MARION BARTOLI RITORNA SULL’ERBA, MA A LIVERPOOL

Marion Bartoli torna in campo per un match d’esibizione. La campionessa in carica di Wimbledon ha accettato l’invito del Liverpool Criket Club e la prossima estate giocherà di nuovo sull’erba a poche settimane dai Championships
venerdì, 2 Maggio 2014

Tennis – Marion Bartoli tornerà a giocare seppur in un match d’esibizione. La notizia, ovviamente meno clamorosa di quella relativa al suo recente ritiro, crea comunque interesse visto che si tratta di una delle tenniste o meglio ex tenniste meno convenzionali della storia.

La francese lo scorsa estate regalò una serie di fuori programma alla routine del circuito Wta. Prima l’inaspettato successo sull’erba regale di Wimbledon, con una cavalcata atipica nel torneo, visto che arrivò al confronto con Sabine Lisicki senza incrociare neanche una top 15, poi, con ancora l’eco di una vittoria imprevista che aleggiava intorno a lei, l’inatteso addio al mondo del tennis il 15 agosto 2013.

La sconfitta patita da Simona Halep a Cincinnati segnò il punto di non ritorno nella carriera di Marion che da allora non ha più messo piede in campo, lasciando spazio ad altre attività senza la racchetta in mano. La decisione di partecipare al match-evento di Liverpool non fa di certo cambiare idea alla francese che non manca di ribadire il concetto.

“Quella a Liverpool sarà la mia prima partita di fronte ad un pubblico dopo il mio ritiro. Sono contenta di giocare ma non c’è alcuna possibilità che io possa tornare sui miei passi

“Ci sono due persone dentro di me. Finora ho conosciuto quella legata al tennis, adesso, alle soglie dei 30anni, voglio esplorare l’altra. È arrivato per me il momento di iniziare un altro viaggio, quello fatto di creatività. Sto lavorando sodo, come è mio solito fare, sulla pittura e sul design. Sto disegnando scarpe, borse, gioielli ed attrezzature sportive. In più mi occupo di solidarietà e parte del ricavato di questa mia nuova attività sarà destinato all’UNICEF”

Nessun rimpianto almeno finora per l’ex tennista francese che, soprattutto per via dei problemi legati al suo stato fisico, continua a pensare di aver fatto la scelta giusta, anche se un pizzico di malinconia le torna in mente

“Il mio corpo stava cominciando ad accusare gli acciacchi. Passavo più tempo con il fisioterapista che in campo. Ero arrivata fino a quel punto impegnandomi sempre al massimo. Mio padre una volta mi disse che se continuavo a lavorare con dedizione, un giorno avrei trovato i benefici e così è stato. Un attimo prima del punto decisivo a Wimbledon ho chiuso gli occhi ed ho ripensato a quelle frasi, quando li ho riaperti ho servito un ace per vincere il titolo. Credo che ognuno di noi ha 10 secondi perfetti nella vita, quelli erano i miei. È stato il mio destino, i miei sogni si sono realizzati”

Sogni realizzati o meglio grande soddisfazione da parte degli organizzatori del “Liverpool Hope University International Tennis Tournament” che, incassato il si della Bartoli, si godono anche le adesioni di altri ex campioni del calibro di  Virginia Wade e Greg Rusedski come dichiara il direttore del torneo Andres Borg: “Siamo stati fortunati nel passato ad avere tanti grandi giocatori, ma quest’anno le partecipazioni sono davvero eccellenti. E’ la prima volta che una campionessa in carica di Wimbledon partecipa al nostro torneo, e noi non possiamo che esserne orgogliosi.”


I commenti sono chiusi.

Articoli correlati

  • DAY 8, DI SCENA I QUARTI FEMMINILI TENNIS – Wimbledon: si disputano oggi i quarti di finale femminili, orfani delle prime tre teste di serie del circuito (Williams, Sharapova, Azarenka). Il centrale sarà tutto per la […]
  • LISICKI: “SONO ANDATA IN CAMPO PER VINCERE!” TENNIS - La tedesca Sabine Lisicki si qualifica ai quarti e spegne i sogni di gloria di Serena Williams, sottraendole la possibilità di vincere il suo sesto titolo ai Championships. "Mi ha […]
  • BARTOLI: “IL MIO SEGRETO? UN SONNELLINO PRIMA DEI MATCH” TENNIS – Wimbledon ha le sue finaliste. La francese Marion Bartoli e la tedesca di origini polacche Sabine Lisicki si sfideranno sabato per la corona dei Championships e nel frattempo […]
  • LA REGINA È MARION BARTOLI TENNIS - Marion Bartoli sconfigge Sabine Lisicki con il punteggio di 6-1 6-4 e conquista Wimbledon. Un match dominato dalla francese che dopo la finale persa nel 2007, riesce ad agguantare […]
  • TUTTI ODIANO MARION BARTOLI TENNIS - Marion Bartoli ha conquistato Wimbledon vincendo con merito tutte le partite in campo. Eppure, secondo alcuni, la francese è indegna di figurare nel palmarés del torneo più […]
  • DUE SETTIMANE DI ORDINARIA FOLLIA TENNIS - L’Apocalisse che mercoledì 26 giugno si è abbattuta sui campi del “All England Tennis and Croquet Club”, ha anticipato di cinque giorni la detronizzazione di Serena Williams. Le […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.