MARC LOPEZ-ARRUABARRENA, TENNISTI SPAGNOLI DELL’ANNO

La Spagna elegge i migliori tennisti del circuito maschile e femminile del 2016: vincono Marc Lopez e Lara Arruabarrena. Il riconoscimento della stampa
mercoledì, 14 Dicembre 2016

TENNIS – No, non è Rafa Nadal. E no, non è nemmeno una tra Garbine Muguruza e Carla Suarez-Navarro. I due tennisti spagnoli del 2016 non sono i grandi nomi delle classifiche mondiali, ma protagonisti che sono riusciti ugualmente a distinguersi nell’arco degli ultimi dodici mesi. Marc Lopez e Lara Arruabarrena strappano il premio ai colleghi più famosi, dando un segnale di come anche i giocatori delle retrovie possano ottenere i riconoscimenti che i riflettori tardano a concedere.

La Asociación de Periodistas de Tenis si è espressa durante il diciannovesimo galà annuale, scegliendo quindi i due elementi della Roja tra tutti i candidati. La scelta di premiare Marc Lopez è quasi completamente riconducibile al doppio exploit del Roland Garros prima e delle Olimpiadi di Rio de Janeiro poi: il tennista catalano, 34 anni, ha disputato la stagione più importante in 17 anni di carriera da professionista. Il trionfo a Parigi con Feliciano Lopez e quello in Brasile con Nadal gli valgono un premio che, al netto delle annate dei suoi connazionali, è da considerarsi ben meritato. Con 249 vittorie e 158 sconfitte, oltre ad un decimo posto nel ranking del doppio, c’è un 2017 durante il quale confermarsi sugli stessi livelli della stagione appena conclusa.

Tanta soddisfazione anche per la Arruabarrena, che nel 2016 ha conquistato il secondo titolo della sua carriera a Seoul. La vittoria in Corea del Sud è il catalizzatore per l’assegnazione del riconoscimento alla ventiquattrenne giocatrice basca, che sta cominciando a farsi notare anche nel circuito WTA dopo una buona dose di successi anche in ITF. Adesso, da numero 66 del ranking femminile, si prepara ad insidiare le più note colleghe iberiche: raggiungere il settimo posto della Muguruza e il dodicesimo della Suarez-Navarro è ancora complicato, ma la nuova stagione potrebbe riservare risvolti ugualmente interessanti.

Tra i premi assegnati, ce n’è uno anche per il giudice di sedia Javier Moreno, insignito del riconoscimento al Fair Play. Con circa cento match di Coppa Davis e 23 di Fed Cup arbitrati, oltre a tre finali del Grande Slam ed altri 59 incontri nei major, l’arbitro internazionale dal 1985 festeggia con l’applauso della stampa gli oltre tremila incontri diretti nella sua ultratrentennale carriera. Premiato con lui anche Beto Agustì, presidente del Real Club de Tenis Barcelona, nonchè presidente della lega ACB e del Circuit de Catalunya.

Per completare la cerimonia, i giornalisti e gli ospiti hanno omaggiato Roberto Vizcaino. Un minuto di silenzio per commemorare l’ex giocatore ed allenatore, scomparso domenica scorsa. Un momento emozionante che ha sancito la degna chiusura dell’evento, con un modello a cui ispirarsi per la filosofia del tennis spagnolo.


Nessun Commento per “MARC LOPEZ-ARRUABARRENA, TENNISTI SPAGNOLI DELL'ANNO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.