MANERBIO TERRA DI SORPRESE: È SUPER DONATI

Il torneo bresciano organizzato dal Tennis Club di Manerbio entra nel vivo. Clamorose le esclusioni di Melzer e Daniel, sorride l’italiano Donati
venerdì, 26 Agosto 2016

TENNIS – Vige l’alternanza in quel di Manerbio: un giorno avaro di sorprese, un altro ricco di clamorosi colpi di scena. È questa l’estrema sintesi della terza giornata di gare per il trofeo “Dimmidisi”, che quest’anno si propone agli appassionati con la sua quarantesima edizione. Il montepremi di 42.500 euro ha attirato diversi giocatori tra i Top 100 del ranking ATP, ma né gli addetti ai lavori, né tanto meno il direttore del torneo Gianni Saldini, potevano prevedere il clamoroso esito dei quarti di finale. Escono infatti in un sol colpo il primo e il secondo del tabellone, favoriti principali per scrivere il proprio nome nell’albo d’oro dopo quello del russo Kuznetsov.

Desta più scalpore senza dubbio la sconfitta del giapponese Taro Daniel, testa di serie numero due del seeding, che in mattinata non è riuscito a superare il serbo Krajinovic. Pratica relativamente facile per il ventiquattrenne tennista nato a Sombor, che accede alle semifinali grazie ad un 6-4 6-3 nell’unico match di giornata concluso in due set. Dall’altra parte del tabellone, l’austriaco Melzer, favorito d’obbligo alla vigilia, esce sconfitto dalla terra rossa di Manerbio dopo una battaglia durata 3 set. Dopo essersi aggiudicato il primo set per 6 giochi a 2, la testa di serie numero 91 del ranking ATP deve cedere gli altri due parziali con l’identico score di 6-4 all’argentino Leonardo Mayer. Esiti alterni, invece, per i due italiani ancora in corsa: Lorenzo Sonego e Matteo Donati, entrambi classe 1995 ed espressione del futuro tricolore, non possono che avere emozioni diverse. Il torinese, che a Manerbio è arrivato grazie ad una wild card, ha perso a testa alta contro il francese Jonathan Eysseric, capace di rimontare dall’iniziale 4-6 con un 6-3, prima di un combattutissimo terzo set concluso sul 7-5 dal transalpino.

A chiudere il programma di giornata la maratona tra il già citato Donati e il tedesco Nils Langer. Equilibrio in campo già dalla prima frazione, che il teutonico è riuscito ad aggiudicarsi soltanto con il punteggio di 7-6, con un’importante accelerata finale. Dal primo set perso per strada ad un passo dal traguardo, però, il 21enne italiano ha però tratto soltanto energia positiva, trasformando la rabbia in voglia di combattere. Da qui nasce la remuntada, conclusa con un 6-4 6-3 che ha esaltato il pubblico presente sugli spalti del Circolo Tennis bresciano. Non c’è però tempo per rilassarsi: domani si torna in campo. A partire dalle ore 11, infatti, Eysseric proverà a sovvertire il pronostico contro Krajinovic, mentre contemporaneamente si disputerà il match tra Donati e Mayer. Alla vigilia, i favori sono tutti dalla parte dell’argentino, ma l’italiano incitato dal pubblico di casa potrebbe provare il colpaccio e tentare di strappare un pass verso una finale che sarebbe più che meritata.


Nessun Commento per “MANERBIO TERRA DI SORPRESE: È SUPER DONATI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.