MARTINA TREVISAN PUÒ SOGNARE IN GRANDE

Dopo la semifinale raggiunta a Parigi, Martina Trevisan è autorizzata a sognare in grande
martedì, 21 Giugno 2022

Tennis. Martina Trevisan è stata capace di raggiungere la semifinale al Roland Garros, facendo sognare i tifosi italiani per quasi due settimane.

In una lunga intervista concessa a ‘Sportweek’, la tennista azzurra ha rivelato com’è cambiata la sua vita negli ultimi anni.

“Sinceramente, sono la stessa Martina di prima. Ovviamente avere raggiunto la semifinale al Roland Garros mi ha dato tanta fiducia e nuova consapevolezza delle mie qualità.

Ma siccome ritengo il risultato un punto di partenza e non certo di arrivo, credo che lavorerò ancor più duramente; la pressione è un problema che non mi pongo.

Il mio è stato un percorso graduale di crescita che non è ancora concluso, sono ambiziosa ma per continuare a inseguire i miei sogni devo rimanere concentrata su quello che faccio.

Con una parte del milione e centomila euro guadagnato a Parigi, ho rafforzato il mio staff. Perché senza di loro non sarei mai arrivata fin qui“ – ha detto Martina.

La Trevisan ha poi affrontato la questione del maggior appeal del tennis maschile rispetto a quello femminile: “Parlando del maggior appeal del maschile Amelie si riferiva alla presenza di match femminili nella sessione serale, quella più seguita: del resto, se hai un match tra Nadal e Djokovic, non si tratta di una semplice partita di tennis, ma di qualcosa che va oltre.

Stiamo parlando di leggende, qualunque altra partita si scolora, in confronto.

Ma nella mia semifinale contro la Gauff, il Centrale era pieno, quindi non vedo contrapposizioni feroci. Il tennis femminile ha un problema di autopromozione, ma è una questione che riguarda le istituzioni del nostro sport.

Io mi limito all’aspetto tecnico: si diceva che ormai il gioco si fosse uniformato, che contassero solo il fisico e la potenza, e invece ti esce una Swiatek che ha un formidabile senso dell’anticipo e variazioni di ritmo fenomenali.

Forse sarebbe opportuno guardare più ai risultati che al marketing. Le sorelle Williams e la Sharapova sono personaggi inimitabili e leggendari, ma lo sono diventate perché erano fortissime a giocare a tennis“.


Nessun Commento per “MARTINA TREVISAN PUÒ SOGNARE IN GRANDE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.