MASHA CONTRO ANA, LA BAGARRE DEL MEDICAL TIME OUT

"Mettete i medical time out a pagamento!": questa la proposta di Maria Sharapova dopo la vittoria contro la Kirilenko. Pronta la risposta di Ana Ivanovic, che Masha aveva criticato per aver chiamato un MTO nella semi di Cincinnati: "Mi sembra troppo severo. Io penso che i tennisti chiedano i MTO solo quando ne hanno bisogno".
mercoledì, 27 Agosto 2014

Mettere i medical time out a pagamento. Questa l”idea è di Maria Sharapova, per risolvere il problema dell’abuso del medical time out, ossia la facoltà di chiamare il medico o il fisioterapista per curare un infortunio nel giro di 3 minuti. Spesso però alcuni tennisti sembrano abusare di questa possibilità, tirando in ballo finti malesseri quando ci si trova in situazioni di svantaggio per trovare il tempo di raccogliere le energie o peggio, distrarre l’avversario. Inoltre, quasi mai il tempo regolamentare viene rispettato.

Era stata proprio Masha, dopo la semifinale persa di Cincinnati, a criticare il comportamento di Ana Ivanovic, che aveva chiesto un MTO per un malessere durante il secondo game del terzo parziale. La siberiana si era visibilmente irritata e qualche game avanti, sul 4 pari, dopo aver regalato il contro-break con un doppio fallo, si è rivolta ironicamente al giudice di sedia gridandole contro: “Check her blood pressure!”, riferendosi al fatto che il fisioterapista le aveva misurato la pressione.

La russa ha rincarato la dose ieri, dopo la vittoria in rimonta contro la connazionale Maria Kirilenko: “Metterei a pagamento i MTO. In questo modo, vedremmo davvero chi li usa e chi non lo fa. Ogni chiamata dovrebbe costare 2.500 dollari o qualcosa del genere. Sarebbe divertente”.

In effetti questi periodi di pausa rischiano di infastidire l’avversario, facendogli perdere il filo della partita. “Credo di aver imparato a gestire queste situazioni – ha osservato la cinque volte campionessa Slam – a volte, la valutazione medica è ancora più lunga dello stesso intervento. E’ importante rimanere concentrati, non restare sempre seduti, muoversi e magari tirare qualche servizio”.

Non si è fatta attendere la risposta di Ana Ivanovic. Alla domanda su cosa pensava della provocazione di Maria, la serba ha osservato: “Credo sia un’idea un po’ troppo severa. Ma sono sicura che molti tennisti accetterebbero di pagare se è qualcosa che riguarda la salute. Magari le pause per andare alle toilette. In ogni caso, credo che i tennisti usino i MTO quando davvero ne hanno bisogno”.

Una risposta abbastanza diplomatica, quella di Ivanovic, che tuttavia passa la palla alla siberiana. La disputa sul MTO è diventata una piccola gara di frecciatine tra due belle e vincenti regine del tennis. A quando il prossimo passo?

 


Nessun Commento per “MASHA CONTRO ANA, LA BAGARRE DEL MEDICAL TIME OUT”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • WTA PECHINO: IN FINALE SHARAPOVA E KVITOVA Maria Sharapova mette KO Ana Ivanovic, mentre accede alla finale con più fatica Petra Kvitova. Entrambe a caccia del quarto titolo stagionale; sarà l'ottavo scontro diretto tra la russa e […]
  • ANA VS MARIA, SFIDA TRA EX NUMERO 1 Sharapova e Ivanovic tornano ad incontrarsi a distanza di quattro anni dal loro ultimo match: alle spalle storie differenti, ma la voglia di riscatto è forte per entrambe, anche se […]
  • URAGANO MASHA A Melbourne perfetta la prova di Maria Sharapova, che ha lasciato appena un game all'americana Jamie Hampton. Avanti Serena Williams. Bene anche Ana Ivanovic, vincente su Michaella Krajicek
  • SANIA MIRZA SALUTA IL 2011 La tennista indiana tornerà ad allenarsi nel giro di quattro settimane, non potendo quindi disputare il finale di stagione. Ivanovic e Sharapova prossime al rientro.
  • STANNO ARRIVANDO SHARAPOVA, IVANOVIC, ERRANI E VINCI Torna il 1° dicembre “La grande sfida”, un’occasione unica per gli appassionati di tennis. Al Mediolanum Forum di Assago (Milano) si affronteranno Maria Sharapova, Ana Ivanovic, Sara […]
  • L’ARTE DEL MEDICAL TIME OUT Il primo turno di Wimbledon ha riacceso i riflettori su una tematica spinosa: quella delle pause mediche "strategiche". Baltacha (nella foto), Falla e Schiavone hanno vinto i loro match, […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.