MARIA SHARAPOVA: “SONO LA NUMERO 2?! FANTASTICO!”

TENNIS – A Indian Wells si è già delineata la finalissima: sarà un classico tra Maria Sharapova e Caroline Wozniacki. Le interviste dopo le semifinali.
sabato, 16 Marzo 2013

Tennis. Indian Wells, California (USA) – Dritto vincente e game, set and match Maria Sharapova che non solo avanza alla finale del BNP Paribas Open ma si riprende il numero due del ranking WTA. La russa, questa notte, ha battuto la connazionale Maria Kirilenko per 6-4, 6-3.

“Ha fatto un paio di rimonte in questo torneo così ho dovuto fare un passo in avanti nel secondo set,” ha spiegato la Sharapova. “Il primo è stato un po’ ombroso, il secondo molto meglio.”

“E’ sempre un avversaria difficile, è un macinino. Lei ti fa lavorare sodo sul campo, ottiene un sacco di risposte vincenti e ha anche tanta varietà. Io non ho voluto darle il tempo per sfruttare queste opportunità, perché è davvero una buona giocatrice. E credo che questo è stato il suo miglior torneo finora.”

Masha ha appreso la news del sorpasso al numero 2 su Victoria Azarenka durante la conferenza stampa “Sono io? È fantastico! Meglio che numero 3, giusto?”

Maria Kirilenko invece è rimasta davvero delusa da questa sconfitta, ma molto felice per l’ottimo torneo disputato.

“Posso solo dirvi le cose positive di questo torneo. Sono felice di come sto giocando e questo significa che sto andando nella direzione giusta”, ha detto. “Non ci sono giocatrici che giocano male in questo momento, così devi esserci ogni partita”.

La prossima avversaria per Maria Sharapova è Caroline Wozniacki. Sfida davvero intrigante tra due ex numero 1 del mondo ed ex campionesse a Indian Wells, la Sharapova vincente nel 2006 e la Wozniacki nel 2011. La danese, sempre questa notte, ha battuto la tedesca Angelique Kerber con il punteggio di 2-6, 6-4, 7-5.

“Ho usato un determinato piano di gioco in partita, sentivo che stavo facendo la cosa giusta. Sono mancata un po’,” ha detto la Wozniacki della partenza lenta. Anche se giocavo grandi colpi lei rispondeva bene e ha fatto buoni contrasti, ha davvero giocato bene. Così ho mantenuto sangue freddo e ho cercato di recuperare.”

“Sapevo che avrei dovuto tenermi vicino alla linea di fondo, giocare più alto al suo rovescio a volte e aspettare il momento giusto per andare ad attaccare” spiega Carola.

“L’ho presa per come è arrivata, cercavo di trovare un modo per vincere”, ha detto. Non ha molta importanza come. L’importante è vincere i punti, in fondo. Sentivo di aver giocato alcuni buoni punti. È una partita a scacchi là fuori, devi scoprire dove si trova il più debole dell’avversario”.

Questa è la terza finale della Wozniacki a Indian Wells negli ultimi quattro anni. Finalista nel 2010, ha vinto il titolo nel 2011 ed ora è in finale.

“Mi piace molto questo torneo, penso che si vede”, ha detto. “Il campo mi va molto bene, ma è piuttosto lento e questo mi permette di fare ciò che voglio, ma allo stesso tempo, mi sento arrivare addosso un sacco di palle. Avere questo mix va bene. La folla è incredibile, il tempo è bello. È un po’ per tutte queste cose.”

Nonostante tutto la Kerber è andata vicino a vincere mettendo a segno 100 punti rispetto ai 101 della Wozniacki.

“Alla fine credo di aver  vinto i punti importanti”, ha detto la Kerber. “E’ stata una partita difficile sin dall’inizio. Ho iniziato molto bene, ma lei ha trovato il suo gioco nel secondo set e ha davvero iniziato a giocare meglio. Non è facile perdere in questo modo, ma va bene. Ora attendo il prossimo torneo.”

Attendiamo quindi la finale Sharapova-Wozniacki, due che si conoscono abbastanza bene, ma che non perdono l’occasione di analizzarsi e studiarsi ad ogni match.

“Caroline è pericolosa quando ha l’opportunità di aprirsi il campo e correre da parte a parte” dice la Sharapova della sua prossima avversaria.

“Maria è una grande avversaria e combatte per ogni punto”, ha detto a sua volta la Wozniacki della russa. “Gioca in maniera molto aggressiva, cerca di prendere ogni palla e gioca molto piatta. Sarà molto dura”

 


Nessun Commento per “MARIA SHARAPOVA: “SONO LA NUMERO 2?! FANTASTICO!””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • INDIAN WELLS: PAGELLE FEMMINILI TENNIS -Con il facile successo di Maria Sharapova si chiude l’edizione 2013 del torneo californiano. Tra conferme e delusioni, proviamo a dare i nostri voti alle protagoniste principali […]
  • È ANCORA AZARENKA – SHARAPOVA TENNIS – A Wimbledon , per il secondo Slam di fila le due campionesse dell’Est Europa vengono sorteggiate nella stessa metà di tabellone. Serena Williams quindi, viene abbinata ad […]
  • SERENA COME UN TRENO, SORPRESA KIRILENKO Nei quarti di finale del torneo olimpico, la Williams distrugge anche Caroline Wozniacki, lasciandole la miseria di tre giochi. In semilfinale troverà la Azarenka (6-4 7-5 alla Kerber). La […]
  • GRANDE HALEP, VINCI ANNICHILITA TENNIS - A ’s-Hertogenbosch Simona Halep si conferma avversaria indigesta per la nostra Roberta Vinci, sconfitta con un perentorio 6-0, 6-1 in 58 minuti di gioco. Avanzano Flipkens e […]
  • IW: AVANTI FLAVIA, FUORI ERRANI, WOZNIACKI E IVANOVIC Ottavi di finale per l’ultima azzurra rimasta: la brindisina mette ko Samantha Stosur e si avvicina di un altro passo al risultato dello scorso anno. Esce invece Sara Errani battuta da […]
  • WTA TOUR: WOZNIACKI PARTE BENE, DELUSIONE MERTENS L’ex numero 1 del mondo concede quattro game e approda al terzo turno del WTA di Charleston, dove sfiderà Buzarnescu

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.