LA NUOVA VITA DI MARAT

L'ex numero 1 russo sta debuttando in questi giorni nel Champions Tour, ma la vera nuova sfida è quella che lo vedrà protagonista per un posto nella Duma
venerdì, 28 Ottobre 2011

Chengdu (Cina) – Non c’è dubbio che ogni suo passo fa notizia, ieri come oggi. E’ tempo di ritorni e nuove sfide per Marat Safin e il bello del tennis russo ha deciso di riprendere in mano la sua racchetta per dare nuovamente spettacolo nel Champions Tour e allo stesso tempo dedicarsi ad un nuovo impegno in politica.

Il tennista 31enne infatti è di scena in questi giorni in Cina e ad accoglierlo con i migliori auguri ci ha pensato Pete Sampras: “Non vedo l’ora di tornare a misurarmi con lui. Possiamo dire che c’è una storia nella storia per quanto riguarda i nostri incontri: lui portò a casa la sua prima vittoria nei miei confronti agli Us Open del 2000, torneo che lo incoronò per la prima volta nel mondo Slam. In quell’occasione riuscì a mettermi davvero in difficoltà E’ una persona con un gran carattere, ma allo stesso tempo un ragazzo meraviglioso e pieno di talento. Penso che sia tra i migliori della mia generazione”.

Sampras e Safin si sono scontrati diverse volte in carriera e nell’occasione menzionata dal tennista americano il 20enne russo, all’epoca dei fatti, s’impose per 6-4.6-3, 6-3, lasciando tutti a bocca aperta.

Il remake dei match precedenti andrà in scena domani a Chengdu, ma il torneo cinese si avvale della presenza di altri campionissimi del passato tra cui: Carlos Moya, Paradorn Srichaphan, Mark Philippoussis, Thomas Enqvist, Wayne Ferreira e Younes El Aynaoui.

Tuttavia le sorprese dell’eccentrico Marat non sono finite qui, il russo infatti ha confessato che la sua vera prossima sfida sarà la corsa al parlamento russo, notizia che tra conferme e smentite era nell’aria già da un po’ di tempo.

Dopo la vittoria d’esordio nel torneo contro  Wayne Ferreira, l’ex numero 1 del mondo ha rivelato ufficialmente che concorrerà per un posto alla Duma nella prossima tornata elettorale.

“Si è vero ho deciso di candidarmi per le prossime elezioni parlamentari – ha affermato il giocatore con aria decisamente seria – . Le elezioni avranno luogo il prossimo quattro dicembre, quindi devo sbrigarmi a finire al più presto le pratiche. E’ una nuova sfida, emozionante, mi ritengo un ragazzo intelligente e credo di aver molto d dare al mio paese. Voglio portare una ventata di novità”.

Poi sorridendo ha aggiunto: “Di sicuro sarò il più bello della Duma, ma solo perché mediamente i miei colleghi avranno circa 60 anni”.

Safin da qualche tempo è già al lavoro con la federazione russa ed inoltre ricopre incarichi speciali nel comitato olimpico in vista di Londra 2012, ma tutto questo da fare extra sportivo non gli ha tolto né un grammo di talento, né di classe.

“Per un giocatore ‘anziano’ ho giocato bene oggi – ha affermato Marat dopo l’incontro con Ferreira -. Questo è il mio primo Champions Tour, è come un nuovo debutto, ed è normale che io sia nervoso. Alcuni dei giocatori con cui mi scontrerò prossimamente hanno fatto parte anche alla mia stagione agonistica, siamo cresciuti insieme e quindi è un piacere ritrovarli di nuovo. Abbiamo passato anni e anni a scontrarci sul campo, mentre qui la situazione è molto più rilassata e familiare. Sono contento di essere qui, ma questo clima amichevole non deve far pensare ad un approccio arrendevole, anzi sono qui per batterli tutti, con rispetto parlando. L’atmosfera qui è completamente diversa a quella a cui eravamo abituati, ma è quella ideale in questo momento e sono sicuro che ci divertiremo”.

Infine ultima nota sulle sue racchette, dopo il premio speciale ricevuto dall’Atp come distruttore  numero 1 nel mondo, grazie alle 1055 fatte fuori nel corso della sua carriera. Qualcuno vedendolo arrivare in Cina con sole due racchette si è infatti, quasi, spaventato, ma Marat ha subito tranquillizzato tutti: “Non vi preoccupate le altre cento arriveranno domani”.


Nessun Commento per “LA NUOVA VITA DI MARAT”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ONOREVOLE MARAT Candidato alle ultime elezioni politiche, Marat Safin ha conquistatao un seggio al parlameto russo, iniziando la sua nuova avventura nella vita politica del paese
  • GUGA NELLA HALL OF FAME Gustavo Kuerten riceverà il riconoscimento il prossimo 14 luglio a Newport. “Non avrei mai pensato di ricevere un premio del genere. E’ un onore”, ha commentato il brasiliano, ex n.1 del […]
  • FABRICE SANTORO: IL MAGO SENZA ETA’ Fabrice Santoro, il tennista che ha partecipato ai tornei dello Slam in quattro decadi diverse, compie 41 anni. Ex promessa mantenuta solo in parte, più che le vittorie per lui ha parlato […]
  • US OPEN: C’ERANO UNA VOLTA “DUE” AMERICANI La crisi prolungata del tennis made in USA caratterizzerà anche i prossimi Us Open. Lontani i tempi in cui a Flushing Meadows l’orgoglio americano si traduceva sul campo in match […]
  • FABRICE SANTORO, IL MAGO DELLA RACCHETTA E' il compleanno di Fabrice "Le magicien" Santoro, ex 17 del mondo e vincitore di 6 titoli in singolare e 24 in doppio. Promessa mantenuta solo a metà, ma amato dal pubblico e dai […]
  • NON MI ARRENDO! Tommy Haas compie oggi 33 anni. Una carriera bloccata da troppi infortuni, ma lui non ha alcuna intenzione di arrendersi. E ha promesso alla figlia Valentina che tornerà in campo

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.