MARTINA HINGIS, DA NUMERO 1 A MAMMA

A 38 anni, Martina Hingis aspetta una bambina dal marito ed ex medico sportivo Harry Leemann. Una carriera da coach e da mamma all'orizzonte.

TENNIS – Nel giorno del suo compleanno numero 38, Martina Hingis ha dato un annuncio che vale un’intera carriera. L’ex stella del tennis svizzero ha diffuso la notizia della sua gravidanza, facendola coincidere con il giorno del suo compleanno. Con una carriera da allenatrice in rampa di lancio, è anche tempo di pensare alla famiglia.

L’annuncio è arrivato direttamente sul suo profilo Twitter, con i ringraziamenti per gli auguri di compleanno e un messaggio inequivocabile: “Colgo l’occasione per dirvi che sarà l’ultimo compleanno che festeggeremo in coppia, perché la nostra famiglia diventerà presto di tre persone!”. Con il messaggio sul social, anche la foto di un completino rosa da bambina targato US Open.

Per la Hingis è un crocevia importante sia per la sua vita, sia per la carriera. L’ex giocatrice elvetica diventa mamma a 38 anni, dopo una carriera stellare nonostante alti e bassi nel corso della sua avventura da professionista. Il 1997 da favola, con il Grande Slam sfiorato per la sconfitta in finale del Roland Garros, poi il numero uno del mondo a 17 anni e la vittoria alle Finals, senza dimenticare l’argento olimpico nel doppio alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016 e la vittoria di tutti i quattro major sempre in coppia, sia femminile che mista.

Adesso la nuova avventura in veste di coach, che però dovrà necessariamente e momentaneamente accantonare per svolgere il regolare percorso della gravidanza. Harry Leemann, ex medico sportivo, è il suo attuale marito dal luglio del 2018, nonché padre della futura primogenita. In tanti, prima di lei, hanno dovuto dividersi tra la famiglia e la carriera professionistica: basti pensare a Federer e Djokovic tra gli uomini, ma soprattutto a Kim Clijsters, Amelie Mauresmo e Justine Henin nel circuito femminile. Non a caso, si tratta di cinque nomi che hanno fatto la storia del tennis nel terzo millennio. Non a caso, c’è la massima fiducia sul fatto che anche la Hingis sarà in grado di conciliare i due lati della sua vita.


Nessun Commento per “MARTINA HINGIS, DA NUMERO 1 A MAMMA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • RADWANSKA, AL LAVORO CON LA NAVRATILOVA La polacca ha pubblicato, sul suo canale Twitter, la foto che la ritrae con la leggenda degli anni '80. Ma c'è un'altra Martina nel suo passato: il suo cognome è Hingis. "Ha pensato anche […]
  • SANIA MIRZA AGAINST THE ODDS È uscita l’autobiografia della tennista indiana, sicuramente una delle sportive più criticate in patria, ma allo stesso tempo una delle icone più rappresentative della lotta per la parità […]
  • MARTINA HINGIS NELLA HALL OF FAME TENNIS- Sei anni dopo il suo ritiro ufficiale, la campionessa svizzera viene premiata oggi a Newport e inserita nella Hall of Fame.
  • MARTINA HINGIS, CACCIA AI DOPPISTI PER RIO Senza Federer nel doppio misto e dopo il forfait della Bencic in quello femminile, Martina Hingis è costretta a correre i ripari per salvare le Olimpiadi
  • WTA, DOVE PORTA IL RANKING DI FINE ANNO? Tutti a caccia della Halep, dalle big alle rising stars. La WTA si conferma un mondo precario, il 2019 si prepara ad altre mille sfaccettature.
  • PENNETTA-HINGIS, FINISCE QUI La svizzera e l'azzurra concludono la loro avventura in doppio, delusione per i risultati conseguiti. L'ex numero uno del mondo, alla vigilia di Indian Wells e Miami, sceglie Sania Mirza […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.