattutto può avere la sua importanza durante tutto l’arco del match – ha spiegato Lüthi – perché può influenzare l’avversario, che può perdere la sua serenità e commettere degli errori e allo stesso tempo dare a lui la carica positiva”.

“Sono sicuro che non sia l’unico giocatore in grado di farlo, ma Roger è estremamente dotato, con una mano incredibile. Non ha bisogno di economizzare le energie o accorciare i punti, ha semplicemente più facilità a costruire i punti in maniera diversa”, ha concluso il bernese.

Dunque Federer giocherà almeno fino ai suoi 37 anni. Potrebbe, in caso di vittorie Slam nei prossimi anni, cercare di battere un ulteriore record. Ossia quello di diventare il più ‘vecchio’ giocatore della storia a vincere una prova dello Slam. Ken Rosewall, al momento detiene lo scettro avendo vinto gli Australian Open nel 1972 alla veneranda età di 37 anni e 2 mesi. Se Roger dovesse vincere quest’anno gli US Open, salirebbe al terzo posto di sempre alle spalle di Andres Gimeno (vincitore del Roland Garros nel 1972 a 34 anni e 10 mesi) e battendo Andre Agassi, vincitore nella terra dei canguri nel 2003 a 32 anni e 9 mesi.


Nessun Commento per “LUTHI: FEDERER? FRESCO E MOTIVATO, NESSUN RITIRO NEL 2016”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • FEDERER BATTE DJOKOVIC…E’ LUI IL TENNISTA PIU’ RICCO! Roger Federer è il più ricco tennista di sempre. E' questo il verdetto del portale Billionaire.com che analizza quanto sia ampio il distacco con il vincitore di Wimbledon, Novak Djokovic...
  • FEDERER GIOCHERA’ A BASILEA Pace fatta tra il direttore del torneo di Basilea, Roger Brennwald, e Roger Federer. L'ex numero uno del mondo sarà, dunque, al via del torneo che vedrà il suo start a fine ottobre. Oltre […]
  • NADAL E DJOKOVIC GIOCHERANNO IN THAILANDIA Nadal e Djokovic presenti il 2 ottobre a Bangkok per un match d'esibizione.
  • PRE-QUALI ROMA, TUTTO PRONTO! L’iniziativa ha riscosso negli anni un grandissimo successo con un numero di iscrizioni sempre in crescendo. Nel 2014 sono stati oltre 3.000 i partecipanti ai tornei open BNL di […]
  • EMERGENZA CANADA IN DAVIS. DOPO RAONIC, OUT ANCHE POSPISIL Dopo il forfait di Milos Raonic, ancora guai per il Canada che, a breve, affronterà il Belgio in Davis. Vasek Pospisil non prenderà parte ai quarti causa infortunio al polso.
  • DISAVVENTURA ROMANA PER JEREMY CHARDY Jeremy Chardy bloccato in ascensore nel suo hotel romano dove alloggiava per gli Internazionali d'Italia. Ma la storia del tennis è ricca di episodi bizzarri con protagonisti le varie […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.